base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

L. Subramaniam

L. Subramaniam

Pandit Dr. Lakshminarayana Subramaniam (nato il 23 luglio 1947) è un acclamato violinista, compositore e direttore d'orchestra indiano, addestrato nella tradizione della musica carnatica classica e della musica classica occidentale, e rinomato per i suoi virtuosi strumenti musicali e composizioni nella fusione orchestrale.

Nei primi anni

Subramaniam è nato da V. Lakshminarayana Iyer e Seethalakshmi, entrambi musicisti affermati.

Ha vissuto a Jaffna durante la sua giovinezza, studiando musica prima dei cinque anni. Ha iniziato a studiare violino sotto la guida di suo padre, il professor V. Lakshminarayana. "Mani", come è conosciuto con affetto da altri musicisti e dalla sua famiglia, ha dato la sua prima esibizione pubblica all'età di sei anni.

I suoi zii includono Ramnad Raghavan e Ramnad Krishnan. I suoi fratelli sono anche acclamati musicisti e comprendono i violinisti-compositori L. Shankar (alias. Shenkar), e il compianto L. Vaidyanathan. Ha pubblicato registrazioni con entrambi.

Subramaniam ha sviluppato una passione per la musica e la scienza fin da giovane, studiando medicina e acquisendo il suo MBBS al Madras Medical College. Si è registrato come medico generico, prima di decidere di dedicarsi alla musica a tempo pieno. Ha un master in musica classica occidentale, che ha acquisito al California Institute of the Arts.

Esibirsi in carriera

Dal 1973, Subramaniam ha accumulato oltre 200 registrazioni al suo attivo, pubblicando numerosi album da solista, registrando collaborazioni con i musicisti Yehudi Menuhin, Stéphane Grappelli, Ruggiero Ricci e Jean-Pierre Rampal, oltre a realizzare album e esibirsi con Ruggiero Ricci, Herbie Hancock, Joe Campione, Jean-Luc Ponty, Stanley Clarke John Handy, George Harrison e molti altri.

Ha accompagnato cantanti molto apprezzati nella musica carnatica sul palco, tra cui Chembai Vaidyanatha Bhagavatar, KV Narayaswamy, Dr. Sripada Pinakapani, Semmangudi Srinivasa Iyer, M. Balamuralikrishna e MD Ramanathan. Ha anche tenuto molti concerti con il venerabile Palghat Mani Iyer sul Mridangam, oltre a collaborare con musicisti di musica Hindustani dell'India del Nord e artisti di altri sistemi musicali.

Subramaniam ha scritto opere per orchestre, balletti e colonne sonore di Hollywood e ha scritto libri sulla musica - come Euphony - oltre a comporre sinfonie e brani carnatici.

Nel 1983, ha composto un doppio concerto per violino e flauto che ha combinato le scale occidentali con i micro intervalli. Un'altra uscita, Spring - Rhapsody , è stata un omaggio alla musica di Bach e barocca. Le creazioni con orchestre che hanno seguito includono Fantasy on Vedic Chants con la New York Philharmonic, diretta da Zubin Mehta, Turbulence con The Swiss Romande Orchestra, "The Concert of Two Violinins" con la Oslo Philharmonic e Global Symphony con la Berlin State Opera ( trasmesso in diretta in 28 nazioni) tra gli altri. Ha anche eseguito un tour di concerti in Cina, con la Beijing Symphony Orchestra di Pechino.

Le sue composizioni sono state utilizzate nelle presentazioni sul palco di importanti compagnie di danza come la compagnia di balletto San Jose e l'Alvin Ailey American Dance Theater. Subramaniam ha composto il brano "Shanti Priya" per il balletto Mariinsky.

La pubblicazione dei suoi album, incluso Global Fusion nel 1999, ha suscitato un notevole successo di critica da parte di Subramaniam e la popolarità per le sue interpretazioni avanzate. Ha fondato e dirige il Lakshminarayana Global Music Festival, un festival con sede in India. Nel 2004, ha completato un tour mondiale con il festival, tra cui concerti negli Stati Uniti (Lincoln Center, New York), nella regione del Pacifico asiatico compreso a Perth, in Australia, all'Esplanade, a Singapore, alla Sri Dewan Penang Hall a Penang e al Putra World Trade Center a Kuala Lumpur, Malesia. Nel gennaio 2005 si esibirono con i Subramaniam al festival il maestro di violino Arve Tellefsen, la Oslo Camerata, le leggende del jazz Stanley Clarke, George Duke, Al Jarreau, Earl Klugh e Ravi Coltrane.

Nel settembre 2007, Subramaniam ha debuttato e suonato "The Freedom Symphony" con la Fairfax Symphony Orchestra, Warrenton Chorale e percussionisti carnatici, che ha portato a un'ovazione fortemente favorevole e un pezzo di encore "Flight of the Humble Bee". Subramaniam fa parte del comitato consultivo del compositore di musica KM Rahman del compositore AR a Kodambakkam, Chennai.

Nel 2011, è stato invitato ad esibirsi alle Nazioni Unite. Il 24 ottobre 2012, si è esibito come artista ospite speciale con Stevie Wonder al messaggio di quest'ultimo sul concerto di pace alle Nazioni Unite. Yehudi Menuhin ha detto di Subramaniam:

Non trovo nulla di più stimolante della realizzazione musicale del mio grandissimo collega Subramaniam. Ogni volta che lo ascolto, sono portato via dallo stupore ".

Alla domanda sui suoi successi musicali, Subramaniam ha sempre detto,

La musica è un vasto oceano e nessuno può pretendere di sapere tutto. Più sai, più ti rendi conto di quanto poco sai. È una ricerca eterna.

Carriera cinematografica

Ha composto le colonne sonore per i film Salaam Bombay (1988) e Mississippi Masala (1991) diretto da Mira Nair, oltre ad essere il solista di violino protagonista in Little Buddha (1993) di Bernardo Bertolucci e Cotton Mary (1999) di Merchant-Ivory produzioni.

Premi e riconoscimenti

  • PhD in Music (Thesis on Raga Harmony for Orchestral compositions), Jain University (2017)
  • D. Litt. Honoris Causa della ITM University, Gwalior (MP) (2016)
  • Lifetime Achievement Award , Limca Book of Records (2012)
  • GiMA (Best Carnatic Instrumental Album - Innovations), Global Indian Music Academy (2012)
  • Premio Uttam Vag Geykar Jialal Vasant, Ajivasan (2011)
  • Premio Big Star IMA (Miglior album strumentale classico - Violin Maestros), Indian Music Academy (2011)
  • GiMA (Best Carnatic Instrumental Album - Violin Maestros), Global Indian Music Academy (2010)
  • GiMA (Best Fusion Album - Live at Neues Gewandhaus, Leipzig), Global Indian Music Academy (2010)
  • Tantri Nada Mani , Kanchi Kamakoti Peetham, Kanchipuram (2009)
  • Asthana Vidwan , ISKCON, Bangalore (2009)
  • Viswa Kala Bharathi Bharat Kalachar, Chennai (2004)
  • Sangeetha Kalaratna , Bangalore Gayana Samaja (2004)
  • Sangeetha Kalaa Shiromani , Percussive Arts Centre, Bangalore (2004)
  • Dottorato onorario, Università di Bangalore (2003)
  • Padma Bhushan, Government of India (2001)
  • Manaviyam (Millennium) Award, Government of Kerala (2001)
  • Lotus Festival Award, City of Los Angeles (1998)
  • Special Medal of Honor, HH King Birendra del Nepal (1997)
  • Premio per il miglior compositore / Commissione, NRK P2, Norvegia (1996)
  • Sangeeta Ratna Mysore , T. Chowdaiah Memorial National Award (1996)
  • Premiato al World Music Festival ai Madison Square Gardens, Bharatiya Vidya Bhavan, New York (1995)
  • Nada Chakravarthy , Ganapathi Sachchidananda Swamiji, Trinidad (1993)
  • Onida Pinnacle Award (Miglior compositore track track: Surabhi ) (1993)
  • Creative Music Award, Sangeet Natak Akademi (1990)
  • Padma Shri, Government of India (1988)
  • Premio per l'eccezionale contributo alla buona volontà, comprensione e amicizia indo-americana, Indo-American Society (1988)
  • Sangeeta Sagaram , Centro culturale delle arti dello spettacolo (1984)
  • Grammy Nomination (per l'album Indian Classical Music ) (1981)
  • Orpheus of the East Kala Samarpana, Alliance Francaise, Chennai (24 novembre 1972)
  • Violin Chakravarthy , Governor of Madras (6/11/1972)
  • Best Western Instrumentalist, IIT Madras (1972)
  • Premio del Presidente per il miglior violinista, All India Radio (1963)

Vita privata

Subramaniam era sposato con Viji (Vijayashree Shankar) Subramaniam, deceduto il 9 febbraio 1995 e dal novembre 1999 è stato sposato con la cantante di riproduzione indiana Kavita Krishnamurthy. Ha quattro figli con Viji: Gingger Shankar, Bindu Subramaniam, Dr. Narayana Subramaniam e Ambi Subramaniam.

Continua a eseguire brani con la figlia cantautrice Bindu Subramaniam, duetti di violino con suo figlio, Ambi Subramaniam ”e ha inoltre registrato e tenuto numerosi concerti con Krishnamurthy. Le loro collaborazioni hanno guadagnato loro il soprannome di Subramaniam Gharana. Si esibisce anche con il figlio maggiore, il dott. Narayana Subramaniam.

Lakshminarayana Global Music Festival

Ha iniziato il Lakshminarayana Global Music Festival nel 1992, per onorare la memoria di suo padre, il professor V. Lakshminarayana, deceduto nel 1990. Gli artisti hanno incluso la famiglia Subramaniam, Al Jarreau, George Duke, Solo Cissokho, Miya Masaoka, Mark O'Connor , Loyko, Jean-Luc Ponty, Ustad Bismillah Khan, Larry Coryell, Arve Tellefsen, Pandit Jasraj, Dr. M. Balamuralikrishna, Corky Siegel.

Il festival si è concentrato su concetti speciali come Violini per la pace, Visioni dell'India e Suoni dell'India.

Accademia Subramaniam di arti dello spettacolo

Nel 2007, la Subramaniam Foundation, un'organizzazione benefica gestita da Subramaniam e sua moglie, ha fondato una scuola di musica chiamata Subramaniam Academy of Performing Arts (SAPA), a Bangalore, in India.

Discografia

  • Enchanting Melodies on the Violin (1977) (con Palghat Mani Iyer)
  • Garland (1978) (Storyville) (con Svend Asmussen)
  • Live in Concert (World Music Festival, 6 maggio 1978)
  • Fantasy senza limiti (Trend Records) (1979)
  • Subramaniam (1980)
  • Rainbow (1980) (con Ali Akbar Khan e John Handy)
  • Indian Classical Music (1980) (con Zakir Hussain)
  • Le violon de l'Inde du Sud (1980) (Ocora)
  • Ragam, Tanam, Pallavi / The Virtuoso Violin of South India: Subramaniam (1981) (Plateselskapet MAI / Lyrichord)
  • Blossom (1981) (Crusaders / MCA) (con Herbie Hancock e Larry Coryell)
  • South Indian Strings (1981) (Lyrichord) (con Palghat Mani Iyer)
  • Spanish Wave (1983) (Pietra miliare)
  • Indian Express (1984) (Pietra miliare)
  • The Irresistible Dr L. Subramanium (1985) (orientale)
  • Distant Visions (1985) (Audiorec)
  • Magic Fingers (1986)
  • Mani & Co. (1986) (con Maynard Ferguson) (Pietra miliare)
  • East Meets West (1987)
  • An Anthology of South Indian Classical Music (1990) (Ocora)
  • Indian Classical Masters: Raga Hemavati (1990) (Nimbus Records)
  • Kalyani (1990) (Acustica delle ninfee)
  • Expressions of Impressions (1991) (Sonic Atmospheres)
  • Indian Classcial Masters: Three Ragas for Solo Violin (1991) (Nimbus Records)
  • Sarasvati (1991) (Water Lily Acoustics)
  • Musical Heritage of South India (1992)
  • Beyond (1993) (New Earth Records)
  • Samarpanam (1993)
  • Masters of Raga (1995) (Wergo)
  • Pacific Rendezvous (1995) (Manu Music Productions)
  • Electric Modes Volumes 1 & 2 (1995) (Water Lily Acoustics)
  • Matchless (1999) (con Alla Rakha)
  • Global Fusion (1999) (Warner / Erato Detour Records / Viji)
  • Free your Mind (2002) (Iris Musique) Larry Coryell
  • Asmita (2004) (Viji) (con Kavita Krishnamurthy e Bindu Subramaniam)
  • Maestro's Choice (2004) (Music Today)
  • My Golden Years (2004) (Music Today / Viji)
  • Il meglio di L. Subramaniam (2004) (Niranjani Music / BMI)
  • The Violin Legends (2004) (con Yehudi Menuhin e Stéphane Grappelli)
  • Violin Maestros (2007) (con Ambi Subramaniam)
  • Innovations (2012) (con Palghat Mani Iyer) (EMI)

Collaborazioni con altri artisti

  • L. Subramaniam con Stu Goldberg e Larry Coryell: Solos-Duos-Trios (1978) (MPS Records)
  • L. Subramaniam con John Handy e Ali Akbar Khan: Rainbow (1980) (MPS)
  • L. Subramaniam con Stéphane Grappelli: Conversations (1984) (Pietra miliare)
  • L. Subramaniam e Yehudi Menuhin: L. Subramaniam e Yehudi Menuhin a New York (1987)
  • L. Subramaniam e Ali Akbar Khan: Duet (1993) (Delos)
  • L. Subramaniam con Yehudi Menuhin e Stéphane Grappelli: All the World's Violins (1993)
  • L. Subramaniam e Larry Coryell: From the Ashes (1999) (Water Lily Acoustics)
  • L. Subramaniam con vari artisti: Lakshminarayana Global Music Festival: Vol. I & II (Sony Music)
  • L. Subramaniam e Ustad Rais Khan: Sangeet Sangam (2005) (Navras Records)
  • L. Subramaniam con Karsten Vogel: Meetings (2007) (Calibrato)

Album dal vivo

  • L. Subramaniam in concerto: Southern Indian Violin (1983) (Harmonia Mundi / Ocora)
  • India's Master Musicians (1983) (Delos / Ravi Shankar Music Circle)
  • Live in Moscow / Time Must Be Changed (1988) (Melodiya / Boheme Music / BMG / Viji)
  • In Praise of Ganesh (con Anindo Chatterjee) (1991) (Audiorec)
  • L. Subramaniam en Concert (1995) (Ocora)
  • Kingdom of Peace: Live in Nepal (1997)
  • L. Subramaniam: Live in France
  • L. Subramaniam e Bismillah Khan: Live in Geneva (1991)

Composizioni orchestrali

  • Sinfonia Astrale
  • Al di là
  • Concerto per due violini
  • Doppio concerto
  • Doppio concerto per violino, flauto e orchestra
  • Fantasia sui canti vedici
  • Il volo dell'ape umile
  • Freedom Symphony
  • Sinfonia globale
  • Naada Priya
  • Shanti Priya
  • Spring Rhapsody
  • Turbolenza
  • Concerto per violino n. 1 per violino e orchestra

Composizioni Fusion

  • 5 3/4 (Fantasy senza limiti)
  • Ab Hum (Elogio)
  • Alone by the Gange (From the Ashes)
  • Ambience (The Violin Legends)
  • Apna Street (Elogio)
  • Baba Kisses Solasaal (Salaam Bombay!)
  • Beyond Borders (Beyond Borders)
  • Oltre le fiamme (dalle ceneri)
  • Benedizioni (elogio)
  • Blossom (Blossom)
  • Blue Lotus (fusione globale)
  • Breeze (Mani & Co.)
  • Bujish Na Ke (elogio)
  • Chaipau Alone (Salaam Bombay!)
  • Chaipau aiuta Chillum Across the Tracks (Salaam Bombay!)
  • Chaipau dà fuoco al letto di Solasaal (Salaam Bombay!)
  • Tema di Chaipau (Salaam Bombay!)
  • Camaleonte (onda spagnola)
  • Chick Melody (Salaam Bombay!)
  • Tema di Chillum (Salaam Bombay!)
  • Confortevole (Confortevole)
  • Confluenza (il meglio di L Subramaniam)
  • Conversazioni (conversazioni)
  • Dancing Beauty (Spanish Wave)
  • Dancing Dolls (Blossom)
  • Cara, perché non vieni da me?
  • Non lasciarmi (conversazioni)
  • Guidando a Sunday Lunch (Mississippi Masala)
  • End Credit Music (Salaam Bombay!)
  • Fine del tunnel (oltre i confini)
  • Entrata di Solasaal (Salaam Bombay!)
  • Escape From the Chiller Room (Salaam Bombay!)
  • Escape From the Chiller Room (Salaam Bombay!)
  • Fantasy Without Limits (Fantasy Without Limits)
  • Addio a Manju (Salaam Bombay!)
  • Sentirsi soli (Fantasy senza limiti)
  • Flight of the Humble Bee (Indian Express)
  • Quattro piedi di distanza
  • Risoluzione francese (conversazioni)
  • Frenzy (Fantasy senza limiti)
  • Processione funebre (Salaam Bombay!)
  • Ganga (Live in Moscow)
  • Ghirlanda (Ghirlanda)
  • Gipsy Trail (Global Fusion)
  • Grasshopper (Indian Express)
  • Indovina cosa (Indian Express)
  • Hare Krishna (Elogio)
  • Harmony Of The Hearts (fusione globale)
  • Non posso dimenticare (Indian Express)
  • Illusione (conversazioni)
  • Indian Express (Indian Express)
  • Viaggio infinito (ghirlanda)
  • Inner Peace (Blossom)
  • Jai Hanuman! (Fusione globale)
  • Tema di Jay (Mississippi Masala)
  • Tema di Jay (Mississippi Masala)
  • Journey (a New York)
  • Kali Dance (Rainbow)
  • Kampala Uganda incontra Greenwood Mississippi (Mississippi Masala)
  • Polska (Ghirlanda) di Lap-nils
  • Partenza da casa: addio all'Uganda (Mississippi Masala)
  • Let There Be Be
  • Parliamo (Mani & Co.)
  • Lost Love (fusione globale)
  • L'amore è più forte della morte (dalle ceneri)
  • Love Theme (Mississippi Masala)
  • Lullaby (Beyond Borders)
  • Titoli principali (Salaam Bombay!)
  • Mani Talks (Fantasy senza limiti)
  • Manju's Theme (Salaam Bombay!)
  • Ricordi (conversazioni)
  • Ricordi di Jaffna (Mani & Co.)
  • Mina Chases Demetrius (Mississippi Masala)
  • Mina's Theme (Mississippi Masala)
  • Miss Melody (Live in Moscow)
  • Moonlight (a New York)
  • Patria (Mani & Co.)
  • Musical Tribute (East Meets West)
  • Collana della strada (oltre i confini)
  • Nona casa (onda spagnola)
  • Offer of Love (Ghirlanda)
  • Paganini Caprice (Conversazioni)
  • Preghiera (fiore)
  • Rainbow Serenade (Rainbow)
  • Reunion (Beyond Borders)
  • Radici (Fiore)
  • Satya Priya (Solos Duos Trio)
  • Seventh Heaven (Spanish Wave)
  • Shadow of Heaven
  • Shloka (Introduzione alla sinfonia globale) (Elogio)
  • Tema di Solasaal (Salaam Bombay!)
  • Souls Of Dead Children Floating (Salaam Bombay!)
  • Spanish Wave (Spanish Wave)
  • Spiritual Dance (Standing Ovation)
  • I bambini di strada cantano una ballata di promesse perdute (Salaam Bombay!)
  • Super Instinct (Mani & Co.)
  • Resa (Resa)
  • That Dream (Garland)
  • The End of the Tunnel (Live in Moscow)
  • The Pink Moment (Indian Express)
  • Il modo in cui hai posizionato il mio arco (Dalle ceneri)
  • Il tempo è giusto (fiore)
  • I tempi devono cambiare (vivere a Mosca)
  • Verso l'isola (ghirlanda)
  • Traditional Ugandan Bar Song (Mississippi Masala)
  • Trasformazione
  • Omaggio a Bach (a New York)
  • Omaggio a Mani (Conversazioni)
  • Vision in White (Mani & Co.)
  • Voices in Heaven (Mani & Co.)
  • Walking in a Dream (Conversazioni)
  • Guarda il tuo passo (vivere a Mosca)
  • Cosa sta succedendo? (Fiorire)
  • Whispering Moods (Indian Express)
  • Vincere la mano
  • Winter In Austria (Spanish Wave)
  • You And Me (Spanish Wave)

Composizioni carnatiche

  • Devapriya (Tranquility)
  • Chandrapriya (Tranquility)
  • Dasharagamalika Varnam
  • Dawn (Expressions of Impressions)
  • Devipriya Tillana
  • Dwijavanti Tillana
  • Ennai katharulvai (Mohana)
  • Espressioni di impressioni (espressioni di impressioni)
  • Gananathane (Hamsadhwani)
  • Ganapathi charanam (Vijayashree)
  • Kuzhal oodum (Kaapi)
  • Mahishasura mardini (Dharmavati)
  • Panchanadai Tillana (Vasanta)
  • Panchanadai Varnam (Kaanada)
  • Parameshwari parvati devi (Pantuvarali)
  • Ramapriya (Tranquility)
  • Sada manadil (Abhogi)
  • Shantipriya (Tranquility)
  • Two Minds (Expressions of Impressions)
  • Vasantapriya (Tranquility)
  • Saint Wandering (Expressions of Impressions)
  • Anima piangente (espressioni di impressioni)

Filmografia

Compositore

  • Surabhi (1988) (compositore, arrangiatore musicale, musicista: violinista)
  • Salaam Bombay! (1988) (compositore, arrangiatore musicale, musicista: violinista)
  • Mississippi Masala (1991) (compositore, musicista: violino, sintetizzatori per violino, percussioni)
  • Jayate (inedito) (compositore)
  • Ee Sneha Theerathu (2004) (compositore)
  • Banaz: A Love Story (2012) (compositore, musicista: violino)
  • Gour Hari Dastaan (2013) (compositore)
  • Hey Ram (2000) (Violinista L. Subramaniam Uscito dal progetto, prima è stato selezionato per lavorare come compositore di musica e ha completato la registrazione di canzoni per il progetto. Tuttavia, prima di finire il suo intero impegno per il film, ha lasciato il progetto temendo che la sua associazione con il film potrebbe offendere gli indù a causa della sua trama controversa. Ilayaraaja è stato successivamente selezionato per sostituirlo e ha contribuito a segnare la musica sulla versione registrata da Subramaniam e le canzoni di Subramaniam che sono già state girate / filmate. Illayaraja aveva composto la musica secondo ai movimenti delle labbra nelle canzoni) (compositore)

Solista

  • Little Buddha (1993) (violinista)
  • Kama Sutra: A Tale of Love (1996) (violinista)
  • Cotton Mary (1999) (violinista)

Altre colonne sonore

  • Peace One Day (2004) (compositore, esecutore: "Gypsy Trail")
  • Baraka (1992) (esecutore: "Wandering Saint")

Su Subramaniam

  • L. Subramaniam: Violin From the Heart (1999). Diretto da Jean Henri Meunier.