base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Zucca di cera

Zucca di cera

Benincasa hispida, la zucca cera, detta anche zucca di cenere, bianco zucca, zucca inverno, il sego zucca, zucca di cenere, e melone d'inverno e “melone preservare cinese” è un vitigno coltivato per la sua stessa frutto di grandi dimensioni, mangiato come un vegetale a maturità.

È l'unico membro del genere Benincasa . Il frutto è sfocato da giovane. Il melone immaturo ha una polpa bianca spessa che è dolce quando viene mangiata. Alla maturità, il frutto perde i suoi peli e sviluppa un rivestimento ceroso, dando origine al nome zucca di cera e fornendo una lunga durata. Il melone può crescere fino a 80 cm di lunghezza. Ha fiori gialli e foglie larghe. Il gusto è piuttosto insipido.

È originario dell'Asia meridionale e del sud-est asiatico. La zucca di cera è ampiamente coltivata in tutta l'Asia, tra cui Giava e Giappone, i luoghi in cui si ritiene abbia avuto origine.

Etimologia

Il nome "melone d'inverno" che viene talvolta dato a questa pianta si basa sul nome cinese dōngguā (冬瓜), tuttavia, il carattere 瓜 ( guā ) può anche significare "zucca" o "zucca". È probabile che il nome "melone" sia dato perché questa zucca è talvolta candita o trasformata in un tè dolce; vedere la sezione Usi di seguito.

Coltivazione

È coltivato in terriccio ben drenato e suoli sabbiosi, in climi miti caldi, ma non tollera le gelate. Le colture sono coltivate in alvei o solchi e hanno bisogno di un'irrigazione costante durante la stagione di crescita.

usi

La zucca di cera richiede un clima molto caldo per crescere ma può essere conservata per molti mesi proprio come la zucca invernale. Le zucche di cenere del subcontinente indiano hanno un rivestimento bianco di consistenza ruvida (da cui il nome zucca di cenere, letteralmente, in alcuni vernacolari). Le varietà del Sud Est asiatico hanno una consistenza cerosa liscia. È una delle poche verdure disponibili durante l'inverno nelle aree a vegetazione decidua, quindi il suo nome cinese significa letteralmente "zucca invernale". La zucca di cera in genere può essere conservata per 12 mesi. In India, la zucca di cera è riconosciuta per le sue proprietà medicinali nel sistema di medicina ayurvedica. Ha anche un significato nelle tradizioni spirituali dell'India e dello Yoga, dove è identificato come una grande fonte di Prana.

Nella cucina vietnamita, si chiama bí đao , che di solito viene utilizzato per preparare zuppe o stufati. Se cucinato con costine di maiale, la zuppa risultante viene tradizionalmente pensata per aiutare a produrre più latte per le madri che allattano.

Nella cucina cinese le zucche vengono utilizzate in padella o solitamente combinate con carne di maiale o ossa di maiale / manzo per preparare la zuppa di zucca invernale, spesso servita nella zucca scavata, scolpita raschiando il rivestimento ceroso. Viene anche tritato e candito come caramella al melone d'inverno (táng dōng guā) da consumare comunemente nei festival di Capodanno o come ripieno per la torta Sweetheart (lǎopó bǐng). È stato anche usato come base di riempimento in mooncakes cinesi e taiwanesi per il Moon Festival.

Nelle Filippine è candito (indicato chiaramente come kundol ) ed è usato come ripieno di pasticceria per bakpia ( hopia nelle Filippine). È anche un ingrediente in alcune zuppe salate (sabaw) e in padella (guisado).

Nella cucina indiana questa zucca viene tradizionalmente utilizzata per preparare un'ampia varietà di piatti. Nel nord dell'India viene utilizzato per preparare una caramella chiamata petha . Nella cucina dell'India meridionale, viene tradizionalmente utilizzato per preparare una varietà di curry, tra cui uno stufato a base di yogurt. Il succo di zucca di cenere grezza (Maipawl) viene utilizzato dalla comunità Mizo dell'India nord-orientale come rimedio naturale per il trattamento della dissenteria da lieve a grave. Nel nord dell'India, in particolare nell'Himalaya centrale, è abbinato a legumi come il moong che quando schiacciato insieme alla zucca invernale si traduce nella preparazione di un piatto localmente chiamato bari . Quando viene essiccato alla fredda luce solare invernale diventa un po 'duro e viene utilizzato come piatto al curry e consumato insieme a riso o focaccia. Questa pratica è praticata in Himalaya da molto tempo, poiché le persone in montagna dipendono dalla natura per aiutarle a sopravvivere a inverni rigidi. Questo bari è un'ottima fonte di ferro e vitamine e viene consumato in modo diverso in montagna.

In Andhra Pradesh, si chiama "boodidi gummidikaya" (lingua Telugu). È usato per preparare stufati, soffriggere e vadialu. I Vadialu (plurale; il vadiam è singolare) sono fatti tagliando la zucca in piccoli pezzi e mescolando con yogurt e spezie, quindi asciugando al sole. Per mangiare, i vadiam sono fritti in olio e consumati come accompagnamento a riso e sambar (piatto) o stufati di lenticchie.

Nel Kerala, la pianta si chiama Kumbalam (കുമ്പളം) e il frutto si chiama Kumbalanga (കുമ്പളങ്ങ) o Kooshmandam (കൂശ്മാണ്ടം). È tradizionalmente usato per offrire "Guruthi" (ഗുരുതി) invece di "Kuruti" (കുരുതി) tra i brahmani malayali. Significa, invece di offrire la vita di qualcuno sul molo, una zucca di cenere viene divisa in due come una prestazione simbolica al posto del sacrificio umano.

Nel Gujarat, si chiama kolu (કોળુ).

In Nepal, dove si chiama Kubhindo, viene cucinato come un ortaggio quando è giovane, ma le zucche mature sono generalmente popolari nella preparazione di conserve o dolci canditi cristallizzati noti come "murabba" o "petha".

Occasionalmente, viene utilizzato per produrre una bevanda alla frutta con un gusto molto caratteristico. Di solito è dolcificato con zucchero caramellato. Nel sud-est asiatico, la bevanda è ampiamente commercializzata come tè di zucca di zucca o punch di zucca di cera.

I germogli, i viticci e le foglie della pianta possono anche essere mangiati come verdure.

Galleria

  • Zucca di cera quasi matura
  • Zucca di cera
  • semi
  • Zucca di cera sulla vite
  • Zuppa cinese di melone d'inverno