base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Ondřej Sekora

Ondřej Sekora (25 settembre 1899, Brno - 4 luglio 1967, Praga) era un pittore, illustratore, scrittore, giornalista ed entomologo ceco. È conosciuto principalmente come autore di libri per bambini. Sekora è stato anche uno dei primi propagatori del rugby in Cecoslovacchia.

Biografia

Nel 1919 si laureò alla palestra di Vyškov. Ha quindi studiato alla Facoltà di giurisprudenza dell'Università di Masaryk. Dal 1921 ha lavorato come montatore sportivo, illustratore, reporter e commentatore per il giornale Lidové a Brno. Nel 1923 sposò Markéta Kalabusová, ma fu divorziato un anno dopo. Dal 1929 al 1931 studiò privatamente come allievo del professor Arnošt Hofbauer. Nel 1927 la redazione di Lidové Noviny si trasferì a Praga.

Sekora sposò la sua seconda moglie, Ludmila Roubíčková, nel 1931. Un anno dopo gli partorì un figlio, che si chiamava anche Ondřej. Nel 1941, durante la seconda guerra mondiale, fu costretto a lasciare il lavoro e espulso dalla Federazione dei giornalisti cechi . Il motivo era il suo matrimonio misto. La sua seconda moglie, Ludmila, era di origine ebraica, e tutta la famiglia fu perseguitata dai tedeschi come una razza mista. Dall'ottobre 1944 all'aprile 1945 fu imprigionato nei campi di lavoro tedeschi di Kleinstein (Polonia) e Osterode (Germania). Sua moglie fu deportata nel campo di concentramento di Theresienstadt. A Osterode, Sekora ha incontrato e stretto amicizia con l'attore ceco Oldřich Nový, con il quale ha tentato di organizzare il teatro delle marionette nel campo. Sia Sekora che sua moglie sopravvissero alla prigione, e in seguito descrisse la sua esperienza nel suo diario.

Dopo la seconda guerra mondiale ha lavorato come montatore nelle riviste Práce ( lavoro ) e Dikobraz ( istrice ). Dal 1949 ha anche diretto una delle sezioni dello Státní nakladatelství dětské knihy (SNDK) ( State Publishing House of Children Books ). Negli ultimi anni Sekora si dedicò esclusivamente alla pittura, alla scrittura e all'illustrazione. Nel 1964 gli fu assegnato il titolo di artista meritorio , e nel 1966 ricevette il premio Marie Majerová . Le sue attività pubbliche cessarono nel 1964, dopo un infarto. Muore nel 1967 ed è sepolto a Praga-Košíře.

Era un membro del Partito Comunista della Cecoslovacchia. Negli anni del dopoguerra partecipò attivamente all'agitazione e alla propaganda comunista cecoslovacca.

Sekora ha allenato, tra gli altri, i primi club di rugby cechi, Moravská Slávie a Brno-Pisárky e AFK Žižka Brno. Ha anche creato la terminologia del rugby ceco. Ha co-fondato e curato la rivista Sport .

L'asteroide della cintura principale 13406 Sekora, scoperto nel 1999, prende il nome da lui.

Rugby

Il sindacato di rugby fu introdotto in Cecoslovacchia (come era allora) da Ondřej Sekora, quando tornò da vivere in Francia nel 1926, con un pallone da rugby e un insieme di regole. Brno, la capitale della Moravia è considerata la culla del rugby in Cecoslovacchia, e è qui che si è svolta la prima partita tra SK Moravská Slávie , con sede a Brno-Pisárky, e AFK Žižka , con sede a Brno. Entrambi questi team sono stati allenati da Sekora, che ha anche coniato la terminologia del rugby in lingua ceca.

Stile

Sekora divenne famoso come autore di fumetti, pubblicato su Lidové Noviny negli anni '30 e all'inizio degli anni '40. È stato ispirato dai cartoni animati di Walt Disney, Wilhelm Busch e Albert Dubout. I suoi racconti erano pieni di umorismo, con indicazioni di situazioni comiche. La base del suo stile era il disegno vivace e dinamico con contorni chiari, accompagnato da quartine. I suoi versi sono stati spesso ispirati dal discorso popolare. È noto come il creatore di personaggi animati Ferda Mravenec ( "Ferda the Ant" ) e Brouk Pytlík ( "Pouch the Beetle" ).

Opere selezionate

Libri

  • Rugby, jak se hraje a jeho pravidla ("Rugby, How to Play it and the Rules") (1926, tradotto dal francese)
  • Ferda Mravenec ("Ferda the Ant") (1936)
  • Ferda Mravenec v cizích službách (1937)
  • Ferda v mraveništi ("Ferda in the Anthill") (1938)
  • Ferdův slabikář ("Ferdas Primer") (1939)
  • Trampoty brouka Pytlíka ("Troubles of Pouch the Beetle") (1939)
  • Malířské kousky brouka Pytlíka (1940)
  • Kuře Napipi a jeho přátelé ("Il pollo Napipi e i suoi amici") (1941)
  • Uprchlík na ptačím stromě (1943) (premiato all'Expo 58 di Bruxelles)
  • Ferda cvičí mraveniště (1947)
  • Kronika města Kocourkova ("Le cronache della città di Kocourkov") (1947)
  • Jak se uhlí pohněvalo (1949)
  • Pohádka o stromech a větru (Fiaba sugli alberi e il vento ") (1949)
  • O zlém brouku Bramborouku (1950)
  • Ferda Mravenec ničí škůdce přírody (1951)
  • Malované počasí (Painted Weather ") (1951)
  • O traktoru, který se splašil (1951)
  • Mravenci se nedají (1954)
  • Na dvoře si děti hrály (1955)
  • Čmelák Aninka ("Aninka the Bumblebee") (1959)
  • Hurá za Zdendou (1960)
  • O psu vzduchoplavci (1961)
  • Pošta v ZOO ("Post in ZOO") (1963)

I primi tre libri su Ferda Mravenec (Ferda la formica) furono pubblicati negli anni '60 con il titolo Knížka Ferdy Mravence (Il libro di Ferda la formica).

Entrambi i libri di Brouk Pytlík ("Pouch the Beetle") furono pubblicati dal 1969 con il titolo di Brouk Pytlík .

I fumetti

  • Voříškova dobrodružství (1926)
  • Jak Cvoček honil pytláka (1932)
  • Kapitán Animuk loví v Africe (1934)
  • Hej a Rup (1935)
  • Slavnost u broučků (1938)
  • Kousky mládence Ferdy Mravence (1950)
  • Nápady kuřete Napipi (1961)
  • Kapitán Animuk opět loví v Africe (1972)

Illustrazione del libro

  • Jindřich Plachta: Pučálkovic Amina (1931)
  • Vladislav Vančura: Kubula a Kuba Kubikula (1931)
  • Hugo Vavris: František Lelíček ve službách Sherlocka Holmese (1932)
  • František Langer: Bratrstvo bílého klíče (1934)
  • Jiří Weiss: O věrné Hadimršce… a co se kolem ní sběhlo (1935) pubblicato da Melantrich
  • Arthur Ransome: Zamrzlá loď kapitána Flinta (1937)
  • Josef Kopta: Smějte se s bláznem (1939)
  • Jarmila Hašková: Z notesu svatého Petra (1940)
  • Jan Karafiát: Broučci (1940)
  • Josef Věromír Pleva: Malý Bobeš (1941)
  • Ema Tintěrová: Veselé příhody kozy Lujzy a kocoura Bobka (1942),
  • Jan Malík: Míček Flíček (1946),
  • Mikhail Zoshchenko : Psí čich (1946),
  • Eduard Štorch: Lovci mamutů na Bílé skále (1946)
  • Václav Čtvrtek: Lev utekl (1948)
  • František Němec: Soudničky (1948)
  • Ema Řezáčová: Dům na kolečkách (1948)
  • Václav Lacina: Slyš a piš ("Ascolta e scrivi") (1949)
  • Jarmila Minaříková: Ježourek a Pišta, jeho bratr (1949)
  • Irina Karnauchová: Chytrý sedláček a jiné pohádky ("Contadino intelligente e altre fiabe") (1954)
  • Gianni Rodari: O statečném Cibulkovi ("Le avventure della piccola cipolla") (1955)
  • Jan Hostáň: Švitořilky (1961)

Appunti

  1. ^ a b "Významné události českého ragby v bodech" (in ceco). Unione ceca di rugby. Archiviato dall'originale il 9 gennaio 2009. Estratto il 24 luglio 2009.
  2. ^ a b c Bath, Richard (a cura di) The Complete Book of Rugby (Seven Oaks Ltd, 1997 ISBN 1-86200-013-1) p66
  3. ^ Richards, Huw A Game for Hooligans: The History of Rugby Union (Mainstream Publishing, Edimburgo, 2007, ISBN 978-1-84596-255-5), p 129
  4. ^ a b c Menclová (2005), pag. 588
  5. ^ a b c d "Ondřej Sekora" (in ceco). Slovník české literatury po r. 1945. Estratto il 24 luglio 2009.
  6. ^ "Hurá za Ferdou Mravencem!" (in ceco). Kdykde.cz. Estratto il 21 luglio 2009.
  7. ^ "Práce všeho druhu" (in ceco). Obrys - Kmen. Týdeník pro literaturu a kulturu. Estratto il 24 luglio 2009.
  8. ^ Richards p129