base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Moschea nazionale della Malesia

Moschea nazionale della Malesia

La moschea nazionale della Malesia (Malay: Masjid Negara Malaysia, مسجد نݢارا مليسيا ) è una moschea a Kuala Lumpur, in Malesia. Ha una capacità di 15.000 persone ed è situato tra 13 acri (53.000 m2) di giardini. La struttura originale è stata progettata da un team di tre persone del dipartimento dei lavori pubblici: l'architetto britannico Howard Ashley e i malesi Hisham Albakri e Baharuddin Kassim. L'ingegnere incaricato della costruzione della moschea, iniziata nel 1963, era Antony Morris. Fu costruita sul sito di una chiesa, la Venning Road Brethren Gospel Hall, che si trovava lì dal 1922 ma fu appropriata dal governo malese. La moschea è un approccio audace e moderno in cemento armato, simbolo delle aspirazioni di una Malesia allora appena indipendente.

Le sue caratteristiche principali sono un minareto alto 73 metri (240 piedi) e un tetto principale in cemento a stella a 16 punte. L'ombrello, sinonimo di tropici, è ben visibile: il tetto principale ricorda un ombrello aperto, il cappello del minareto è piegato. Le piastre piegate del tetto principale in cemento sono una soluzione creativa per raggiungere le campate più grandi richieste nella sala di raccolta principale. Piscine e fontane riflettenti si diffondono in tutto il complesso.

Storia

La Malaya ottenne l'indipendenza dal governo britannico il 31 agosto 1957. Importanti programmi di sviluppo nelle aree dell'economia, del sociale e dell'architettura furono attuati attivamente in linea con il nuovo governo. I programmi dovevano anche rappresentare la nuova cultura progressista e raggiungere la democrazia. Pertanto, il 30 luglio 1957, durante la riunione del Consiglio esecutivo federale fu messa in discussione l'idea di costruire una moschea nazionale come simbolo dell'indipendenza del paese. In un'altra riunione del 5 marzo 1958, i capi dei ministri degli undici stati della Federazione di Malaya, fu fatta una proposta per nominare la moschea Masjid Tunku Abdul Rahman Putra Al-Haj, in riconoscimento degli sforzi del primo ministro Tunku Abdul Rahman nel guidare il paese per ottenere l'indipendenza. Tuttavia, Tunku ha rifiutato questo onore; al contrario, lo chiamò Masjid Negara in ringraziamento per l'indipendenza pacifica del paese senza spargimento di sangue. Venerdì 27 agosto 1965, la moschea fu dichiarata aperta dal terzo Yang di-Pertuan Agong, il defunto Tuanku Syed Putra di Perlis.

La moschea è stata sottoposta a importanti lavori di ristrutturazione nel 1987 e il tetto in cemento un tempo rosa è ora rivestito con piastrelle verdi e blu. Oggi, Masjid Negara continua a essere elegante ed elegante contro lo skyline di Kuala Lumpur. Un passaggio sotterraneo conduce alla Moschea Nazionale situata vicino alla stazione ferroviaria, lungo Jalan Sultan Hishamuddin. Il suo esclusivo design moderno incarna un'espressione contemporanea di calligrafia e ornamenti di arte islamica tradizionale. Vicino alla moschea si trova il Makam Pahlawan (Mausoleo degli Eroi), un cimitero di numerosi leader musulmani malesi. Makam Pahlawan è una struttura in cemento a stella a 7 punte.

Il 27 agosto 2015, Masjid Negara ha celebrato il suo Giubileo d'oro (50 ° anniversario).

Imam della Moschea Nazionale

  1. Ghazali Abdullah (1965)
  2. Mohs Salleh Hassan Farid
  3. Sheikh Abdul Mohsein bin Salleh (1974-1975)
  4. Ahmad Shahir bin Daud (1975-1980)
  5. Abu Hassan bin Din Al-Hafiz (1981-1983)
  6. Ahmad Shahir bin Daud (1984-1992)
  7. Arifin Harun (1992-1993)
  8. Taib Azamudden bin Md. Taib (1993-1999)
  9. A. Jalil bin Sindring @ Prangerang (1999-settembre 2001)
  10. Wan Halim bin Wan Harun (2001-2004)
  11. Kamaruddin bin Zakaria (2005-2006)
  12. Ismail bin Muhammad (febbraio 2007-oggi)

Trasporti

La moschea è raggiungibile a piedi a nord ovest della stazione ferroviaria di Kuala Lumpur. Puoi anche prendere l'autobus GoKL gratuito (linea rossa) da KL Sentral e scendere a una fermata chiamata Masjid Negara