base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Consonante labiale

Le consonanti labiali sono consonanti in cui una o entrambe le labbra sono l'articolatore attivo. Le due articolazioni labiali comuni sono bilabiali, articolate usando entrambe le labbra, e labiodentali, articolate con il labbro inferiore contro i denti superiori, entrambi presenti in inglese. Una terza articolazione labiale sono i dentolabiali, articolati con il labbro superiore contro i denti inferiori (il rovescio del labiodentale), che normalmente si trovano solo nel linguaggio patologico. Generalmente preclusi sono i linguolabiali, in cui la punta della lingua contatta il lato posteriore del labbro superiore, rendendoli coronali, sebbene a volte si comportino come consonanti labiali.

La distribuzione più comune tra bilabiali e labiodentali è quella inglese, in cui le fermate,, e, sono bilabiali e le fricative, e, sono labiodentali. La fricativa bilabiale senza voce, la fricativa bilabiale con voce e l'approssimativo bilabiale non esistono in inglese, ma si verificano in molte lingue. Ad esempio, la consonante spagnola scritta b o v è pronunciata, tra le vocali, come approssimativo bilabiale espresso.

L'arrotondamento delle labbra, o labializzazione, è una caratteristica congiunturale simile a quella approssimativa comune. L'inglese / w / è un approssimativo velare labializzato a voce, che è molto più comune dell'approssimativo puramente labiale. Nelle lingue del Caucaso, i dorsali labializzati come / kʷ / e / qʷ / sono molto comuni.

Pochissime lingue, tuttavia, fanno una distinzione puramente tra bilabiali e labiodentali, rendendo di solito "labiale" una specifica sufficiente dei fonemi di una lingua. Un'eccezione è Ewe, che ha entrambi i tipi di attriti, ma i labiodentali sono prodotti con una maggiore forza articolatoria.

Mancanza di labials

Sebbene la maggior parte delle lingue faccia uso di fonemi puramente labiali, alcuni generalmente non ne dispongono. Esempi sono Tlingit, Eyak (entrambi Na-Dené), Wichita (Caddoan) e le lingue irochesi tranne Cherokee. Tutte queste lingue hanno visto l'introduzione di labials sotto l'influenza dell'inglese.

Molte di queste lingue sono trascritte con / w / e con consonanti labializzate. Tuttavia, non è sempre chiaro fino a che punto le labbra sono coinvolte in tali suoni. Nelle lingue irochesi, ad esempio, / implicava un evidente arrotondamento delle labbra. Vedi la lingua Tillamook per un esempio di una lingua con consonanti "arrotondate" e vocali che non hanno alcuna labializzazione effettiva.