base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Pitfall (film del 1948)

Pitfall è un film poliziesco noir del 1948 diretto da Andre DeToth. Il film è basato sul romanzo The Pitfall di Jay Dratler e vede protagonisti Dick Powell, Lizabeth Scott, Jane Wyatt e Raymond Burr.

Tracciare

John "Johnny" Forbes è un marito e un padre della classe media, stanco della sua noiosa routine, che lavora per la compagnia di mutua assicurazione olimpica nel centro di Los Angeles. In un giorno in cui è particolarmente depresso per la sua vita, l'investigatore privato ed ex poliziotto JB "Mac" MacDonald gli riferisce di un rapinatore che era stato legato da Olympic Mutual. L'uomo, Bill Smiley, sta scontando il tempo per il crimine ed è ammissibile alla libertà condizionale tra due mesi. Faccina aveva fatto diversi regali costosi - incluso un motoscafo chiamato Tempest - alla sua ragazza, la modella di Santa Monica, Mona Stevens.

Mac ammette di essere attratto da Mona e, volendo rimanere sul caso, si offre di andare a parlarle del recupero dei doni illeciti. Forbes dice all'investigatore che il suo lavoro è finito e che andrà da solo. Nel suo appartamento, la bionda sensuale collabora, soprattutto dopo aver appreso che la libertà di emoticon può essere accelerata se lo fa, ma agita Forbes sul suo lavoro. Suggerisce loro di andare a bere qualcosa. Uscono sul motoscafo, a turno guidandolo; Forbes nota quanto ama la barca. Dopo le bevande, Mona suggerisce la cena. I due iniziano una relazione fisica. Mac, che è parcheggiata fuori dal suo appartamento, vede Forbes andarsene molto più tardi quella notte.

Il giorno dopo, Mac aspetta Forbes nel suo ufficio. Dice di aver notato l'elenco degli oggetti recuperati da Mona, ma che la barca non è lì; Forbes nega di conoscerlo. Mac rivela di possedere la fattura di vendita. Ribadisce quanto gli piace Mona e chiede a Forbes di cosa ha scoperto per passare così tanto tempo a parlare con lei. Forbes è preso alla sprovvista e decide di consentire il ri-possesso della barca. Quando racconta a Mona di questo, che Mac sapeva che l'aveva lasciata tenere e che poteva causare problemi, rivela che Mac aveva bussato alla sua porta la notte precedente "fino a tutte le ore".

Quando Forbes arriva a casa, Mac è lì e continua a picchiarlo, dicendo "Ti ho detto che mi piace quella ragazza" e "Forse questo ti terrà a casa al tuo posto per qualche giorno".

Una felice Mona si sveglia la mattina dopo e scopre che Forbes ha lasciato la sua valigetta nel suo appartamento. Dal suo lavoro al grande magazzino della May Company telefona al suo ufficio e viene a sapere che lui ha chiamato "malato". Prende in prestito l'auto di un collega, avendo deciso di andare a casa di Forbes per fargli visita e portargli del cibo; ottiene il suo indirizzo da un biglietto nella valigetta. Arriva nel momento in cui il dottore, la moglie di Forbes, Sue, e il loro figlio Tommy sono tutti fuori. Sente la loro conversazione e si rende conto dello stato civile dei suoi amanti. Quando si riprende, Forbes incontra Mona e lei interrompe la relazione, non volendo distruggere la sua famiglia.

Forbes si dedica nuovamente a moglie, figlio e carriera, provando una nuova contentezza. Nel frattempo, Mac continua a perseguitare Mona, sia al lavoro che a casa; gli dice senza mezzi termini che non le piace, ma non è scoraggiato. Contatta Forbes per dirgli che quando ha minacciato di chiamare la polizia, Mac a sua volta ha minacciato di dire a Sue della relazione. Forbes va nell'appartamento di Mac e lo ripaga per i pestaggi, promettendo di ucciderlo se mai parlasse di nuovo della sua famiglia. Mac visita Smiley in prigione e lascia intendere che Mona ha scherzato con l'addetto all'assicurazione. Poco dopo, Mona viene a sapere che la sua collaborazione ha avuto un effetto e che Smiley sta uscendo di prigione imminente. Lo visita il giorno prima e lui chiede con rabbia sia Mac che Forbes; vede che non indossa l'anello di fidanzamento che le aveva dato con i fondi rubati.

Mona racconta a Forbes come Mac ha visitato Smiley e lo ha provocato. A casa, Sue, che non ha creduto alla storia che suo marito le ha raccontato di essere stata picchiata dai rapinatori, lo indaga per dirle cosa ha in mente. Mentre sta per farlo, il loro figlio ha un incubo; il soggetto viene abbandonato.

Quando Smiley viene liberato, Mona lo trova nel suo appartamento a bere. Ha una pistola che gli è stata data da Mac e vuole sapere da lei perché Mac vuole che uccida Forbes. Mona ammette la vicenda ma lo supplica di capire che è finita. Dice che può perdonarla, ma non Forbes, e se ne va. Mona telefona a Forbes per avvertirlo; Forbes cerca di far partire Sue e Tommy ma non ci riesce. Dice a Sue che un uomo dell'ufficio verrà a parlargli. Aspetta al buio Smiley, con la sua pistola; quando arriva l'uomo, Forbes riesce a sgattaiolare di soppiatto e gli ordina di andarsene, ma Smiley non lo fa e rompe una finestra per entrare in casa. Forbes lo spara morto.

Pensando che entrambi i suoi rivali si prendano cura di lui, Mac si presenta da Mona, aspettandosi che lei se ne vada via con lui. Lei gli spara.

Forbes permette alla polizia di pensare di aver ucciso un ladro e, dopo che se ne sono andati, confessa finalmente tutto a Sue. Oltre le sue obiezioni, e dopo aver camminato per le strade tutta la notte, dice anche tutto al procuratore distrettuale. Il procuratore distrettuale afferma con riluttanza che Johnny è salvo perché era un omicidio giustificabile; la sua storia coincide con quella di Mona, che è ora in custodia. L'accusa nei suoi confronti dipenderà dal fatto che Mac sia vivo o morto.

Fuori, Sue sta aspettando Forbes. Dice che gli darà una seconda possibilità, anche se non è sicura che il loro matrimonio sarà sempre lo stesso.

lanciare

  • Dick Powell nel ruolo di John Forbes
  • Lizabeth Scott nel ruolo di Mona Stevens
  • Jane Wyatt nel ruolo di Sue Forbes
  • Raymond Burr nel ruolo di MacDonald
  • John Litel come procuratore distrettuale
  • Byron Barr nel ruolo di Bill Smiley
  • Jimmy Hunt nel ruolo di Tommy Forbes
  • Ann Doran nel ruolo di Maggie
  • Selmer Jackson nel ruolo di Ed Brawley
  • Margaret Wells nel ruolo di Terry
  • Dick Wassel nel ruolo del sergente di servizio

Infrazione del codice Hays

Secondo Madeleine Stowe, ospite ospite della proiezione del film della Turner Classic Movies del 21 maggio 2016, la produzione era in difficoltà perché la sceneggiatura violava il Codice Hays, poiché l'adultero non era sufficientemente punito. Quando il regista DeToth l'ha scoperto, ha incontrato due membri senior del Codice Hays, che aveva selezionato con cura. DeToth ha rivelato di sapere che i due erano entrambi sposati ed entrambi avevano delle amanti. Non ci sono stati problemi dopo.

Ricezione

Il critico cinematografico Fernando F. Croce ha scritto della sceneggiatura e della regia,

L'abisso del titolo, spietatamente morale, si estende orizzontalmente piuttosto che verticalmente, una traccia laterale che segue il fondo di Dick Powell arruffato, vagando per le strade dopo aver confessato omicidio e adulterio con la moglie Jane Wyatt. Il destino può essere in gioco, eppure la presa di André de Toth è meno deterministica dell'umanista, ermetica ma ferita, ogni pedina nella griglia ha permesso allo spazio di tendenza di approfondire le ricadute delle proprie azioni.

Il critico cinematografico Dennis Schwartz ha scritto del film,

Powell è l'uomo americano medio archetipico che vive il sogno americano in periferia, dove il suo tipo è visto come la spina dorsale del paese. Questo film fa un buon lavoro nel fare buchi a quel sogno, mostrando sotto la superficie non tutto va bene.

Un agente di polizia di una volta ha fatto causa ai produttori per diffamazione sostenendo che il film era basato su di lui.

Sogni

Nella sceneggiatura di Karl Kamb, Tommy viene svegliato da un incubo. Tommy chiede: "Papà, cosa rende un sogno?" E Forbes conforta suo figlio con le seguenti parole:

La mente è come una macchina fotografica davvero meravigliosa… .Evidentemente dal giorno in cui siamo nati, la mente scatta foto e le memorizza. Di tanto in tanto una di quelle immagini si scatena nel sonno e diventa un sogno. Quindi, il trucco è scattare solo buone foto e fare solo buoni sogni. "

DVD

Pitfall è stato rilasciato su Blu-ray e DVD da Kino Lorber Studio Classics nel novembre 2015.