base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Joker (graphic novel)

Joker è un romanzo grafico americano pubblicato da DC Comics nel 2008. Scritto da Brian Azzarello e illustrato da Lee Bermejo, si basa su personaggi della serie Batman della DC, concentrandosi principalmente sul personaggio del titolo. È una versione unica del mito di Batman, ambientata al di fuori della normale continuità e narrata da uno degli scagnozzi del Joker. La miniserie Batman: Damned è un sequel indipendente del romanzo grafico, con la miniserie che incorpora alcuni dettagli, impostazioni e disegni che suggeriscono le due storie che condividono una narrativa connessa.

Cronologia delle pubblicazioni

Azzarello e Bermejo avevano già lavorato su una simile interpretazione dell'arcinemico di Superman in Lex Luthor: Man of Steel , e Joker è uscito da una discussione dopo il completamento di quel progetto. Il redattore DC Dan DiDio ha approvato il nuovo progetto il giorno seguente. Il piano iniziale era quello di riflettere questa connessione con un titolo che condividesse la stessa struttura, Joker: The Dark Knight ma era ritenuto troppo simile al film The Dark Knight , e quindi il nome fu abbreviato. Quando gli è stato chiesto allo scrittore se preferiva scrivere cattivi, ha detto "Mi relaziono con loro. Non mi riferisco agli eroi. L'uomo, cercando di tenerti giù!"

Tracciare

Jonny Frost, un delinquente di basso livello, viene inviato ad Arkham Asylum per raccogliere il Joker. Joker prende subito simpatia per Frost, usandolo come autista. Frost guida il Joker nella tana di Killer Croc. I tre vanno in uno strip bar. Con l'aiuto di Harley Quinn, il Joker uccide il proprietario e chiede al pubblico scioccato se sono disposti ad aiutarlo a riprendersi la sua città. La mattina dopo, il Joker ruba una banca e persuade il pinguino a investire i soldi rubati. Il Joker si lancia in una follia omicida, uccidendo molti criminali che hanno rubato il suo denaro, il suo territorio e il suo bizzarro senso della reputazione. Informato dal Pinguino che Harvey Dent sta sfuggendo a un discorso con lui, un Joker infuriato trasporta un telefono, uccide uno dei suoi scagnozzi e quindi dà fuoco a Grin e Bare It. Il giorno successivo, Frost è detenuto da Dent, che avverte Frost che il Joker lo ucciderà. Successivamente, Frost è in ritardo all'incontro del Joker con l'Enigmista, un trafficante di armi disabile. Si scambiano una valigetta e il Joker se ne va. Una volta in viaggio, l'equipaggio del Joker viene colpito da poliziotti fuori servizio assoldati da Dent e Frost salva la vita del Joker nella rissa.

Il Joker intraprende una guerra in erba contro Dent, spingendolo a incontrarsi con il Joker allo zoo della città. Portando la valigetta che ha ricevuto dall'Enigmista, il Joker dice di aver appreso che Dent ha due mogli e minaccia di usare il contenuto della valigetta come leva contro di lui. Quindi attacca Dent con frammenti di vetro rotto incollati alla punta delle dita. Quando gli uomini di Dent alzano le pistole, Harley spara a tutti in testa. Dopo aver aiutato Frost a riprendersi la sua ex moglie Shelly da Dent, il Joker la violenta, dicendo che questo li rende pari, dal momento che Frost "tradisce" il Joker non rivelando il suo incontro con Dent. Più tardi, Harvey dipinge una mazza su un riflettore e supplica Batman di fermare il Joker. Quando Joker e Frost tornano nel loro appartamento, trovano la finestra in frantumi e fuggono nella tana di Croc. Tuttavia, Batman ha già sottomesso Croc e la sua banda. Nel tentativo finale di fuga, Joker e Frost fuggono su un ponte vicino. Mentre Joker "urla tra le lacrime", Frost inspiegabilmente si trova a ridere, incapace di fermarsi. Trovano Batman in attesa e il Joker, provocato dalle provocazioni di Batman, spara a Frost sul mento, lasciandolo con un sorriso di Glasgow. Il Joker e Batman combattono mentre Frost si arrampica sul bordo del ponte e cade nel fiume.

Ricezione

Il romanzo grafico ha generalmente ricevuto recensioni positive. IGN ha dichiarato che "Joker di Brian Azzarello e Lee Bermejo è un lavoro profondamente inquietante e assolutamente snervante, un risultato letterario che si colloca proprio accanto a The Killing Joke di Alan Moore come uno dei pochi tentativi riusciti di graffiare sotto la superficie dell'impenetrabile psiche del Joker. " AICN ha osservato che "La storia è avvincente, in particolare la resa dei conti strabiliante alla fine del libro, e l'arte è deliziosamente buona".

In altri media

Film

  • Jonny Frost appare come uno degli scagnozzi di Joker in Suicide Squad , interpretato da Jim Parrack. Harley Quinn è anche raffigurata come una spogliarellista da discoteca simile a ciò che è stato mostrato nel romanzo grafico.
  • La natura sempre più violenta e inquietante del Joker di Brian Azzarello, potrebbe essere incorporata nell'omonimo film del 2019.

Videogiochi

  • L'abbigliamento di Joker nel gioco Batman 2013 : Arkham Origins è quasi identico al suo omologo di graphic novel.