base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Zahed Gilani

Zahed Gilani

Taj Al-Din Ebrahim ibn Rushan Amir Al-Kurdi Al-Sanjani (o Sinjani; persiano: تاج الدين ابراهيم كردی سنجانی) (1216–1301), intitolato Sheikh Zahed (o Zahid) Gilani, era un Gran Maestro iraniano (mursh kamil) del famoso Ordine Sufi Zahediyeh a Lahijan. È anche conosciuto come Sultân-ûl Khalwatiyya e Tadj'ad-Dīn Ebraheem Zāheed al-Geylānī .

Il santuario di Zahed Gilani

La sua vita

Dalla metà del 13 ° secolo, lo sceicco Zahed è stato venerato come autorità spirituale e la sua tomba vicino a Lahijan nella provincia di Gilan in Iran, sulle rive del Mar Caspio, attira numerosi pellegrini nel villaggio di Sheikhanvar . I suoi antenati provenivano dall'antica città iraniana di Sanjan in Khorasan (situata nell'attuale Turkmenistan). In fuga dall'invasione di Seljuq che alla fine avrebbe conquistato gran parte della Persia, i suoi antenati si stabilirono a Gilan alla fine dell'XI secolo. Taj Al-Din Zahed Gilani fu in grado di raggiungere l'influenza culturale e religiosa sui governanti Ilkhanid (1256-1353), discendenti di Gengis Khan, che seguirono il dominio di Seljuq.

Il suo discepolo più noto fu Safi-ad-din Ardabili (1252–1334), l'Eponimo della dinastia safavide (1501–1736). Ha sposato la figlia di Zahed Bibi Fatima e, a causa dell'interesse del figlio primogenito di Zahed, Gamal Al-Din Ali, gli è stato affidato l'ordine Zahediyeh Sufi del Gran Maestro, che ha trasformato nel suo proprio Ordine Safaviyya (ordine Sufi). Il figlio secondogenito di Zahed Gilani, Sadr al-Dīn, sposò la figlia di Safi Al-Din da un precedente matrimonio. 170 anni dopo la morte di Safi Al-Din (e 200 anni dopo la morte dello sceicco Zahed Gilani) Safaviyya aveva acquisito sufficiente potere politico e militare per rivendicare il Trono dell'Iran (settentrionale) per l'erede di Safavid, Shah Ismail I Safavi. Le due famiglie dovevano essere intrecciate per molti secoli a venire, per sangue e per cause spirituali reciproche.

Il Sil-silat-al-nasab-e Safaviyeh o Genealogia dei Safavidi , è stato scritto da Pir Hossein Abdul Zahedi, un discendente del 17 ° secolo di Zahed Gilani. Questa agiografia in lode degli antenati safavidi, era dedicata alla genealogia dei maestri sufi safavidi.

Anche gli ordini turchi di Bayrami e Jelveti hanno avuto origine nell'Ordine Zahediyeh Sufi di Zahed Gilani.