base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Kelly Brown

Kelly Brown

Kelly Brown (nato l'8 giugno 1982) è un ex giocatore scozzese di rugby internazionale. Ha vinto 64 presenze per la squadra nazionale scozzese e ha giocato come rugby ai club di Glasgow Warriors, Border Reivers e Saracens. Si è ritirato nel 2017 per diventare allenatore presso l'accademia dei Saraceni. Brown ora allena anche la squadra di rugby della Royal Navy.

Primi anni di vita

Brown è nato l'8 giugno 1982 a Edimburgo e ha studiato alla Earlston High School negli Scottish Borders.

Carriera nel club

Brown ha giocato professionalmente per Border Reivers fino alla fine della stagione 2006-2007, quando il club è stato sciolto. Successivamente ha suonato per i Glasgow Warriors.

Il 19 gennaio 2010, è stato confermato che Brown aveva firmato un accordo con i Saraceni del Rugby Premiership. Ha iniziato quando i Saraceni hanno vinto il loro primo titolo Premiership nel 2011. Si è ritirato nel 2017.

Carriera internazionale

Brown ha fatto il suo debutto per la nazionale scozzese il 5 giugno 2005 in una partita contro la Romania, dove ha segnato un tentativo. Brown era nella squadra scozzese per la Coppa del mondo di rugby del 2007, quando ha fatto cinque presenze (quattro come sostituto), e ha segnato una prova nella partita di biliardo contro il Portogallo.

Fu ferito durante la campagna Sei Nazioni del 2011 mentre giocava per la Scozia contro l'Inghilterra a Twickenham, dove dovette essere allungato dopo una lunga pausa in gioco.

Il 30 ottobre 2012 è stato annunciato che, dopo un lungo infortunio che lo aveva escluso dalle 6 nazioni, Brown sarebbe tornato a capitanare la Scozia per il suo 50esimo cappello nel primo test autunnale del 2012 contro la Nuova Zelanda.

Vita privata

Brown ha sposato Emily Granfield. Hanno due figlie, Amber e Leena. Anche il fratello maggiore di Brown, Rowan, è apparso per la squadra di rugby delle scuole scozzesi.

Brown è laureato al programma McGuire per curare la balbuzie.

Brown viene brevemente menzionato su Pottermore, in un estratto scritto da JK Rowling per il sito Web, accanto a Stuart Hogg e Jim Hamilton.