base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Ratan Thiyam

Ratan Thiyam (nato il 20 gennaio 1948) è un regista e regista teatrale indiano, e vincitore del premio Sangeet Natak Akademi nel 1987, una delle figure di spicco del movimento "teatro delle radici" nel teatro indiano, iniziato negli anni '70. Conosciuto anche come Thiyam Nemai, Ratan Thiyam è noto per la scrittura e la messa in scena di spettacoli teatrali che utilizzano antiche tradizioni e forme teatrali indiane in un contesto contemporaneo. Ex pittore, esperto di regia, design, sceneggiatura e musica, Thiyam è spesso considerato uno dei principali guru del teatro contemporaneo.

Attualmente lavora come presidente della prestigiosa National School of Drama. Ha anche lavorato come vicepresidente di Sangeet Natak Akademi prima di entrare in NSD. Ha anche lavorato come direttore della National School of Drama dal 1987 al 1989. È anche fondatore e direttore del 'Chorus Repertory Theatre', formato alla periferia di Imphal, Manipur nel 1976. Ha ricevuto il Sangeet Natak Akademi Award in Direzione nel 1987, data da Sangeet Natak Akademi, la National Academy for Music, Dance and Drama, e il Padma Shri dati dal governo indiano nel 1989. Ha ricevuto la Sangeet Natak Akademi Fellowship 2012, il più alto riconoscimento nelle arti dello spettacolo conferite dal Sangeet Natak Akademi, Accademia Nazionale Indiana per Musica, Danza e Dramma. Nel 2013, Ratan Thiyam riceve l'onorevole D.lit dall'Università di Assam, Silchar.

L'India ha bisogno di molte altre scuole regionali di teatro: ha detto in ZEE News

Vita e formazione

Ratan Thiyam si è laureato alla National School of Drama di New Delhi nel 1974,

carriera

Ha continuato a fondare un gruppo teatrale chiamato Chorus Repertory Theatre a Imphal, Manipur nel 1976. È stato anche brevemente direttore della National School of Drama (NSD), Nuova Delhi (1987-1988).

La sua produzione di Uttar Priyadarshi di Ajneya in Meitei è stata messa in scena al 1 ° Bharat Rang Mahotsav (BRM), il festival teatrale annuale della National School of Drama (NSD), Delhi nel 1999., la sua presentazione del poema epico di Kalidasa Ritusamharam stava chiudendo la produzione del 4 ° BRM nel 2002., successivamente il decimo BRM nel 2008, che ha anche segnato il giubileo d'oro di NSD, ha aperto all'Auditorium Kamani, Nuova Delhi, con uno spettacolo "Prologo", la prima parte della sua "Trilogia di Manipur", quando tutto il passato gli ex studenti si sono riuniti per il festival. Il 12 ° BRM nel gennaio 2010 ha visto "When we Dead Awaken" di Ratan Thiyam.

Le opere teatrali di Ratan Thiyam

Le sue opere professano una profonda preoccupazione per il benessere sociale e le aspirazioni spirituali nel mezzo del caos politico nel mondo moderno. Le sue opere infondono analisi razionalizzate e sfaccettate di una miriade di prospettive. Usando un'ingegnosa opera teatrale teatrale, le sue opere sono tinte di bellezza e significato letterario. La maggior parte delle opere di Ratan Thiyam sono tematicamente indiane e sono opere profonde con un fascino universale.

Le sue opere sono fortemente influenzate da Natya Sastra, uno stile teatrale indiano promosso da Bharata durante il II secolo a.C., come anche antico dramma greco, e dal teatro Noh del Giappone. Il suo approccio al teatro è stato plasmato da anni di studio sotto la guida di diversi importanti esponenti delle arti tradizionali dello spettacolo Meitei. Thiyam è anche noto per il suo uso delle arti marziali tradizionali, di Thang-Ta nelle sue opere teatrali, come in Urubhangam (Broken Thigh), del drammaturgo sanscrito Bhāsa stesso basato su un episodio epico, il Mahabharata , che insieme a Chakravyuh (Esercito La formazione) è considerata una delle sue opere più belle. Nel 1986, adattò "Antigone" di Jean Anouilh come Lengshonnei , un commento sul comportamento personale dei politici, non riuscendo a gestire la situazione politica nello stato. Uttar Priyadarshi (The Final Beatitude), un adattamento del verso hindi del drammaturgo e poeta Agyeya nel 1996, basato su una storia di redenzione del re Ashoka, una lotta di un uomo contro il suo lato oscuro interiore e una richiesta di pace, conoscendone l'impatto sulle generazioni future. La commedia da allora ha viaggiato in molte parti dell'Asia meridionale, dell'Australia e degli Stati Uniti.

La sua opera teatrale Andha Yug (The Blind Age), nota per aver creato un'esperienza intensa e intima, attorno al tema epocale, è stata notoriamente messa in scena in uno spettacolo all'aperto, a Tonga, in Giappone, il 5 agosto 1994, un giorno prima dei quaranta- nono anniversario dell'Olocausto atomico a Hiroshima.

Le sue opere principali includono Ritusamharam: l'opera cerca conforto e sanità mentale nel caos e nella violenza del mondo di oggi.

Nel 2014, Thiyam ha aperto un adattamento Manipuri di Macbeth, traslocato in un contesto storico Meitei, con nomi di personaggi invariati. È stato l'atto di apertura all'inaugurazione del Festival internazionale del teatro del Bangladesh del 2019.

Elenco di giochi

  • Karanabharam (1979) ( Karna-bhara : il peso di Karna del drammaturgo sanscrito Bhasa)
  • Imphal Imphal (1982)
  • Chakravyuha (1984) (Formazione militare)
  • Lengshonnei (1986) (Un adattamento dell'Antigone di Jean Anouilh)
  • Uttar Priyadarshi (The Final Beatitude, del drammaturgo hindi Agyeya) (1996)
  • Chinglon Mapan Tampak Ama (Nine Hills One Valley)
  • Ritusamharam ( Ritusamharam del drammaturgo sanscrito Kalidasa)
  • Andha Yug (The Blind Age, del drammaturgo hindi Dharamvir Bharati)
  • Wahoudok (Prologo)
  • Ashibagee Eshei (basato su When We Dead Awaken, del drammaturgo norvegese Henrik Ibsen) (2008)
  • The King of Dark Chamber ( Raja , 2012), basato su un'opera teatrale Raja (1910) di Rabindranath Tagore.

Premi

  • 1984: Premio di amicizia indo-greca, 1984 (Grecia)
  • 1987: Premio Sangeet Natak Akademi
  • 1987: Premio Fringe Firsts, dal Festival Internazionale di Edimburgo
  • 1989: Padma Shri
  • 1990: Diploma del Cervantino International Festival, (Messico)
  • 2005: Kalidas Samman
  • 2008: John D. Rockefeller Award
  • 2011: Bharat Muni Samman
  • 2012: Sangeet Natak Akademi Fellowship (Akademi Ratna)
  • 2013: Premio Bhupen Hazarika Foundation

Nella cultura popolare

"Some Roots Grow Upwards", un documentario del 2003 di Kavita Joshi e Malati Rao, si basava sulla vita e l'opera di Ratan Thiyam, in particolare le sue ideologie politiche, e il suo uso del teatro come mezzo di protesta politica.