base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Il pianeta dei morti

" Planet of the Dead " è il secondo di cinque episodi speciali della serie televisiva britannica di fantascienza Doctor Who trasmessa tra Natale 2008 e Capodanno 2010. È stato trasmesso simultaneamente su BBC One e BBC HD l'11 aprile 2009. Gli speciali sono serviti nel ruolo dell'attore principale David Tennant come decimo dottore. Nell'episodio si unisce l'attrice Michelle Ryan, che interpreta Lady Christina de Souza, una compagna unica del Dottore. L'episodio è stato co-scritto da Russell T Davies e Gareth Roberts, la prima collaborazione scritta dopo il risveglio dello show nel 2005.

L'episodio raffigura Christina in fuga dalla polizia da una rapina in un museo salendo a bordo di un autobus che viaggia accidentalmente da Londra verso il pianeta deserto di San Helios, intrappolando lei, il Dottore e diversi passeggeri a bordo del veicolo danneggiato. Dopo che l'autista dell'autobus è morto nel tentativo di tornare sulla Terra, la Task Force di Unified Intelligence, guidata dal Capitano Erisa Magambo (Noma Dumezweni) e dal consigliere scientifico Malcolm Taylor (Lee Evans), tenta di restituire l'autobus mentre impedisce a una razza di alieni di razza metallizzata di posare una minaccia per la Terra. Alla fine dell'episodio, uno dei passeggeri lancia un avvertimento al dottore che "busserà quattro volte", prefigurando le restanti tre speciali.

"Planet of the Dead" è stato il primo episodio di Doctor Who ad essere girato in alta definizione, dopo una reazione positiva alla qualità visiva della serie spin-off Torchwood e la fattibilità finanziaria di HDTV ha convinto il team di produzione a cambiare formato. Per garantire che le scene del deserto fossero il più realistiche possibile, il team di produzione ha filmato a Dubai per tre giorni, inviando diversi oggetti di scena, tra cui un autobus Bristol VR a due piani del 1980, negli Emirati Arabi Uniti per le riprese. Dopo che il bus è stato involontariamente danneggiato a Dubai da un container, Davies ha riscritto la sceneggiatura per spiegare il danno nella narrazione.

Il pubblico ha dato all'episodio un indice di apprezzamento di 88, considerato eccellente.

Tracciare

I Tritovores e il costume di Lady Christina al Doctor Who Experience.

La ladra Lady Christina de Souza ruba un calice d'oro un tempo appartenente al re elthelstan da un museo di Londra e salta su un autobus a due piani. Il Decimo Dottore in seguito si unisce a lei e agli altri passeggeri, poco prima che l'autobus passi attraverso un wormhole e finisca sulle sabbie del pianeta San Helios. Il Dottore studia il wormhole e determina che l'autobus li ha protetti dai suoi effetti come una gabbia di Faraday, ed è troppo tardi per impedire al conducente di tornare indietro. Quando lo scheletro del guidatore appare sulla Terra, le forze della UNIT vengono allertate, guidate dal capitano Erisa Magambo e aiutate dal consulente scientifico Malcolm Taylor.

Il Dottore contatta l'UNITÀ per coordinare gli sforzi su come riportare gli altri passeggeri sulla Terra in sicurezza. Il Dottore e Christina scoutano davanti, mentre gli altri tentano di riparare l'autobus. Il Dottore e Christina avvistano una tempesta di sabbia all'orizzonte quando vengono accolti da due Tritovores simili a mosche, che li portano sulla loro nave spaziale distrutta. Spiegano che stavano consegnando una spedizione a San Helios, che aveva ospitato miliardi di persone proprio di recente, ma ora è deserto ovunque scansionino. Il Dottore li fa scansionare la tempesta di sabbia che si avvicina e scopre che è davvero uno sciame di alieni simili a pastinache che stanno distruggendo l'ecosistema. Sospetta che stiano generando il wormhole per viaggiare sul loro prossimo pianeta per nutrirsi, e devono sbrigarsi e chiudere il wormhole prima di poter raggiungere la Terra. Christina usa le sue abilità di furto con scasso per ottenere un cristallo potente e il suo montaggio dalla nave Tritovore, ma sveglia accidentalmente una pastinaca aliena, che consuma i Tritovores.

Con lo sciame quasi sopra di loro, il Dottore usa il supporto di cristallo, un dispositivo anti-gravità, per consentire al bus di volare, ma per controllarlo, costringe Christina a dargli il calice d'oro, che martella per interfacciare l'autobus controlli con i supporti. Volano indietro attraverso il wormhole proprio mentre Malcolm e Magambo lo chiudono, ma non prima che tre razze entrino di soppiatto, che UNIT invierà rapidamente. Christina viene arrestata. Chiede al Dottore di portarla con sé, ma lui rifiuta; tuttavia, le permette di scappare e di volare sull'autobus prima che le autorità possano fermarla. Quando il Dottore parte, Carmen, un passeggero che ha abilità psichiche di basso livello, ha una premonizione che la "canzone" del Dottore sta finendo e "busserà quattro volte".

Produzione

Scrittura e casting

Russell T Davies ha co-sceneggiato l'episodio con Gareth Roberts, la prima partnership di scrittura per lo spettacolo dal suo risveglio del 2005. "Planet of the Dead" era una partenza dalle solite storie di Roberts - Roberts aveva precedentemente scritto solo storie pseudo-storiche - e invece consisteva in elementi di fantascienza selvaggia della sua carriera letteraria e dell'immaginazione adolescenziale. L'episodio non aveva un concetto chiaro - come Shakespeare e le streghe in "Il codice di Shakespeare" o Agatha Christie e un mistero di omicidio in "L'unicorno e la vespa" - e invece fu un deliberato "scontro con molti elementi disparati". Roberts spiegò di essere cauto nel garantire che ogni elemento dovesse "sentirsi preciso e definito ... come volevamo dire", citando l' Arco dell'Infinito seriale come esempio in cui tale controllo non veniva applicato. L'episodio include una caratteristica comune della scrittura di Davies in quanto non esiste un chiaro antagonista: i Tritovore alla fine sono in sintonia con i protagonisti e le pastinache stanno solo seguendo il loro imperativo biologico.

A differenza degli speciali di Natale, il tema della Pasqua non è stato enfatizzato nella storia; l'episodio conteneva solo una "menzione fugace" della festività anziché "coniglietti robot che trasportavano cesti pieni di micidiali bombe a uovo". La parola chiave dell'episodio - "gioiosa" - è stata influenzata dalla realizzazione di Davies secondo cui "ogni storia da" I fuochi di Pompei "è una qualità agrodolce" e il suo successivo desiderio di evitare il tema ricorrente. Il punto di partenza per la storia è stato il primo romanzo di Roberts The Highest Science . A Davies piaceva l'immagine di un treno su un pianeta deserto e riscrisse il treno come un autobus. Davies ha tuttavia sottolineato che non si trattava di un "adattamento in quanto tale" poiché gli elementi tangenziali venivano costantemente concepiti e aggiunti.

Il casting di Michelle Ryan nei panni di Lady Christina de Souza è stato confermato dalla BBC il 23 gennaio 2009 e ha attirato l'attenzione dei media a causa dei recenti ruoli di alto profilo di Ryan in EastEnders , Jekyll , Bionic Woman e Merlin . Ryan ha dichiarato di essere "una grande fan di Doctor Who ed entusiasta di unirsi a David Tennant e al team di Doctor Who ". Davies ha commentato che "Michelle è una delle giovani attori più ricercate del paese" e che sono "felici di annunciare che si unirà alla squadra". Ryan ha descritto il suo casting come un "vero onore", osservando che "ama il personaggio".

Si diceva che Ryan fosse in linea per un ruolo come compagno a tempo pieno dell'undicesimo Doctor (Matt Smith) in arrivo e del suo casting in "Il pianeta dei morti", combinato con la sua precedente storia lavorativa con il produttore esecutivo entrante Steven Moffat - i due lavorare insieme su Jekyll , ha alimentato la speculazione che potrebbe tornare da Doctor Who che accompagna l'undicesimo dottore nella serie 5. Ryan stessa ha detto che è aperta per un ritorno al personaggio, tuttavia, affermando che è un phobe di impegno al momento e per quanto riguarda il suo personaggio, la vede come "qualcuno che è in giro per questa avventura unica". "È stato riferito che Ryan ha fatto il provino per sostituire Billie Piper nel ruolo di compagna quando il suo personaggio, Rose Tyler, è partito nel 2006, ma non ebbe successo, Ryan successivamente dichiarò che ciò era falso.

Ryan è stata intervistata da BBC News sul suo ruolo di Lady Christina. Ryan ha elogiato i suoi colleghi e "l'atmosfera familiare" sul set e ha descritto Doctor Who come "davvero qualcosa di speciale da fare". Il 9 aprile 2009, Ryan è stato ospite di Steve Wright nel pomeriggio su BBC Radio 2 e The Justin Lee Collins Show su ITV2 per promuovere "Il pianeta dei morti". Dopo aver mostrato un trailer dell'episodio di The Justin Lee Collins Show , Ryan ha descritto il "fantastico" periodo in cui ha girato a Cardiff ea Dubai.

Il personaggio di Ryan Lady Christina de Souza è una drogata di adrenalina e un ladro. Christina è una tipica compagna di Doctor Who , Davies che sceglie di tracciare parallelismi con Time Lady Romana piuttosto che la nuova compagna di serie Rose Tyler. Roberts la descrisse come una "avventuriera" che è "alta classe e glam, adatta e ben avviata, ed estremamente intelligente" a cui il Dottore poteva riferirsi perché entrambi respingevano i loro patrimoni. Il regista dell'episodio James Strong ha descritto il personaggio come il ritorno a una tradizionale compagnia romantica - piuttosto che alla platonica compagnia di Donna Noble (Catherine Tate) nella quarta serie - pur rimanendo una compagna unica:

È tornato alle origini: probabilmente è più un tipo tradizionale e romantico di eroina di Thomas Crown Affair , se vuoi. Mi fa eco Rose, in quanto potrebbe esserci una buona connessione romantica vecchio stile tra di loro. È giovane, è bella, è sexy, ma mentre Rose era una ragazza normale e normale, Lady Christina è una donna, viene da un ambiente privilegiato e molto d'élite. È diversa da qualsiasi altra compagna che abbiamo mai avuto in quanto non vuole essere coinvolta in modo particolare dal Dottore. Ha le sue cose in corso, quindi è davvero una partita per il Dottore e molto uguale. Spesso in un'avventura il Dottore prenderà il controllo e tutti faranno ciò che dice. Ha molto controllo: i due sono in modo sparring, combattendo l'uno contro l'altro per superare questa avventura.

- Intervista a James Strong, Digital Spy.

Il comico Lee Evans interpreta il professor Malcolm Taylor, uno scienziato della UNIT dedicato al suo predecessore, il dottore. Davies ha creato il personaggio di Evans come pellicola per il personaggio pragmatico di Noma Dumezweni, il capitano Erisa Magambo, che in precedenza era apparso nell'episodio "Gira a sinistra". Roberts notò dopo aver scritto l'episodio che il personaggio di Evans era involontariamente diventato una caricatura "amorevole" di Doctor Who fandom.

L'episodio è stato influenzato da diverse opere: Davies ha descritto "Planet of the Dead" come "una grande grande avventura, un po 'Indiana Jones, un po' Flight of the Phoenix , un po ' Pitch Black ."; la relazione tra il Dottore e Christina fu influenzata da film degli anni '60 come Charade e Topkapi , che includevano Cary Grant e Audrey Hepburn "essere spiritosi e sofisticati insieme, e quindi correre per le loro vite"; e il Tritovore furono influenzati dai film B di fantascienza degli anni '50 e '70 come The Fly e l'abitudine di Davies di includere gli alieni che erano riconoscibili al pubblico come animali dalla Terra, come il Judoon. L'avvertimento di Carmen ha evocato ricordi dell'avvertimento di Ood al Dottore e Donna nell'episodio della quarta serie "Il pianeta dell'Ood". Tennant spiegò che la profezia significava che la "carta segnata" del Dottore e le tre speciali sarebbero state così più scure - caratterizzando "Pianeta dei morti" come "l'ultima volta che il Dottore si diverte" - e che l'argomento della profezia era non la risposta ovvia:

David Tennant Davvero, da questo momento in poi, la carta del Dottore è segnata. Perché quando torniamo in "Le acque di Marte", tutto diventa un po 'più scuro. Julie Gardner E, come sappiamo, David, bussa davvero quattro volte. Tennant Sì, assolutamente, e se pensi di aver capito cosa significa, ti sbagli! Gardner Ma quando non capirlo, è un giorno triste.
- David Tennant e Julie Gardner, Doctor Who: The Commentaries , "Planet of the Dead"

Le riprese

La pre-produzione dei quattro speciali è iniziata il 20 novembre 2008, quattro giorni prima del previsto, perché le riprese all'estero dell'episodio a Dubai hanno richiesto tempi di pianificazione aggiuntivi. Due settimane dopo, il team di produzione era in procinto di partecipare allo speciale e la bozza finale della sceneggiatura era stata completata. Il team di produzione ha esaminato le location all'estero per filmare l'episodio perché voleva che lo scenario fosse "reale" e pensava che non sarebbero stati in grado di girare su una spiaggia gallese in inverno. Dopo aver esaminato paesi come il Marocco e la Tunisia, il team di produzione ha deciso di girare a Dubai perché l'area era più amichevole per l'industria cinematografica e le location vitali erano più vicine alle aree urbane rispetto ad altre località.

La produzione è iniziata il 19 gennaio in Galles. Lo speciale è stato il primo episodio di Doctor Who ad essere girato in alta risoluzione televisiva. Il passaggio all'HD era stato precedentemente resistito per due motivi principali: quando lo spettacolo è stato ripreso nel 2005, la televisione ad alta definizione non era stata adottata da una parte adeguata del pubblico per essere finanziariamente valida; e gli effetti speciali erano considerevolmente più costosi da creare in alta definizione che in definizione standard. "Planet of the Dead" è stato utilizzato come passaggio all'HD a causa del programma ridotto dello spettacolo nel 2009 e perché la troupe cinematografica aveva acquisito esperienza con l'attrezzatura durante le riprese di Torchwood .

Le riprese sono iniziate al National Museum di Cardiff, che è raddoppiato per il museo di storia raffigurato nella prima scena dell'episodio. Per ritrarre il tunnel in cui l'autobus ha attraversato, il Queen's Gate Tunnel della strada A4232 a Butetown è stato chiuso per quattro notti per ospitare le riprese. L'ultimo pezzo importante delle riprese in Galles ha avuto luogo nell'acciaieria chiusa Mir (precedentemente Alphasteel) a Newport, che è quasi raddoppiata per l'astronave Tritovore. Le scene ambientate a Oxford Street a Londra sono state girate a St Mary Street, Cardiff. Le riprese si sono svolte al culmine delle nevicate in Gran Bretagna del febbraio 2009, dove le temperature sotto lo zero hanno rallentato le riprese e hanno avuto un effetto visibile sul cast. Per far fronte alle condizioni avverse, Davies includeva una riga nello script che specificava che l'astronave Tritovore si raffreddava all'aumentare della temperatura esterna.

L'autobus 200, così chiamato in onore del punto di riferimento dell'episodio, nel porto di Dubai City Port, dopo che un container è stato accidentalmente lasciato cadere su di esso.

Le riprese a Dubai si sono svolte a metà febbraio 2009. Due settimane prima, uno dei due autobus Bristol VR a due piani del 1980 acquistati per le riprese era stato sostanzialmente danneggiato quando una gru aveva accidentalmente lasciato cadere un container nel porto di Dubai City. Dopo una discussione di emergenza da parte del team di produzione, hanno concordato che il danno era involontariamente artistico e hanno deciso di includere il bus danneggiato nell'episodio; invece di spedire l'autobus di riserva da Cardiff - che avrebbe ritardato il programma di riprese già affrettato - il team di produzione ha deciso di ricostruire parzialmente l'autobus a Dubai, danneggiare l'autobus di riserva a Cardiff per abbinarlo con l'autobus a Dubai e riscrivere parte della sceneggiatura per accogliere e menzionare il danno al bus. James Strong ha ricordato la reazione del team di produzione ai danni al bus in un numero di Doctor Who Magazine :

Una mattina della prima settimana di febbraio, stavo lasciando il mio appartamento quando Julie Gardner telefonò. Ha detto: "C'è stato un piccolo incidente con l'autobus, è un disastro; l'autobus è fottuto". Quando sono entrato in ufficio, mi è stata consegnata una fotografia e la mia reazione iniziale è stata di assoluto orrore. Abbiamo convocato una riunione di emergenza. Russell entrò e discutemmo delle nostre opzioni. Avevamo comprato un identico autobus londinese per girare a Cardiff, quindi potremmo spedirlo a Dubai? Avremmo potuto uscire in tempo se avesse lasciato Cardiff, letteralmente, il giorno dopo, ma avremmo dovuto trovare un terzo autobus, una replica esatta, per girare a Cardiff una settimana dopo. Ci era voluto un mese per trovare quello che avevamo. È stato anche ipotizzato che avremmo dovuto dimenticare Dubai e optare per una spiaggia nel Regno Unito. Ma la risposta di Russell fu "Okay, abbracciamolo. Diciamo che l'autobus è stato danneggiato mentre si dirige verso il pianeta alieno. Lo ha intrecciato nella trama. Non stiamo cercando di nascondere il danno. In effetti, mostriamo spegne, esaltandolo con effetti speciali, fumo e scintille. Funziona in modo piuttosto meraviglioso. Quell'autobus londinese, danneggiato e fumante, in mezzo al deserto - sì, sembra incredibile, specialmente nella splendida alta definizione.

- James Strong, Doctor Who Magazine numero 407.

L'autobus danneggiato non è stato l'unico problema per le riprese a Dubai: il primo dei tre giorni è stato colpito da una tempesta di sabbia che ha reso la maggior parte delle riprese inutilizzabili. Il team di produzione ha quindi lottato per completare tre giorni di riprese in due giorni; l'ultimo giorno è stato paragonato alle "riprese di Lawrence d'Arabia ". Per completare le riprese dell'episodio, le scene interne del bus sono state girate in uno studio in Galles. Per mascherare il fatto che stavano usando una translite, un'immagine di sfondo a 360 gradi, Strong utilizzava tecniche spesso evitate come finestre confuse e riflessi di lenti; quest'ultimo è servito anche a creare un ambiente più caldo per lo spettatore. Al termine delle riprese, il montaggio e la post-elaborazione hanno avuto luogo fino a due giorni prima della trasmissione, lasciando la BBC a ricorrere all'uso di una copia incompiuta per commercializzare l'episodio.

200a storia

"Planet of the Dead" è stato pubblicizzato come la 200 ° storia di Doctor Who . Lo scrittore Russell T Davies ha ammesso che la designazione è stata arbitraria e discutibile, in base al modo in cui i fan hanno contato il seriale incompiuto Shada , il serial di quattordici parti della stagione The Trial of a Time Lord e il terzo finale della serie composto da "Utopia", " The Sound of Drums "e" Last of the Time Lords ". Davies non era d'accordo sul contare La prova di un Signore del tempo come un singolo seriale - sostenendo che "sembrava quattro storie" per lui - e raggruppando "Utopia" con i suoi episodi seguenti, ma concordò sul fatto che era solo un'opinione che non prevalse altri. Gareth Roberts ha inserito un riferimento al punto di riferimento - in particolare, il numero dell'autobus è 200 - e Davies ha inviato un'e-mail al team di pubblicità dello spettacolo per pubblicizzare lo speciale in quanto tale. Tom Spilsbury, redattore del Doctor Who Magazine , ha riconosciuto la controversia nel 407 ° numero della rivista, che ha condotto un sondaggio tra i lettori su tutte e 200 le storie.

Trasmissione e ricezione

I dati relativi alla notte stimano che lo speciale è stato visto da 8,41 milioni di persone, una quota del 39,6% del pubblico. Altri 184.000 hanno guardato il programma su BBC HD, la valutazione più alta del canale in quel momento. La rappresentazione iniziale aveva un indice di apprezzamento di 88: considerato eccellente. Una ripetizione della BBC One, due giorni dopo, ha guadagnato una cifra notturna di 1,8 milioni di telespettatori. Lo speciale è stato quindi il secondo programma più visto della giornata, battuto solo dalla premiere della nuova serie di Britain's Got Talent . La cifra di visualizzazione finale per la trasmissione iniziale era di 9,54 milioni di spettatori su BBC One e di 200.000 spettatori su BBC HD, rendendolo il quinto programma più visto della settimana e il programma più visto trasmesso su BBC HD a quel tempo. Includendo ripetizioni nella settimana successiva e visualizzazioni su BBC iPlayer, 13,89 milioni di spettatori hanno visto l'episodio in totale.

L'episodio ha ricevuto recensioni critiche nella media. Il blog di fantascienza di Simon Brew, Den of Geek, ha dichiarato che l'episodio è "a sua volta ambizioso e prevedibile" ma "ancora abbastanza divertente". La prima parte della recensione menzionava un'obiezione da parte di sua moglie che l'autobus intrappolato nella sabbia "davvero falso", nonostante l'episodio fosse effettivamente girato a Dubai, e poi menzionato l'apprezzamento di Brew del concetto di persone bloccate nel deserto e ha concluso che "ne ha fatto un bel pugno". Brew ha recensito positivamente la performance di Michelle Ryan — confrontando la sua interpretazione per essere alla pari con il suo ruolo in Bionic Woman piuttosto che con il ruolo di Zoe Slater in EastEnders — e la performance di Lee Evans come Malcolm Taylor, definendolo l'apice dell'episodio a causa del suo dialogo . Ha chiuso la sua recensione dicendo che "Il pianeta dei morti" era abbastanza passabile ": ha pensato che" non si è mai davvero gelato "per lui; ma pensò che fosse divertente nel complesso ed era entusiasta delle restanti tre speciali a seguito della profezia di Carmen.

Charlie Jane Anders di io9 "amava per lo più 'Planet Of The Dead'", commentando che era una sceneggiatura standard di Russell T Davies:

POTD era praticamente tutto ciò che ti aspetti da Russell T. Davies 'Who: avventure folli, personaggi leggermente cartoony, dialoghi intelligenti, momenti di puro divertimento sciocco, una solennità infantile, un salvataggio miracoloso, musica bombastica e una donna che è ritenuto la persona più speciale di sempre.

Non ha fatto male che POTD avesse tutti gli elementi di una bella storia fessurante: il Dottore e gli amici intrappolati su un pianeta alieno, dall'altra parte dell'universo, senza un modo semplice per tornare a casa. Creature aliene che potrebbero essere ostili. Uno sciame mortale che sta per fare a pezzi i nostri eroi. E l'UNITÀ dall'altra parte del wormhole, cercando di affrontare questa minaccia quasi inimmaginabile.

Lo ha confrontato con due episodi precedenti, "Il pianeta impossibile" e "Mezzanotte", che le sono piaciute entrambe. Ha criticato tre aspetti dell'episodio: Lady Christina, che è stata la "prima eroina che in realtà si è riempita di repulsione", lasciandole sperare che il personaggio fosse ucciso fuori dallo schermo, la riluttanza di Malcolm a chiudere il wormhole e l'implausibilità di solo tre pastinache viaggiando attraverso di esso. Pensava che l'episodio fosse "un'avventura piuttosto solida con una bella serie di mostri".

Ben Rawson-Jones del sito di intrattenimento Digital Spy ha regalato all'episodio due stelle su cinque. Ha caratterizzato l'episodio come "vuoto come un grande uovo di Pasqua di cioccolato" perché "mancava del dramma avvincente e della caratterizzazione avvincente che è stata la chiave di volta dell'era Russell T Davies". La sua critica principale era nei confronti del personaggio di Ryan, descrivendo la tensione romantica tra Christina e il Dottore come "sentirsi forzati" e sostenendo che Ryan era "assolutamente non convincente" come Christina. Al contrario, ha apprezzato la direzione di Strong e la sottotrama UNIT. In particolare, ha approvato la performance di Evans, sottolineando che "il fatto che Malcolm nomina un'unità di misura secondo se stesso è sia ispirato che esilarante". La sua recensione si è conclusa descrivendo l'episodio come "senza vita per gran parte dell'ora" ed esprimendo la sua speranza che l'ambigua entità della premonizione di Carmen si "sbrigasse".

Orlando Parfitt di IGN ha dato all'episodio un punteggio di 7.1 (buono) su dieci. Parfitt la definì una "storia semplice" che non elevava al livello di eccitazione tipicamente visto in Doctor Who fino al culmine dell'episodio, descrivendo invece la maggior parte della storia come "ripresa con Tennant e Ryan in piedi nel deserto, scambiando civettuole esitare tra proclamando quanto sia terribile la loro situazione ", e ha criticato la stesura della parte dell'episodio in cui l'autobus era su San Helios, sostenendo che i dispositivi di trama come Tritovore o Taylor fossero tenuti sotto tiro e ordinarono di chiudere il wormhole come "sentirsi forzati e innaturalmente calpestati dalla sceneggiatura". La sua lode per l'episodio è andata a Ryan ed Evans: sebbene pensasse a Christina come a un "imbroglione spudorato di Lara Croft", ha detto che il personaggio "dimostra ancora una controparte sensuale e saggia del Dottore"; e la recitazione di Evans al fianco di Dumezweni ha messo in evidenza la sua "innegabilmente grandiosa recitazione comica" in contrapposizione alla sua commedia "ama o odia". L'ultimo paragrafo della sua recensione si concentrava sul climax, che pensava fosse "un cracker quasi compensato per la trama in precedenza", e descriveva l'intero episodio come "momenti abbastanza divertenti" per intrattenere i fan prima della trasmissione di " Le acque di Marte ".

"Planet of the Dead" è stato nominato per l'Hugo Award per la migliore presentazione drammatica, Short Form, ma ha perso con "The Waters of Mars".

Trasmissione internazionale

Lo speciale è andato in onda in Canada a luglio su Space, e negli Stati Uniti su BBC America il 26 luglio 2009. In Australia, lo speciale è andato in onda il 31 maggio 2009, su ABC1. In Sudafrica, lo speciale è andato in onda il 18 ottobre 2010, su BBC Entertainment.

Colonna sonora

Alcuni brani selezionati di questo speciale, come composto da Murray Gold, sono stati inclusi nella colonna sonora degli speciali del 4 ottobre 2010, pubblicata dalla Silva Screen Records.