base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Patricia Laffan

Patricia Laffan

Patricia Alice Laffan (19 marzo 1919 - 10 marzo 2014) era un'attrice teatrale, cinematografica, televisiva e radiofonica inglese e, dopo il suo ritiro dalla recitazione, un impresario di moda internazionale. Era alta cinque piedi e sei pollici, con capelli castano rossastro scuro e occhi verdi. È meglio conosciuta per i suoi ruoli cinematografici come l'imperatrice Poppaea in Quo Vadis (1951) e l'aliena Nyah in Devil Girl from Mars (1954).

Primi anni di vita

Patricia Laffan era la figlia di Arthur Charles Laffan (nato nel 1948) e di origini irlandesi Elvira Alice Vitali (1896-1979). Descrive suo padre come "una piantatrice di gomma di successo in Malesia". I suoi genitori tornarono alle Isole britanniche poco prima della nascita della figlia a Londra. Vedendo il film della MGM The Broadway Melody (1929) all'età di dieci anni Patricia decise che voleva recitare. Ha studiato nelle scuole di Folkestone, nel Kent, e presso l'Institut Français di Londra. Alla Webber-Douglas Dramatic School ha studiato recitazione. Ha anche studiato danza alla De Vos Ballet School.

carriera

La prima apparizione cinematografica di Laffan fu in One Good Turn (1936). Si unì alla Oxford Playhouse Repertory Company e la sua prima apparizione sul palco fu come Jenny Diver in The Beggar's Opera (gennaio 1937) alla Oxford Playhouse. La sua prima apparizione a Londra fu nel ruolo di Young Girl in Surprise Item (25 febbraio 1938) all'Ambassadors Theatre. La sua prima parte cinematografica accreditata potrebbe essere stata come membro del cast in Cross Beams (1940). Ha visitato le basi militari in tutta l'Inghilterra durante la seconda guerra mondiale, apparendo in Hay Fever e Twelfth Night . Nel periodo 1946-1947 è apparsa in sei teleplay per la BBC, in cui ha avuto ruoli importanti ed è sempre stata accreditata. Da questo momento in poi i suoi ruoli cinematografici sono stati anche più sostanziali e sempre accreditati. Nel 1947 fu scritturata con Don Stannard nel cortometraggio misterioso Death in High Heels nei panni di Magda Doon, modella e vittima di omicidio non intenzionale. Nel 1948 era in un altro cortometraggio, Who Killed Van Loon? , interpretato da Raymond Lovell. Nel 1950 è apparsa nel lungometraggio poliziesco Hangman's Wharf nel ruolo di Rosa Warren, una star del cinema glamour.

Nel film di MGM Technicolor Quo Vadis (1951) interpretava Poppaea, la seconda moglie dell'imperatore romano Nerone (Peter Ustinov). La produttrice e regista dell'epico film di successo l'ha scelta per questo ruolo importante dopo aver visto una sceneggiatura che aveva realizzato per una parte più piccola del film. Questo è stato il suo primo film a colori ed è stato il film più grande, più lungo, più costoso e di maggior successo commerciale in cui sarebbe apparsa. Con i costumi di Herschel McCoy, le acconciature di Sydney Guilaroff, i gioielli di Joseff di Hollywood e due ghepardi con guinzagli dorati, era il personaggio più favoloso sullo schermo. La sua interpretazione come Poppaea ha suscitato notevoli elogi nel corso degli anni.

In Escape Route (1952), un thriller poliziesco interpretato da George Raft, ha interpretato Irma Brooks. Ha recitato nel ruolo dello spietato alieno rivestito in PVC Nyah nel film di fantascienza Devil Girl from Mars (1954), che ora è un classico di culto. Ha avuto un ruolo di supporto considerevole nei panni della signorina Alice MacDonald nel thriller misterioso di CinemaScope della 20th Century Fox, 23 Paces to Baker Street (1956). Negli anni '60 è apparsa principalmente in radio e televisione, tra cui esibizioni in Anna Karenina, The Aspern Papers e Rembrandt , e spettacoli di giochi come Petticoat Line e Call My Bluff . Alla fine degli anni '60 e '70 ha prodotto e coreografato sfilate di moda in tutto il mondo.

Il numero del 10 luglio 1954 della rivista Picture Show riportava "La storia della vita di Patricia Laffan", che includeva questi fatti:

"Elenca le auto veloci e l'allevamento di bull terrier come suoi hobby. È arguta e dice che se non fosse diventata un'attrice, probabilmente sarebbe stata una scrittrice. In effetti, ha pubblicato numerosi racconti e durante il periodo trascorso a Parigi ha scritto sceneggiature per la radio di Parigi. Parla fluentemente il francese ".

Laffan aveva un pezzo stampato in Winter Pie - Miscellany for Men & Women (A Pie Pocket Special), pubblicato nell'ottobre 1947. Era intitolato "Penicillin and Paris" ed era un racconto arioso del suo "primo fine settimana a Parigi", sotto gli ordini del medico di prendere vitamine e una vacanza. Fu "vinta e cenata sulla riva destra e sulla sinistra" e trasmise (e cantò Night and Day con una grande band) su Radiodiffusion Francaise. C'è un riferimento al fatto che stava apparendo nel film The Rake's Progress , poi mostrato a Parigi.

La rivista Pittston del 20 gennaio 1955 conteneva un articolo che parlava della prima visita di Laffan negli Stati Uniti per una combinazione di lavoro e vacanza. Stava scoutando pannelli e spettacoli di quiz (è apparsa in diversi in Inghilterra) per confrontare le note sui metodi americani. Ha notato che "L'aria è così buona qui". Il 25 gennaio 1956, il Daily Reporter pubblicò un articolo di Louella Parsons: "Hollywood parla della strana somiglianza dell'attrice britannica Patricia Laffan a Gertrude Lawrence e dell'interesse per Patricia a interpretare la biografia di Lawrence ..."

Vita successiva

Laffan è stata intervistata il 21 marzo 1998 a Londra da Lisa Cohen per il suo libro All We Know (Farrar, Straus e Giroux 2012), un resoconto della vita di tre donne: l'intellettuale newyorkese Esther Murphy Strachey, scrittrice e femminista Mercedes de Acosta, e l'editore di moda di British Vogue Madge Garland. Laffan aveva un legame tangenziale con Garland: Garland era romanticamente coinvolta con l'avvocato divorzista Frances (Fay) Blacket Gill, una delle prime donne avvocati in Inghilterra. Laffan viene indicata come "ultima ragazza" di Gill e discute brevemente di Gill e della sua relazione con Garland. Nel 2008 Laffan è stato intervistato da Matthew Sweet per il documentario della BBC 4 Truly, Madly, Cheaply: British B Movies . È morta al Chelsea e al Westminster Hospital di Londra il 10 marzo 2014, a soli nove giorni dal suo 95 ° compleanno. La causa della morte è stata data come insufficienza multipla di organi a causa di un problema renale acuto.

Filmografia

  • One Good Turn (1936) (prima apparizione cinematografica)
  • Cross Beams (1940) - Cast Member (possibilmente prima apparizione cinematografica accreditata)
  • The Dark Tower (1943) as Nurse (non accreditato)
  • The Rake's Progress (1945) nel ruolo di Miss Fernandez (non accreditato)
  • Old Mother Riley at Home (1945) - Membro del cast
  • Caravan (1946) as Betty (non accreditato)
  • I See a Dark Stranger (1946) - Cast Member (non accreditato)
  • Death in High Heels (1947) nel ruolo di Magda Doon
  • Chi ha ucciso Van Loon? (1948) nel ruolo di Peggy Osborn
  • Hangman's Wharf (1950) nel ruolo di Rosa Warren
  • Quo Vadis (1951) nel ruolo di Poppaea Sabina
  • Escape Route (1952) nel ruolo di Irma Brooks
  • Rough Shoot (1953) nel ruolo di Magda
  • Don't Blame the Stork (1954) nel ruolo di Lilian Angel
  • Devil Girl from Mars (1954) nel ruolo di Nyah
  • 23 Paces to Baker Street (1956) nel ruolo di Miss Alice MacDonald
  • Hidden Homicide (1959) nel ruolo di Jean Gilson
  • Crooks in Cloisters (1964) nel ruolo di Lady Florence

Teatro

  • 1937 repertorio a Oxford e Worthing
  • 1937 The Beggar's Opera (Jenny Diver), Oxford Playhouse (prima apparizione sul palco)
  • 1937 Sweet Adversity (Nurse Gertrude), Q Theater
  • 1938 Surprise Item (Young Girl), Ambassadors (prima apparizione a Londra)
  • 1938 One Way Street (Infermiera), Q Theater
  • 1939 numero sei (Stephanie), Teatro Aldwych
  • 1939 Luna di miele per tre (Marjorie Saunders), Richmond
  • 1939 Pericle (Diana), Open Air, Regent's Park
  • 1941 The Women , Q Theater
  • 1941 The First Mrs Fraser (Mabel), nell'ultimo tour di Marie Tempest
  • 1942 Hay Fever (Myra), tour
  • 1942 Altre case popolari (Annie), tour
  • 1943 Androcles and the Lion (Lavinia), Teatro delle arti
  • 1943 Wuthering Heights (Isabella), tour
  • Dodicesima notte del 1943 (Viola e Olivia), tour per CEMA
  • 1944 Come sono a casa (Eileen Stokes), Apollo
  • 1945 Hidden Horizon (Kay Mostyn), Wimbledon
  • 1948 Corinth House (Madge Donnythorpe), Nuova Lindsey
  • 1948 Frolic Wind (Miss Vulliamy), Boltons
  • 1949 Primrose and the Peanuts (Primrose Mallet), Casetta dei giochi
  • 1950 New England Night (Helen Wetherell), New Lindsey
  • 1951 Mary ebbe un po '. . . (la principessa), Strand
  • 1960 The Golden Touch (Comtesse de St Marigny – Marbeaux), Piccadilly
  • 1960 Innocent as Hell (Lady Parsley), Lyric, Hammersmith

Bibliografia

MGM presenta Quo Vadis (brochure del film originale • 20 pagine, comprese le copertine)

Picture Show Who's Who on the Screen (The Amalgamated Press • London • 1956) p86

McFarlane, Brian (Ed): The Encyclopedia of British Film (BFI / Methuen • London • 2003/2005) pp395-396