base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Sofia Vembo

Sofia Vembo

Sofia Vembo (in greco: Σοφία Βέμπο; 10 febbraio 1910, a Gallipoli, Tracia orientale, Turchia - 10 marzo 1978, ad Atene, in Grecia) fu una delle principali cantanti e attrici greche attive dal periodo tra le due guerre agli inizi del dopoguerra e agli anni '50. È diventata famosa per la sua esibizione di canzoni patriottiche durante la guerra greco-italiana, quando è stata soprannominata "Songstress of Victory".

Biografia

Il vero nome di Vembo era Efi Bembou (Έφη Μπέμποu). È nata a Gallipoli (in turco: Gelibolu ; in greco: Καλλίπολη, cioè "bella città"), Tracia orientale - Turchia, nel 1910, ma dopo la catastrofe minore asiatica, la sua famiglia si trasferì a Tsaritsani in Grecia, dove suo padre divenne un tabacco lavoratore, e successivamente a Volos in Grecia.

Ha iniziato la sua carriera a Salonicco nei primi anni '30. Nell'inverno del 1933, fu ingaggiata dall'operatore teatrale Fotis Samartzis del teatro Kentrikon per la rivista "Parrot 1933". Ha quindi iniziato a registrare canzoni romantiche per la compagnia Columbia, ottenendo fama grazie alla sua voce contralto distintamente sonora.

La sua reputazione, tuttavia, salì alle stelle dopo l'attacco italiano alla Grecia il 28 ottobre 1940, quando la sua esibizione di canzoni patriottiche e satiriche divenne una grande fonte d'ispirazione per i soldati combattenti e per le persone in generale per le quali divenne rapidamente un'eroina popolare. Allo stesso tempo, offrì 2.000 sterline d'oro della sua fortuna alla Marina ellenica. In seguito all'invasione e all'occupazione tedesca del paese nell'aprile 1941, fu trasportata in Medio Oriente, dove continuò a esibirsi per le truppe greche in esilio.

Dopo la guerra, nel 1949, acquisì il suo teatro, il "Vembo Theater", nel quartiere Metaxourgeio di Atene. Nel 1957, sposò il suo amante di lunga data Mimis Traiforos. Durante gli anni '60, iniziò a esibirsi sempre meno, prima di ritirarsi definitivamente nei primi anni '70. Muore l'11 marzo 1978.

A causa del suo ruolo nella guerra e dei suoi sforzi durante l'occupazione dell'Asse, le fu assegnato il grado di Maggiore nell'esercito greco.