base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Stafford Northcote, 1º conte di Iddesleigh

Stafford Northcote, 1º conte di Iddesleigh

Stafford Henry Northcote, 1º conte di Iddesleigh , GCB, PC, FRS (27 ottobre 1818-12 gennaio 1887), noto come Sir Stafford Northcote dal 1851 al 1885, fu un politico conservatore britannico. Ha prestato servizio come Cancelliere dello Scacchiere tra il 1874 e il 1880 e come Segretario agli Esteri tra il 1885 e il 1886, e fu una delle sole due persone a ricoprire la carica di Primo Lord del Tesoro senza mai essere Primo Ministro (l'altro era William Henry Smith, il suo successore, ma due, che, come Iddesleigh, prestò servizio anche per posta in uno dei ministeri di Salisbury).

Background ed educazione

Northcote (pronunciato "Northcut") nacque a Portland Place, a Londra, il 27 ottobre 1818. Era il figlio maggiore di Henry Stafford Northcote (1792-1850), il figlio maggiore di Sir Stafford Henry Northcote, 7 ° Baronetto. Sua madre era Agnes Mary (morta nel 1840), figlia di Thomas Cockburn. I suoi antenati paterni si erano stabiliti a lungo nel Devon, seguendo la loro discesa da Galfridas de Nordcote che vi si stabilì nel 1103. La casa di famiglia si trovava a Pynes House a nord-ovest di Exeter. Northcote fu educato all'Eton and Balliol College di Oxford e fu chiamato al bar, Inner Temple, nel 1847.

All'inizio della carriera politica

Nel 1843 Northcote divenne segretario privato di William Ewart Gladstone presso il Board of Trade. Successivamente è stato segretario legale nel consiglio di amministrazione; e dopo aver agito come uno dei segretari della Grande Esibizione del 1851, collaborò con Sir Charles Trevelyan nel formulare il Rapporto Northcote-Trevelyan che rivoluzionò le condizioni di nomina al Servizio Civile. Succedette a suo nonno, Sir Stafford Henry Northcote (1762–1851), come ottavo baronetto nel 1851. Entrò in parlamento nel 1855 come membro conservatore del parlamento di Dudley con il sostegno dell'influente proprietario terriero locale Lord Ward. Tuttavia, presto sorsero tensioni tra Northcote e Lord Ward, in particolare per un voto sul conflitto con la Cina, dove i due uomini sostenevano le parti opposte nel voto. Northcote successivamente decise di non contestare nuovamente Dudley e rimase senza successo per North Devon nel 1857. Tornò in parlamento l'anno successivo, quando fu eletto per Stamford nel 1858, un posto che cambiò nel 1866 con North Devon. Fu per breve tempo segretario finanziario presso il Tesoro sotto il conte di Derby da gennaio a luglio 1859.

Più tardi carriera politica

Il conte di Iddesleigh di Edwin Long.

Sostenendo fermamente il suo partito, divenne Presidente del Board of Trade nel 1866, Segretario di Stato per l'India nel 1867 e Cancelliere dello Scacchiere nel 1874. Nel 1870, durante l'intervallo tra questi ultimi due appuntamenti, fu il Governatore del Hudson's Bay Company, la più antica compagnia del Nord America (fondata dalla charter reale inglese nel 1670), quando vendette i Territori del Nord-Ovest al Canada. Northcote fu uno dei commissari per la risoluzione dei reclami dell'Alabama con gli Stati Uniti, che culminò con il Trattato di Washington del 1871.

Sulla elevazione di Disraeli alla Camera dei Lord come Conte di Beaconsfield nel 1876, Northcote divenne il capo del partito conservatore nei Comuni. Come ministro delle finanze fu largamente dominato dalle linee politiche stabilite da Gladstone; ma si distinse per i suoi rapporti con il debito, in particolare con la sua introduzione nel 1876 del nuovo fondo di affondamento, con il quale fissò il canone annuale per il debito in modo da provvedere a una serie regolare di pagamenti al largo del capitale.

Il suo temperamento come leader era, tuttavia, troppo gentile per soddisfare gli spiriti più ardenti tra i suoi stessi seguaci, e le cabine del partito (in cui Lord Randolph Churchill, che aveva fatto un set morto nella "vecchia banda", prese parte) all'elevazione di Northcote ai Signori nel 1885, quando Lord Salisbury divenne primo ministro. Prendendo i titoli di Earl of Iddesleigh e Visconte St Cyres , è stato incluso nel gabinetto come Primo Lord del Tesoro. Nel ministero di Lord Salisbury nel 1886 divenne Segretario agli Esteri, ma l'accordo non fu comodo, e le sue dimissioni erano state appena decise quando il 12 gennaio 1887 morì improvvisamente nella residenza ufficiale del Primo Lord del Tesoro, 10 Downing Street.

Altre posizioni pubbliche

Northcote fu eletto Fellow della Royal Society nel 1875 e Lord Rector dell'Università di Edimburgo nel 1883, con la sua capacità di rivolgersi agli studenti sull'argomento "Lettura Desultoria". Dal 1886 al 1887 fu anche Lord Tenente del Devon. Non era uno scrittore prolifico o degno di nota, ma tra le sue opere c'erano Venti anni di politica finanziaria (1862), un prezioso studio di finanza gladstoniana e Lectures and Essays (1887). La sua vita di Andrew Lang è apparsa nel 1890. Northcote è stata nominata CB nel 1851 e GCB nel 1880 e ha prestato giuramento al Consiglio Privato nel 1866.

Famiglia e vita personale

Northcote sposò Cecilia Frances Farrer (deceduta nel 1910), figlia di Thomas Farrer e sorella di Thomas Farrer, 1 ° barone Farrer, nel 1843. Ebbero sette figli e tre figlie. Il suo secondo figlio, Henry, primo barone Northcote, era il governatore generale dell'Australia. Un altro figlio, Amyas, in seguito divenne noto come scrittore di storie di fantasmi.

All'indomani della spedizione britannica in Abissinia, Northcote costruì una piccola ma prestigiosa collezione di manufatti etiopi che ora si trova al British Museum.

Il censimento del 1881 lo mostra vivere accanto al parlamentare e alla famiglia di Lord Randolph Churchill, al 30 di St James Place, a Westminster.