base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Shanta Gandhi

Shanta Kalidas Gandhi (20 dicembre 1917 - 6 maggio 2002) era una regista teatrale indiana, ballerina e drammaturga strettamente associata all'IPTA, l'ala culturale del Partito comunista indiano. Ha studiato con Indira Gandhi in una scuola residenziale nei primi anni '30, e in seguito è rimasta vicina al primo ministro. Ha ricevuto numerosi premi e sinecure governativi sotto l'amministrazione Indira Gandhi, tra cui il Padma Shri (1984) ed è stata presieduta dalla National School of Drama (1982-84).

Era la sorella dell'attrice Dina Pathak (nata Gandhi) e Tarla Gandhi, anche lei interprete teatrale.

sfondo

Era un membro fondatore della compagnia di balletto centrale della Indian People's Theatre Association (IPTA), e fece tournée in tutto il paese negli anni '50. Come drammaturga viene ricordata come una pioniera iniziale nel rilanciare l'antico dramma indiano, in particolare il dramma sanscrito e il teatro popolare nel moderno teatro indiano e tra i suoi spettacoli più noti ci sono Razia Sultan e Jasma Odan basati su una leggenda gujarati sulla pratica della suttee, la sua la produzione dell'opera teatrale in stile Gujarati Bhavai è diventata un punto di riferimento nel teatro indiano contemporaneo e, insieme a "Maina Gurjari" di sua sorella Deena Gandhi (in seguito Pathak), è oggi uno dei Bhavais più popolari.

Fu membro fondatore di Avehi , un centro di risorse educative istituito nel 1981, e rimase anche presidente della National School of Drama, 1982-1984. Ha ricevuto il Padma Shri nel 1984 dal governo dell'India e il Sangeet Natak Akademi Award 2001 in regia, assegnato da Sangeet Natak Akademi, Accademia nazionale indiana di musica, danza e teatro.

Vita e formazione

Entra a far parte della Pupil's Own School, una scuola residenziale sperimentale a Pune nel 1932, dove diventa amica della compagna di classe Indira Nehru. In seguito si trasferì a Bombay, quando suo padre ingegnere la trovò troppo coinvolta nel movimento studentesco di sinistra negli anni '30 e la mandò in Inghilterra per studiare medicina. A Londra rimase in una pensione di Fairfax Road dall'altra parte del corridoio rispetto a Indira. Feroze Gandhi viveva nelle vicinanze e tutti e tre uscivano insieme in città. Quando Indira e Feroze si fidanzarono segretamente nel 1936, Shanta era l'unica altra persona a saperlo. Presto iniziò a frequentare India House, incontrandosi con Krishna Menon e i suoi giovani associati "Free India", e si unì persino a una compagnia di ballo per raccogliere fondi per la guerra civile spagnola. Ma in breve tempo suo padre la richiamò, mentre la seconda guerra mondiale stava iniziando in Europa, ponendo fine a una possibile carriera medica.

carriera

Si è unita al 'Uday Shankar India Cultural Center' di Uday Shankar, a Simtola, a 3 km da Almora, in Uttarakhand, e ha studiato il Natyasastra di Bharata Muni da uno degli insegnanti. Rimase lì fino alla sua chiusura nel 1942. Poco dopo, divenne un membro a tempo pieno della Little Ballet Troupe, l'ala da ballo della Indian People's Theatre Association di Bombay (ora Mumbai), qui insieme alle sue giovani sorelle Dina Pathak née Gandhi (1922–2002) e Tarla Gandhi. La troupe di balletto ha creato India, Immortal , Man and Machine e i numerosi balletti leggendari che hanno viaggiato in India negli anni '50 con Ravi Shankar, Shanti Bardhan e molti altri artisti e artisti che in seguito sono diventati famosi da soli nel moderno teatro e musica dance indiana. Le suore sono state anche coinvolte per diversi anni nel rilancio del teatro gujarati a Bombay.

Nel 1952 iniziò a lavorare con un gruppo di bambini nel villaggio di Nikora, sulle rive del fiume Narmada, nel Gujarat meridionale, con un curriculum informale. Più tardi, una scuola sperimentale collegata al BM Institute of Child Psychology and Development, Ahmedabad, adottò questo formato e negli anni '70 al Bal Bhavan, anche Delhi lo prese, l'eventuale Avehi fu fondata nel 1981 e nel 1990 nel 1990 quando AVEHI prese il programma, e lo ha chiamato ABACUS con Shanta Gandhi come direttore.

Nel 1958, Shanta Gandhi fu chiamata a Delhi quando fu istituito l'Asian Theatre Institute, entrò a far parte di un professore di Ancient Indian Drama, l'anno seguente quando si unì alla National School of Drama, continuò a insegnare e nei prossimi anni riprese antiche rappresentazioni indiane a partire dai maestri del dramma sanscrito, Kalidasa, Bhasa, Vishakhadatta e Bhavabhuti. Fu la prima a rianimare il IV secolo a.C., drammaturgo sanscrito, Bhasa attraverso le sue produzioni di Madhyamavyayoga (1966) (The Middle One) e Urubhanga (The Broken Thigh), un decennio prima che Pannikar e Ratan Thiyam iniziassero a lavorare con loro. Successivamente ha diretto Mudrarakshasa di Vishakhadatta, Bhagavadajjukam di Virkam Varman (1967), tutto in Hindi. Nel 1967, scrisse Jasma Odan in Gujarati sulla base di un racconto popolare, successivamente lo tradusse in Malavi Hindi con il Dr. Shyam Parmar, il risultato fu la sua produzione più nota del musical Jasma Odhan con base a Bhavai nel 1968, con NSD Repertory Company con attori come Manohar Singh e Uttara Baokar. Ha anche disegnato il progetto per la rappresentazione teatrale, che ha risuscitato il teatro popolare di Bhavai dal Gujarat. Jasma Odhan rimane parte integrante del repertorio di Bhavai fino ad oggi e ha funzionato con successo in città come Mumbai, Ahmedabad e Delhi per molti anni ed è stato anche eseguito a Londra, Polonia e RDT. Successivamente è stato ripreso dal gruppo Ek di iuta di Nadira Babbar, che ora lo esegue da diversi anni. Ha anche scritto un'opera teatrale storica, Razia Sultan, che era piuttosto popolare e ha usato lo stile teatrale folk Nautanki dell'Uttar Pradesh, che ha coreografato la sua produzione, Amar Singh Rathor , che ha anche scritto. Rianimò l'interesse per le opere teatrali di Jaishankar Prasad, che sebbene apprezzate per il contenuto letterario furono ritenute non maturabili dagli studiosi, mettendo in scena con successo la sua opera storica del 1928 Skanda Gupta , con poche modifiche alla sceneggiatura originale. Rimase presidente di, 1982-1984. Inoltre è rimasta direttrice, Bal Bhavan, Delhi e National Children's Museum.

Carriera letteraria

Oltre alle opere teatrali, ha scritto una raccolta di racconti Ugata Chhod (1951) e un romanzo Avinash (1952) in Gujarati. Il suo Gujaratan ne Pagale Pagale (1948) comprende schizzi di donne antiche e moderne.

Vita privata

Era sposata con lo storico marxista Victor Kiernan nel 1938 a Bombay (ora Mumbai), ma la coppia ha divorziato nel 1946 prima che Kiernan lasciasse l'India.

Ulteriori letture

  • Baumer, Rachel Van M .; James R. Brandon (1993). "Un'opera sanscrita in esibizione: la visione di Vasavadatta, di Shanta Gandhi". Dramma sanscrito in esibizione . 2 Motilal Banarsidass Publ. pagg. 110–140. ISBN 81-208-0772-3.

Lavori

  • Ekalavya . Editore Bhartiya Sahakari Prakashan Society, 1964.