base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Pianeta Umano

Human Planet è una serie di documentari televisivi britannici in 8 parti. È prodotto dalla BBC con coproduzione da Discovery e BBC Worldwide. Descrive la specie umana e le sue relazioni con il mondo naturale, mostrando i modi straordinari in cui gli esseri umani si sono adattati alla vita in ogni ambiente sulla Terra.

Human Planet è stato originariamente proiettato nel Regno Unito su BBC One ogni giovedì alle 20:00 per otto settimane, a partire dal 13 gennaio 2011. Ripetizioni domestiche sono state viste su Eden, con tutti e 8 gli episodi trasmessi in una settimana nell'aprile 2012. Da allora BBC Worldwide ha annunciato hanno venduto i diritti di trasmissione su 22 mercati internazionali.

Produzione

Annunciati nel 2007, i team di produzione della BBC Natural History Unit a Bristol e BBC Wales hanno trascorso tre anni a girare oltre 70 storie in alcune delle località più remote della Terra in circa 40 paesi. Ogni episodio della serie si concentra su un diverso ambiente abitato dall'uomo, inclusi deserti, giungle, l'Artico, praterie, fiumi, montagne, oceani e il paesaggio urbano.

Per la prima volta in una serie storica della BBC, la produzione ha avuto un fotografo di foto dedicato, Timothy Allen, che ha documentato il progetto fotograficamente per i libri e i contenuti multimediali che accompagnano la serie.

Trasmissione

Paese / Regione Canale Narratore
Australia ABC1
Nuova Zelanda primo
Regno Unito BBC One
Eden
John Hurt
stati Uniti Discovery Channel
Discovery en Español
Mike Rowe (inglese)
Gael Garcia Bernal (spagnolo)

Episodi

Solo una creatura ha scolpito una vita per se stessa in ogni habitat sulla Terra. Quella creatura siamo noi. In tutto il mondo usiamo ancora la nostra ingegnosità per sopravvivere in luoghi selvaggi lontani dalle luci della città, faccia a faccia con la natura grezza. Questo è il pianeta umano.

- La narrazione di apertura di John Hurt
Episodio Titolo Data trasmissione originale
1 "Oceani - Nel blu" 13 gennaio 2011 (13/01/2011)

L'inizio dell'episodio contrasta la ricchezza e i pericoli degli oceani con l'adattabilità e lo sforzo delle persone attratte da esso e la loro dipendenza dalle risorse oceaniche con il suo sfruttamento. Tra gli argomenti: raccolta di balani d'oca nella Galizia costiera nel nord della Spagna; capodoglio che caccia al largo dell'arcipelago indonesiano isola di Lembata; la pesca assistita del delfino di Bottlenose a Laguna in Brasile; le origini spirituali e gli aspetti moderni del surf alle Hawaii; squalo che chiama in Papua Nuova Guinea; i pericoli del compressore che si tuffa intorno a Palawan nelle Filippine; e la transitoria apolida Bajau che vive nel Mar dei Coralli vicino al Borneo.

La sezione finale "Behind the Lens" esamina i pericoli delle immersioni del compressore nelle Filippine.
2 "Deserti - La vita nella fornace" 20 gennaio 2011 (20/01/2011)

La seconda parte tratta degli stili di vita e degli adattamenti delle persone esistenti nelle regioni aride e spietate della Terra. Tra gli argomenti: allevatori di bestiame che corrono elefanti africani sul lago di Banzena per scarse risorse idriche in Mali; la pesca sacra di Antogo da parte del popolo Dogon in un lago del Mali ridotto alla siccità; Tubu donne in Niger si fanno strada attraverso il Sahara con una carovana di cammelli sulla strada per il mercato; la lotta tra lupi e cammelli e pastori di pecore nel deserto invernale del Gobi; allevamento dell'umidità per l'agricoltura nel deserto di Atacama; estrazione e messa in rete di acquedotti sotterranei nelle zone rurali dell'Algeria; dettagli sull'uso di acqua stravagante a Las Vegas; e la danza annuale della fertilità di Guérewol del popolo Wodaabe Fula in Niger.

Nella sezione finale "Behind the Lens" l'equipaggio segue le donne Tubu in Niger e le sfide di filmarle con un cinebulle.
3 "Arctic - Life in the Deep Freeze" 27 gennaio 2011 (27-01-2011)

Il terzo episodio esamina la stagione di caccia di alcuni dei 4 milioni di persone che si guadagnano da vivere all'interno del circolo polare artico ostile. Gli argomenti includono: Inuit a caccia di squali della Groenlandia come cibo per i loro husky; usando una bassa marea per raccogliere le cozze sotto il ghiaccio marino nel nord-est del Canada; caccia ai narvali (apprezzati come fonte di vitamina C) usando metodi tradizionali in Groenlandia; a luglio, usando le reti per raccogliere le alghe a Siorapaluk, Groenlandia; preparare il kiviak, fatto fermentando alghe in una pelle di foca; a settembre, allevamento e guida di renne da parte di Sami ad Arnøya in Norvegia; e in ottobre, rimuovendo gli orsi polari migratori a Churchill, Manitoba in Canada.

La sezione finale "Behind the Lens" rivela le difficoltà di localizzare i narvali sugli imprevedibili banchi di ghiaccio.
4 "Jungles - People of the Trees" 3 febbraio 2011 (2011-02-03)

Questo episodio esamina come le persone sopravvivono nelle foreste tropicali, dove spesso sono disponibili meno proteine ​​rispetto ai deserti. Tra gli argomenti: scimmie a baldacchino a caccia di fucili a pompa con i Matis in Brasile; caccia alla tarantola golia con il popolo Piaroa in Venezuela; allattare animali domestici orfani di scimmia dagli Awá Guajá dell'Amazzonia orientale; caccia agli uccelli del paradiso per il piumaggio usato per incoronare i costumi sul Monte Hagen cantare-cantando in Papua Nuova Guinea; raccolta a nido d'ape con il Bayaka nella giungla del Congo; taglio del legname con elefanti asiatici in Assam, India; raccogliere prove di popoli non contattati in Brasile; e costruendo una casa sull'albero alta 35 metri con il Korowai nella Papua occidentale, in Indonesia. Ciò è stato successivamente rivelato essere stato simulato.

La sezione finale "Behind the Lens" segue i tentativi del team di telecamere sulle sfide delle riprese tra gli alberi.
5 "Montagne - La vita nel nulla" 10 febbraio 2011 (2011-02-10)

Questo spettacolo evidenzia l'attrazione delle montagne per le persone, come la sicurezza o lo sfruttamento di risorse rare. Tra gli argomenti: etnia kazaka a caccia di aquile reali nelle montagne Altai della Mongolia; i contadini della scogliera che combattono le scimmie di gelada nelle Montagne Semien dell'Etiopia; estrazione di zolfo nella roccia nel cratere Ijen attivo sull'isola indonesiana di Java; Membri della tribù Yangoru-boiken a caccia di pipistrelli giganti nelle Highlands della Nuova Guinea; controllo delle valanghe utilizzando la dinamite sulle montagne vicino a Grindelwald nelle Alpi svizzere; cataratta a causa di alti tassi di raggi UV e chirurgia oculare gratuita fornita dal Dr. Sanduk Ruit in aree remote dell'Himalaya, in Nepal; e una sepoltura del cielo tibetano che utilizza avvoltoi in alto nella montagna rurale.

La sezione finale "Behind the Lens" si concentra sulle sfide della ricerca di prede per le aquile reali.
6 "Grasslands - Roots of Power" 17 febbraio 2011 (17-02-2011)

La sesta puntata mostra la dipendenza dell'umanità dalle specie erbacee e dagli animali che sostengono. Gli argomenti includono: le persone Dorobo che usano l'astuzia per rubare carne di gnu da un orgoglio di leone in Kenya; i boscimani rintracciano e imboscano il kudu nel Kalahari; rete di serpenti d'acqua per il cibo e per il mercato nelle praterie di Tonlé Sap allagate in Cambogia; Ragazzi Maasai e una guida di miele che collaborano per localizzare e poi raccogliere il miele di ape africana; proteggere le colture di riso in Tanzania da enormi sciami di quelea; radunare cavalli nella steppa mongola per fare airag (uno yogurt fermentato tradizionale a latte di cavallo); le tradizionali lotte di Donga dei membri della tribù Suri dell'Etiopia; raccolta di bovini da carne in elicottero nell'entroterra australiano settentrionale.

La sezione finale "Behind the Lens" rivela le difficoltà e i pericoli della vita reale di rubare da un orgoglio di leone.
7 "Fiumi - amico e nemico" 24 febbraio 2011 (24-02-2011)

Questo episodio documenta l'attrazione della gente verso i sistemi fluviali ricchi ma imprevedibili di tutto il mondo. Tra gli argomenti: pescatori che attraversano la cataratta del Mekong a Si Phan Don, Laos, durante le inondazioni dei monsoni; un trekking invernale di 6 giorni di 100 chilometri a scuola lungo il fiume Zanskar ghiacciato in Ladakh, India; controllo delle inondazioni attraverso la rompighiaccio con dinamite lungo il fiume Rideau a Ottawa; trasloco di case minacciate da un crollo del fiume lungo il Gange in Bangladesh; preparando l'inondazione annuale sul Rio Negro del Brasile, raccogliendo piccole tartarughe; pescare nelle rapide ai margini delle Cascate Vittoria; I pastori di cammelli Samburu inseguono gli elefanti per localizzare l'acqua sotto il letto asciutto del fiume Milgis nel nord del Kenya; intonacare la moschea murata di fango di Djenné; e i ponti naturali viventi di Meghalaya nell'India settentrionale.

La sezione finale "Behind the Lens" si concentra sulle difficili condizioni delle cascate del Khone del Mekong.
8 "Cities - Surviving the Urban Jungle" 3 marzo 2011 (2011-03-03)

L'episodio finale conclude la serie con un'esplorazione dei tentativi umani di controllare la natura urbana. Gli argomenti includono: l'uso della falconeria a Dubai per controllare la popolazione di piccioni selvatici; polizia locale su scooter Segway che controlla cervi di alci selvatici a Estes Park, Colorado; il dilemma di vendere cibo in un mercato infestato da macachi rhesus a Jaipur; catturare ratti e controllare altri parassiti a New York City; affrontare un'infestazione da cimice a Londra con un cane da fiuto; attrarre piccioni selvatici a Fes per raccogliere escrementi per la concia delle pelli; vivere e trarre profitto dai pipistrelli dalla coda libera ad Austin, in Texas; Bishnois soccorre e si prende cura dei cerbiatti orfani nel Rajasthan; la disponibilità di alimenti non stagionali o non locali in tutto il mondo; scavare in una discarica di Mombasa, in Kenya; costruire la città verde di Masdar ad Abu Dhabi; e apiario urbano a New York City.

La sezione finale "Behind the Lens" esplora una serie di esperienze di riprese da tutti gli habitat.

Ricezione

Human Planet è stato nominato per 7 premi BAFTA Television Craft, il più per qualsiasi programma nel 2011, e ne ha vinti 2, entrambi per l'episodio artico, in cui Jason Savage ha vinto il premio di montaggio, e Will Edwards, Doug Allan e Matt Norman ha vinto il premio di fotografia (cinematografia).

Controversia

La BBC ha rilasciato due dichiarazioni sulle inesattezze all'interno della serie: in primo luogo, che "il ritratto della tribù che si trasferisce nella casa sull'albero come una vera casa non è accurato" e, in secondo luogo, che "un cacciatore di balene Lamaleran di nome Benjamin Blikololong viene mostrato come presumibilmente arpionare una balena "è anche inaccurato. Di conseguenza, la BBC ha ritirato Human Planet dalla distribuzione in attesa di una completa revisione editoriale.

Merce

Il set di tre dischi DVD e Blu-ray Region 2 è stato rilasciato il 21 febbraio 2011.

Il set di tre dischi DVD e Blu-ray Region 1 è stato rilasciato il 26 aprile 2011.

Il set di tre dischi DVD e Blu-ray Region 4 è stato rilasciato il 5 maggio 2011.

Il libro con copertina rigida di accompagnamento è stato pubblicato il 20 gennaio 2011: Templar, Dale (2011). Pianeta Umano . Libri della BBC. ISBN 978-1-84607-956-6.