base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Mort Weisinger

Mortimer " Mort " Weisinger (/ ˈwaɪzɪŋər /; 25 aprile 1915 - 7 maggio 1978) è stato un editore di una rivista americana e di fumetti noto per aver montato Superman di DC Comics tra la metà degli anni '50 e gli anni '60, nell'età dell'argento del fumetto libri. Ha anche co-creato elementi come Aquaman, Green Arrow, Johnny Quick e l'originale Vigilante, ha lavorato come redattore per la serie televisiva Adventures of Superman e ha compilato il tascabile spesso rivisto 1001 Valuable Things You Can Get Free .

Biografia

Primi anni di vita e fandom di fantascienza

Weisinger è nato nella sezione di Washington Heights a New York City, New York ed è cresciuto nel Bronx, come figlio di genitori ebrei austriaci. Suo padre era un uomo d'affari nel settore dell'abbigliamento. A 13 anni, fu introdotto alla fantascienza per mezzo di una copia presa in prestito del numero di Amazing Stories dell'agosto 1928 (con Buck Rogers e The Skylark of Space). Nel 1930, Weisinger era attivo in alcuni dei primi fan club e fanzine di San Francisco, tra cui The Planet . Nel 1931, Weisinger ospitò una riunione del pioniere del fan club SF "The Scienceers", alla quale partecipò un giovane Julius Schwartz, che ricordò che i due divennero "molto amichevoli ... andarono d'accordo insieme". Un anno dopo, Weisinger, Schwartz e Allen Glasser si unirono al futuro editore editore professionista Forrest J. Ackerman nella fondazione di The Time Traveller , che definirono "Solo fan Magazine di fantascienza". L'affermazione era più che una semplice spavalderia giovanile, secondo lo storico della fantascienza Sam Moskowitz, che descrisse lo zine come il primo interamente dedicato alla fantascienza. Attingendo alle informazioni che avevano raccolto scrivendo lettere alle riviste e agli autori di fantascienza del giorno, i giovani fan pubblicarono interviste e brevi brani di affermati scrittori di fantascienza, e nel frattempo acquisirono una crescente familiarità con le personalità e le situazioni del genere in quell'era. Il primo numero presentava "una biografia di una pagina di Edward 'Doc' Smith ... alcune notizie."

All'inizio della carriera

Dopo il liceo, Weisinger ha frequentato la New York University, dove ha lavorato come direttore del giornale e della rivista del college, ma se ne è andato prima di laurearsi. Con Schwartz, si avvicinò al direttore di Amazing Stories (T. Connor Sloane) e "vendette la sua prima storia": "Il prezzo della pace". Alla fine del 1934, Weisinger suggerì che lui e Schwartz "dovevano entrare nel settore delle agenzie", notando (secondo Schwartz) che il duo aveva

"... ho conosciuto molti scrittori e artisti e così via ..." Quando uno scrittore scrive una storia, vive fuori città e la spedisce a Amazing Stories . Se viene rifiutato, deve andare tutto ritorno in California. Quindi lo invia a Wonder Stories . Poi va avanti e indietro, perché lo mandano alla cieca. Non sanno cosa vuole l'editore. Ora parliamo con gli editori, e può scoprire se loro vogliono una storia interplanetaria di circa seimila parole, o se vogliono questo o quello. Quindi possiamo trasmettere queste informazioni agli scrittori. E ovviamente possiamo diventare i loro agenti e riscuotere la solita commissione del 10% ". "

Schwartz fu d'accordo, e formarono il Solar Sales Service ("Abbiamo sempre creduto nell'allitterazione", ha osservato Schwartz), la prima agenzia letteraria specializzata nei generi correlati di fantascienza, horror e fantasy. Edmond Hamilton fu il primo cliente dell'agenzia e presto seguì Otto Binder. Le vendite solari alla fine rappresentarono molti importanti scrittori di fantascienza e fantasy, tra cui John Russell Fearn, Alfred Bester, Stanley Weinbaum, HP Lovecraft e Ray Bradbury. Ma mentre Schwartz continuò l'agenzia nei primi anni '40, Weisinger andò avanti; ha preso un lavoro con la catena di riviste standard, editore di una serie di riviste pulp. Standard aveva acquisito il defunto Wonder Stories dello scrittore-editore Hugo Gernsback e l'aveva aggiunto alla serie Standard di pubblicazioni "Emozionanti" ( Thrilling Detective, Thrilling Western e altri). Weisinger divenne l'editore di Thrilling Wonder Stories e acquistò storie di Hamilton e altri dal suo ex partner Schwartz. Ben presto Weisinger stava montando una serie di altri pulp di Standard, inclusi Startling Stories e Captain Future , e "era responsabile di non meno di 40 titoli" entro il 1940.

Pubblicazioni periodiche nazionali (DC Comics)

Servizio militare

Nel marzo del 1941, Weisinger passò dalle riviste standard ai periodici nazionali (in seguito DC Comics) principalmente come editore dei titoli Superman e Batman . Tra i suoi primi lavori, tuttavia, c'era il compito di "inventare alcuni nuovi personaggi" - questi hanno portato alla formazione di More Fun Comics n. 73 e hanno preso la forma di Aquaman, Green Arrow, Johnny Quick e Vigilante. La nascente carriera di Weisinger fu presto interrotta quando fu arruolato nel 1942, e prestò servizio come sergente nei servizi speciali. Di stanza a Yale (e in stanza con Broderick Crawford e William Holden), scrisse sceneggiature per un "programma radiofonico dell'esercito americano chiamato" I Sustain the Wings "a New York City.

Incontrò e sposò (27 settembre 1943) sua moglie, l'ex Thelma Rudnick. Avrebbero avuto due figli, una figlia, Joyce e un figlio, Hendrie.

Innovazioni Superman

Weisinger tornò al suo lavoro alla National dopo essere stato dimesso dal servizio militare nel 1946, e riprese la sua direzione per i fumetti di Superman, i titoli di Batman e altri. Il suo mandato è stato caratterizzato dall'introduzione di una varietà di nuovi concetti e personaggi secondari, tra cui Supergirl, Krypto the Super Dog, Phantom Zone, la città bottiglia di Kandor, la Legione di Supereroi e una varietà di tipi di kryptonite. Tentando di razionalizzare i poteri di Superman, fu sotto la sorveglianza di Weisinger che il "concetto che in un mondo che circonda un sole giallo si moltiplicano i suoi poteri" venne introdotto nella mitologia di Superman. Rendendosi conto che "Batman era il mio preferito", Weisinger si rese conto che la differenza cruciale era che "Batman può farsi male". Per consentire al lettore di identificarsi meglio con l'invulnerabile Man of Steel, Weisinger presentava spesso storie in cui "Superman perse i suoi poteri e dovette sopravvivere con il suo ingegno naturale". Contro lo spirito di Superman c'era Lois Lane, e sotto le storie della redazione di Weisinger in cui cercava di dimostrare che Superman era Clark Kent, abbondava. Weisinger "si è divertito a sorprendere i lettori" e, a tal fine, ha introdotto una serie di "personalità dal vivo ... persone reali" nei fumetti, tra cui Alan Funt della Candid Camera , This is 's Ralph Edwards di Your Life , Steve Allen, Ann Blyth e Pat Boone tra gli altri. Weisinger era particolarmente "orgoglioso di aver inventato il trucco della" storia immaginaria "per motivare storie altrimenti impossibili" (scenari non canonici "che cosa se ...?" Non legati a serie o continuità di personaggi, tempi o logica), e per "aver concepito l'idea della prima antologia gigante di DC - The Superman Annual ."

Le avventure di Superman

Weisinger "alla fine ha rinunciato alla direzione di Batman e molte altre riviste e si è concentrato sul supereroe n. 1", sia nei fumetti che altrove. All'inizio degli anni '50, fu "chiamato in California da Whitney Ellsworth ... per lavorare come montatore della serie TV Superman". Weisinger ha ricordato questa esperienza nel 1975

Sulla strada per la costa, ci siamo seduti in un roomroom su un treno con un registratore e abbiamo tracciato una quindicina di storie per la serie. Ho incontrato George Reeves, l'attore che ha interpretato Superman ed è stato un bravissimo ragazzo - molto, molto indifferente. La cosa straordinaria è che quando hai incontrato Reeves hai detto: "Mio signore, sono Clark Kent!" Era come vedere Clark uscire dalle pagine dei fumetti in tre dimensioni.

Attraverso la precedente "esperienza televisiva di Weisinger", Reeves ha ottenuto un posto come guest star, "Big Red S" e tutti, nello spettacolo I Love Lucy ".

Le influenze di Weisinger sugli scrittori emergenti di fantascienza e di fumetti si estesero anche in questo modo alla televisione. Jackson Gillis è stato guidato dal suo lavoro in Le avventure di Superman a Perry Mason e Columbo (insieme a molti, molti altri crediti). Weisinger evidenzia anche David Chantler, William Woolfolk e Leigh Brackett come "esempi di proteges e associati che lo hanno superato in termini di successo".

Redazione di Superman

Molte delle idee di Weisinger sono nate parlando con i bambini del suo quartiere, chiedendo loro cosa volevano vedere, e quindi tentando di cercare quelle idee. Tali colloqui lo hanno ispirato a creare i titoli spin-off di Lois Lane e Jimmy Olsen "con molta opposizione" da parte del management che "ha protestato che i personaggi non erano abbastanza forti". In seguito Weisinger acquistò una storia da Jim Shooter ignaro dell'età dello scrittore e lo assunse per una corsa popolare su "La legione dei supereroi" anche dopo aver scoperto che aveva solo 14 anni.

Weisinger ha incoraggiato uno stile statico di illustrazione delle illustrazioni nelle sue storie ed era noto per il riutilizzo di storie precedentemente pubblicate come nuove idee di storie. Un esempio noto di ciò è una storia degli anni '50 che vede Superman incontrare un essere alieno che pensava potesse essere suo fratello perduto da tempo; questo fu riutilizzato nei primi anni '60 come una storia di Superboy che introduceva Mon-El.

Nel corso del tempo, Weisinger si è trovato disincantato, e persino imbarazzato nel rivelare il suo lavoro principale, dicendo "Quando le persone mi chiedevano cosa facevo per vivere, sopprimevo il fatto che stavo redigendo Superman. Direi alle persone che ho scritto per Collier o The Saturday Evening Post ". Ricorda che ha tentato di essere rimosso dalla sua posizione editoriale "chiedendo aumenti sempre maggiori", ma invece ha trovato le sue richieste soddisfatte - anche nella misura in cui gli sono state assegnate "generose stock options" e "ha nominato un vice presidente di pubbliche relazioni per l'azienda ". Alla fine se ne andò e si comprò una Cadillac bianca per "rafforzare il mio ego".

Stile e critica

Weisinger è stato criticato da alcuni per avere un atteggiamento micromanage e un trattamento pesante e prepotente dei suoi scrittori e artisti. Era ben noto per il suo trattamento offensivo nei confronti dei dipendenti della DC. In effetti, anche suo figlio conferma di essere stato offensivo anche per i camerieri del ristorante. Le critiche sono state anche dirette a Weisinger per aver annullato la creatività dettando trame. Jim Shooter, che ha scritto per anni sotto la sua direzione, ha elogiato le "regole" di Weisinger per la scrittura di fumetti, ma ha criticato la sua rigida aderenza a loro: "... Le regole di Mort hanno sempre funzionato, dal punto di vista della meccanica della trama. Facile, a prova di idiota, sicuro. Provare cose che esploravano le frontiere oltre i confini delle regole di Mort era complicato, pieno di opportunità per fallire, ma se eri audace, se avessi la necessaria profondità di comprensione e abilità, potresti fare cose meravigliose ". Weisinger ha commentato: "Le persone mi hanno sempre accusato di essere un egomaniaco come editore perché ho sempre dato agli scrittori le mie trame. L'ho fatto per una ragione. Se avessi chiesto a uno scrittore di portare le sue trame, e lui ha speso un fine settimana su quattro di loro, e non mi è piaciuto nessuno dei quattro, quindi ha perso un intero fine settimana ... Il minimo che potessi fare era pensare a una trama per lo scrittore e se gli piaceva ... non glielo avremmo mai forzato in gola, lo avremmo preso a calci e fatto evolvere una storia ".

Un concetto che Weisinger ha portato ai fumetti dai pulp è stato quello di creare una storia "attorno a una copertina pre-disegnata", un concetto ripreso in tutto il settore, in particolare dal collega Julius Schwartz. Durante il regno di Weisinger, i fumetti di Superman mantennero una continuità interna ragionevolmente stretta, ma imparentarono poco con il resto dell'universo DC. Weisinger è stato sostituito nel 1970 dal suo amico d'infanzia e collega di lunga data Julius Schwartz. Weisinger fu successivamente immortalato nei fumetti di Superman "come un busto nell'appartamento di Clark Kent".

Articoli e libri

Oltre alla sua agenzia di fantascienza e al vasto lavoro editoriale di DC Comics, Weisinger ha trovato il tempo - in particolare dopo il suo ritiro da DC - di scrivere un numero considerevole di articoli per un'ampia varietà di riviste. È stato riferito che Weisinger, nel 1975, aveva "avuto articoli in The Journal of AMA , Reader's Digest , Collier's , The Saturday Evening Post ... Parade ". I suoi articoli andavano da uno sul Codice del fumetto per Better Homes and Gardens a un articolo intitolato "How Ralph Edwards Fools 'Em" per il quale "ha accompagnato Edwards in diverse scappatelle di This is Your Life per ottenere la storia di come l'impresario intelligente ha succhiato il celebrità che doveva onorare nel suo popolare spettacolo degli anni '50 ".

Weisinger aveva un interesse particolare per i concorsi di bellezza, scrivendo un articolo per Parade sul "perché alcuni finalisti del concorso di Miss America non possono mai vincere la corona", così come un "romanzo di successo" intitolato The Contest (pubblicato in inglese da World e in edizione tascabile della New American Library). Una volta Weisinger era stato un "giudice in un concorso preliminare della Miss America", attraverso il quale ha "imparato la storia interiore", in seguito viaggiando in Europa con l'allora "ospite di fama mondiale del concorso della vita reale", un amico di Weisinger al momento che si rifiutava di parlargli di nuovo dopo aver letto il romanzo risultante. Per l'autore, tuttavia, The Contest ha ottenuto un'opzione cinematografica di $ 125.000 e "stampe in diverse lingue straniere".

Il libro più noto di Weisinger era "un compendio di omaggi a disposizione di chiunque" dal titolo 1001 Valuable Things You Can Get Free , pubblicato per la prima volta nel 1955 e che (dal 1975) "aveva attraversato 41 stampe in brossura e venduto oltre tre milioni di copie". Il libro di Weisinger è stato elogiato da Abbie Hoffman in Steal This Book e ha guadagnato il suo autore un posto in "Who's Who".

Vita successiva

Weisinger visse per gran parte della sua vita a Great Neck, New York, e vi rimase fino alla sua morte per un infarto. Nel 1985, è stato nominato postumo come uno degli onorati da DC Comics nella pubblicazione del cinquantesimo anniversario dell'azienda Fifty Who Made DC Great .

Appunti

  1. ^ "Indice di morte di previdenza sociale". Ssdi.rootsweb.com. 2010-07-15. Estratto 26/12/2010.
  2. ^ "Biografie", archivio Legion of Super-Heroes , vol. 8 (DC Comics, 1998), ISBN 1-56389-430-0, p. 242.
  3. ^ a b c d e f Peel, John, "Julius Schwartz", in Comics Feature (NMP, luglio / agosto 1984), pp. 32-41
  4. ^ A b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z AA AB AC AD Lillian III, Guy H., "Mort Weisinger: L'uomo che non sarebbe Superman , "in The Amazing World of DC Comics # 7 (luglio 1975), pagg. 2-8
  5. ^ https://aad.archives.gov/aad/record-detail.jsp?dt=893&mtch=1&cat=all&tf=F&q=Mortimer+Weisinger&bc=&rpp=10&pg=1&rid=3011168
  6. ^ Intervista a Jim Shooter, Silver Age Sage (2008). Accesso effettuato il 20 aprile 2009.
  7. ^ Superboy # 89 (1961)
  8. ^ Citazione di Hendrie Weisinger su Facebook
  9. ^ Curt Cigno, citato in Zenone, Eddy. Curt Swan: A Life in Comics (Vanguard, 2001): "Stavo soffrendo di terribili emicranie e ho avuto queste battaglie verbali con Mort. Quindi è stato emotivo, fisico. Mi ha semplicemente prosciugato e ho pensato che sarebbe meglio andarmene da qui prima che vada, ". Zenone nota: "Il mal di testa è scomparso dopo aver guadagnato il rispetto di Weisinger alzandosi in piedi con lui".
  10. ^ Shooter, Jim, citato in "The Silver Age Sage: Intervista a Jim Shooter, parte 2" di BDS, sul trattamento da parte di Weisinger del suo assistente al montaggio E. Nelson Bridwell: "Ragazzo, ha torturato Nelson. Era semplicemente terribile con Nelson. " Estratto il 16 luglio 2008.
  11. ^ Vaughn, JC (giugno 2009). "Il primo giorno di Jim Shooter alla Marvel Comics". Numero arretrato! . TwoMorrows Publishing (34): 14.
  12. ^ Marx, Barry, Cavalieri, Joey and Hill, Thomas (w), Petruccio, Steven (a), Marx, Barry (ed). "Mort Weisinger The Superman Legend Cresce" Fifty Who Made DC Great : 23 (1985), DC Comics