base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Little Dorrit (serie TV)

Little Dorrit è una miniserie britannica del 2008 basata sul romanzo seriale di Charles Dickens con lo stesso titolo, originariamente pubblicato tra il 1855 e il 1857. La sceneggiatura è di Andrew Davies e gli episodi sono stati diretti da Adam Smith, Dearbhla Walsh e Diarmuid Lawrence.

La serie era una produzione congiunta della BBC e dell'emittente americana PBS WGBH Boston. Inizialmente è stato trasmesso da BBC One e BBC HD, a partire dal 26 ottobre 2008 con un episodio di apertura di 60 minuti, seguito da 12 episodi di mezz'ora e un finale di 60 minuti. Negli Stati Uniti, è stato trasmesso in cinque episodi come parte della serie Masterpiece di PBS tra il 29 marzo e il 26 aprile 2009. In Australia, gli episodi sono stati combinati in sette parti su ABC1 ogni domenica alle 20:30 dal 27 giugno 2010 e da allora è stato ripetuto su UKTV.

La serie ha vinto sette Emmy Awards, tra cui la Miniserie eccezionale.

Tracciare

Dalla sua nascita, ventuno anni prima nel 1805, Amy Dorrit ha vissuto nella prigione di Marshalsea per il debito, dove si prende cura di suo padre, William, che, vivendo lì da due interi decenni, gode di una posizione di privilegiata anzianità. Per aiutare la sua famiglia, lavora come sarta per la signora Clennam, una semi-invalida irritabile, fredda e proibitiva che vive in una casa fatiscente con i suoi servi, la sinistra Jeremiah Flintwinch e la sua moglie maldestra, Affery.

Il signor Clennam è malato in Cina con suo figlio Arthur. Il suo desiderio morente è che suo figlio "Metta tutto a posto" con sua madre. Dà ad Arthur un orologio da tasca da consegnare alla signora Clennam; Arthur non ha idea di cosa significhi. Ritorna in Inghilterra dopo 15 anni e dà a sua madre l'orologio. Afferma di non sapere cosa significhi, ma lo apre e legge "Non dimenticare". Arthur è innamorato della bellissima Minnie (Pet) Meagles, che predilige l'aspirante artista Henry Gowan, con grande dispiacere dei suoi genitori.

Arthur fa amicizia con Amy, il cui affetto diventa romanticismo. John Chivery, che ospita il cancello della prigione con suo padre, osserva sgomento. Ama Amy disperatamente, ma invano. Il fratello di Amy, Tip, si indebita e si unisce a suo padre in prigione. Arthur paga i suoi debiti in modo anonimo. Tip è ingrato ma l'amore di Amy cresce.

Arthur, osservando l'atteggiamento insolitamente benevolo di sua madre verso Amy, sospetta che la sua famiglia possa essere stata responsabile delle disgrazie e della prigione dei Dorriti. Chiede al raccoglitore di affitto e al detective dilettante Mr. Pancks di indagare sulla situazione.

John Chivery propone ad Amy, che rifiuta delicatamente. Ciò sconvolge sia i padri che minaccia di influenzare la posizione privilegiata di Dorrit come Padre del Maresciallo. Arthur, ignaro dell'amore di Amy, capisce che Pet Meagles preferisce il giovane Henry Gowan a se stesso. Arthur propone a Pet, che con rammarico gli dice che deve sposare Gowan. Incontra l'inventore e ingegnere Daniel Doyce e diventano partner commerciali.

Un ex detenuto, Rigaud, incontra il fratello gemello di Flintwinch, Ephraim, in una taverna. Ephraim ha una scatola contenente i documenti segreti della signora Clennam, che aveva ordinato a Geremia di bruciare, ma che invece aveva dato a Ephraim. Rigaud fa ubriacare Ephraim, lo uccide e prende la scatola.

Il signor Pancks ha scoperto che William Dorrit è erede di una fortuna. Dorrit lascia Marshalsea come un uomo molto ricco, ma insiste che la sua famiglia dimentichi quello che considera il loro passato vergognoso e tutti quelli che ne facevano parte. Assume la rigida e pretenziosa signora Hortensia General per educare le sue figlie e prepararle per la loro nuova posizione nella società. Tutti partono per un Grand Tour of Europe.

William Dorrit è continuamente arrabbiato con Amy, che non può adattarsi al nuovo stile di vita della famiglia.

Su suggerimento del signor Pancks, Arthur investe in una banca apparentemente di successo gestita da un signor Merdle.

William Dorrit torna in Inghilterra e incontra Mr. Merdle e gli chiede discretamente il suo consiglio in merito al "prudente investimento" della sua capitale. Il signor Merdle accetta di investire la fortuna di William Dorrit perché "potrebbe essere considerato uno della famiglia ora!" Il signor Dorrit è accolto in alcune delle migliori case di Londra ma è tormentato dai suoi ricordi di prigione. A poco a poco inizia a perdere la sua conoscenza della sanità mentale e torna in fretta in Italia per vedere sua figlia Amy, dove muore a letto. Lasciata sola, Amy torna a Londra, dove viene accolta da sua sorella Fanny appena sposata.

Il signor Merdle termina la sua vita, la sua nota suicida rivela che era un imbroglione che aveva rovinato migliaia di investitori. Tra questi c'è Arthur, che è costretto a finire nella prigione dei debitori di Marshalsea. John Chivery rivela con rabbia ad Arthur che Amy lo ama. Arthur quindi ha la febbre alta. È guarito da Amy che si offre di pagare i suoi debiti, ma rifiuta.

Rigaud ritorna dalla signora Clennam e rivela ciò che sa dai documenti rubati: il suo atteggiamento non amorevole ha portato suo marito all'infedeltà, il che ha portato un figlio Arthur, che la signora Clennam ha allevato come suo, anche se senza alcun sentimento materno per lui. Alla morte della madre di Arthur, suo nonno lasciò in eredità i soldi ad Amy. Rigaud chiede 2.000 sterline per tacere, ma la signora Clennam lascia la sua casa per la prima volta dopo anni, trova Amy, rivela la verità e chiede perdono. Durante l'assenza della signora Clennam, la sua casa fatiscente crolla, uccidendo Rigaud. Tornando a trovare a casa sua un mucchio di macerie, la signora Clennam crolla e muore in strada.

I Dorrit apprendono che i loro soldi erano stati investiti con Mr. Merdle. Ora che Amy è senza un soldo, Arthur la accetta e dichiarano di nuovo il loro amore reciproco. Daniel Doyce ritorna dalla Russia, dove ha fatto fortuna. Condivide la sua ricchezza con Arthur. Arthur e Amy si sposano.

lanciare

  • Claire Foy nel ruolo di Amy Dorrit
  • Matthew Macfadyen nel ruolo di Arthur Clennam
  • Judy Parfitt nel ruolo della signora Clennam
  • Tom Courtenay come William Dorrit
  • Andy Serkis nel ruolo di Rigaud / Blandois
  • Eddie Marsan nel ruolo di Mr. Pancks
  • Emma Pierson nel ruolo di Fanny Dorrit
  • James Fleet nel ruolo di Frederick Dorrit
  • Arthur Darvill nel ruolo di Edward "Tip" Dorrit
  • Anton Lesser nel ruolo di Mr. Merdle
  • Amanda Redman nel ruolo di Mrs Merdle
  • Sebastian Armesto nel ruolo di Edmund Sparkler
  • Alun Armstrong nel ruolo di Jeremiah / Ephraim Flintwinch
  • Sue Johnston nel ruolo di Affery Flintwinch
  • Georgia King nei panni di Minnie "Pet" Meagles
  • Alex Wyndham nel ruolo di Henry Gowan
  • Bill Paterson nel ruolo di Mr. Meagles
  • Janine Duvitski nel ruolo della signora Meagles
  • Ruth Jones nel ruolo di Flora Casby Finching
  • John Alderton nel ruolo di Christopher Casby
  • Annette Crosbie nel ruolo della zia di Mr F.
  • Zubin Varla nel ruolo di Daniel Doyce
  • Russell Tovey nel ruolo di John Chivery
  • Ron Cook come Mr. Chivery
  • Freema Agyeman nel ruolo di Tattycoram
  • Maxine Peake nel ruolo di Miss Wade
  • Harriet Walter nel ruolo di Mrs Gowan
  • Jason Thorpe nel ruolo di Jean-Baptiste Cavalletto
  • Jason Watkins nel ruolo di Mr. Plornish
  • Rosie Cavaliero nel ruolo della signora Plornish
  • Eve Myles nel ruolo di Maggy
  • Robert Hardy nel ruolo di Tite Barnacle
  • Darren Boyd nel ruolo di Tite Barnacle Jr
  • Pam Ferris nel ruolo della signora Hortensia General
  • Nicholas Jones nel ruolo di maggiordomo di Mr Merdle
  • Geoffrey Whitehead come medico
  • Nicholas Blane come avvocato
  • Angus Barnett nel ruolo di Slingo il cavaliere
  • Skye Bennett nei panni di una ragazza
  • Ian McElhinney nel ruolo di Mr. Clennam, il defunto padre di Arthur
  • Elliot Francis nel ruolo di Errand Boy

Produzione

La serie è stata girata in location presso Chenies Manor House, Luton Hoo e Hellfire Caves nel Buckinghamshire; Deal Castle nel Kent; Hampton Court Palace nel Surrey come Marshalsea; e l'Old Royal Naval College di Greenwich. Gli interni sono stati girati nei Pinewood Studios.

ricezione critica

UK

Nel Regno Unito la serie è stata spesso paragonata alla Bleak House di Davies tre anni prima. Un recensore di The Daily Telegraph ha scritto che "Una parte della recitazione è stata un po 'troppo eccitata" e ha incolpato le figure cadenti della visione sulla "confusione sulla programmazione, iniziando come uno speciale di un'ora e poi dividendosi in episodi di mezz'ora, come un Oriente vittoriano Enders "; un altro ha aggiunto che "sembra non aver attecchito allo stesso modo di altri recenti drammi in costume come Cranford e Bleak House", sia a causa della programmazione che anche in quanto "non era abbastanza buono" come questi due programmi, anche se "La maggior parte del cast era altrettanto affidabile". The Independent ha anche elogiato le esibizioni, in particolare Courtney, Macfadyen e Peake, mentre un altro dei suoi recensori ha elogiato l'adattamento di Davies. The Guardian ha anche elogiato la recitazione e l'adattamento, anche se con l'avvertenza che "poiché è Dickens, quei nomi importanti possono cavarsela con un po 'più di sfilata e guardarmi mentre recitano di quanto sarebbero in grado di dire, per esempio, Jane Austen ".

Stati Uniti d'America

Brian Lowry di Variety osservò: "All'inizio lentamente e si precipitò verso la fine, è comunque un lavoro avvincente, ricordandoci che ci sono alcune cose che gli inglesi semplicemente fanno meglio ... Davies avrebbe potuto facilmente perdere (o almeno abbattere in basso) alcune trame secondarie senza ridurre seriamente la grandiosità della storia e, dopo il lungo windup, l'ultima ora corre attraverso la legatura degli angoli liberi assortiti. Anche così, ci sono così tanti talenti sfacciati in mostra qui che quelli con un appetito per esso hanno vinto riusciranno a farne abbastanza e Little Dorrit offre loro tutto ciò che possono desiderare in un pacchetto grande e gloriosamente disordinato. "

Matthew Gilbert di The Boston Globe ha ritenuto che la serie "abbia così tante virtù - esibizioni indelebili, stimolante pathos e un peso emotivo e psicologico insolito per Dickens - che puoi perdonare il suo unico difetto significativo ... Nonostante tutto il sentimento, Little Dorrit lo fa non concludere bene, il che è un no-no quando si tratta di Dickens. In effetti, un denouement di Dickens deve essere pulito ... Ma le stringhe sciolte che Davies lascia penzolare alla fine di questo copione sono frustranti. il mistero implode nell'atto finale, come l'importanza di un certo numero di personaggi ... e il retroscena stesso viene lasciato oscuro in modi che Dickens ha chiarito ... È difficile immaginare come ciò sia accaduto nel corso di uno sforzo così altrimenti consapevole Eppure Little Dorrit è ancora gratificante, per il lungo viaggio, se non per la fermata finale. "

Robert Lloyd del Los Angeles Times ha osservato: "Non tutti i personaggi sono esattamente come descritti sulla carta; alcuni non rimangono abbastanza a lungo per registrarsi e altri che hanno guadagnato il nostro interesse semplicemente scompaiono. E la storia può essere confusa a volte. Ma tutto sommato, questa è una resa dinamica e avvincente di un romanzo complicato ".

Jonathan Storm of The Philadelphia Inquirer ha dichiarato: "Andrew Davies, che ha reso Bleak House del 2006 uno dei migliori programmi TV dell'anno, realizza un'altra sceneggiatura superba, con personaggi e incidenti che spremono ai lati, proprio per soddisfare gli osservatori più stretti, che chiunque dovrebbe unirsi a questa maxi mini-serie dovrebbe essere: costumi, scenografie e attori, molti di quegli inglesi super qualificati e terribilmente addestrati, rendono la visione sontuosa ... Sai quasi cosa aspettarti quando Masterpiece visiterà il XIX secolo Ma Little Dorrit si trova nella parte alta di un elenco molto alto di successi d'epoca. È un grande intrattenimento. "

Nella sua recensione su The New York Times , Alessandra Stanley ha affermato che la serie "è ricca ai margini come al centro con personaggi strani e stranamente credibili, provenienti da quasi tutti i livelli della società, resi con colpi rapidi e decisi", mentre David Wiegand del San Francisco Chronicle lo definì "intrattenimento eccezionale ... per certi versi, forse anche meglio del suo materiale originale".

Premi e nomination

Il serial ha vinto sette delle sue undici nomination al 61 ° Primetime Emmy Awards, tra cui Miniserie eccezionale, Regia eccezionale per Dearbhla Walsh e Scrittura eccezionale per Andrew Davies.

Premi
premio Categoria Destinatari e nominati Risultato
Premi Emmy Primetime Miniserie eccezionale Ha vinto
Direzione eccezionale Dearbhla Walsh Ha vinto
Scrittura eccezionale Andrew Davies Ha vinto
Attore non protagonista eccezionale Andy Serkis nominato
Tom Courtenay nominato
Composizione musicale eccezionale John Lunn nominato
Casting eccezionale Rachel Freck Ha vinto
Cinematografia eccezionale Lukas Strebal Ha vinto
Art Direction eccezionale per una miniserie o un film James Merifield, Paul Ghirardani e Deborah Wilson legato
Costumi eccezionali Barbara Kidd e Marion Weise Ha vinto
Acconciatura eccezionale per una miniserie o un film Karen Hartley nominato
Premi Golden Globe Miglior film miniserie o televisivo nominato
Premi BAFTA Miglior design di produzione nominato
Miglior costume nominato
Miglior trucco e design per capelli nominato
La migliore musica televisiva originale nominato
Migliore fiction / intrattenimento sonoro nominato