base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

José Cabrero Arnal

José Cabrero Arnal o C. Arnal (6 settembre 1909 a (Castilsabás (Huesca), - 7 settembre 1982 ad Antibes, Francia) era un artista spagnolo di fumetti, che tuttavia lavorò in Francia per la maggior parte della sua carriera e fu naturalizzato come francese cittadino, è famoso soprattutto per la serie di fumetti Pif le chien e Placid et Muzo .

Biografia

Durante la sua giovinezza a Barcellona ha lavorato come ebanista e riparatore di calcolatrici. Ha pubblicato le sue prime opere grafiche su riviste come Pocholo o il famoso TBO , con un personaggio chiamato Top , un cane umanizzato che in seguito divenne il famoso Pif le chien .

Nel 1936, dopo lo scoppio della guerra civile spagnola, si arruolò nella milizia repubblicana e fu costretto all'esilio in Francia dopo la fine della guerra. Nel 1940, mentre il suo paese adottivo era sotto l'occupazione tedesca, fu catturato e deportato nel campo di concentramento di Mauthausen, così come molti altri esiliati repubblicani. Non se ne sarebbe andato fino alla fine della seconda guerra mondiale, nel 1945.

Nel 1946 pubblicò i primi cartoni di Placid et Muzo , una volpe e un orso antropomorfi, nella pubblicazione settimanale Vaillant, le journal de Pif . Era un frequente collaboratore di L'Humanité , il giornale del Partito Comunista Francese. In questa pubblicazione apparve per la prima volta nel 1948 il suo personaggio più celebre, il cane Pif, e due anni dopo avrebbe disegnato l'inseparabile partner di Pif, il gatto Hercule, finendo nel fumetto Pif et Hercule .

Pif diede il nome nel 1969 a una rivista, gadget Pif , di grande successo negli anni '70, in cui i fumettisti francesi ed europei pubblicarono le loro opere e che sopravvissero alla morte del suo creatore (con molti vignettisti che adottarono Pif ed Hercule nelle proprie creazioni) .