base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Copricapo

Copricapo

Copricapo , copricapo o copricapo è il nome dato a qualsiasi elemento di abbigliamento che viene indossato sulla testa.

I copricapi servono a vari scopi:

  • protezione (contro urti, freddo, calore, pioggia e altre precipitazioni, bagliori, scottature solari, colpi di sole, polvere, contaminanti, ecc.)
  • per mantenere i capelli contenuti o ordinati
  • decorazione o moda
  • scopi religiosi
  • scopi medici - ad esempio copricapo ortodontico
  • modestia; convenzione sociale
  • distinzione; un distintivo dell'ufficio
  • divisa sportiva

Panoramica dei tipi di copricapo

Bonnets

I cofani, indossati da donne e ragazze, erano cappelli indossati all'aperto che erano fissati legandosi sotto il mento e spesso che avevano una sorta di visiera o visiera. Alcuni stili di cofani avevano picchi così grandi che impedivano effettivamente alle donne di guardare a destra oa sinistra senza girare la testa. I cofani indossati da uomini e ragazzi si distinguono generalmente dai cappelli per essere morbidi e privi di tesa: questo uso è ora raro (oggi sarebbero normalmente chiamati cappellini, tranne in Scozia dove il "bunnet" è comune sia nella vita civile che nella Royal Regiment of Scotland).

Caps

I cappellini sono generalmente morbidi e spesso non hanno un bordo o solo un picco (come su un cappellino da baseball). Per molti secoli le donne indossavano una varietà di copricapi che venivano chiamati cappellini. Ad esempio, nel XVIII e XIX secolo un cappello era una specie di copricapo fatto di un tessuto fragile come la mussola; era indossato al chiuso o sotto il cofano da donne sposate, o donne anziane non sposate che erano "sullo scaffale" (ad esempio mob-cap). Un ochipok fa parte del costume tradizionale ucraino.

corone

Alcuni copricapo, come la corona, la coroncina e la tiara, si sono evoluti in gioielli. Questi copricapo sono indossati come simbolo di nobiltà o status reale. Kokoshnik fa parte dell'abito tradizionale russo, spesso indossato dalla nobiltà.

filetti

Un filetto o un cerchietto è una banda rotonda indossata intorno alla testa e sopra i capelli. Versioni elaborate e costose di queste alla fine si sono evolute in corone, ma i filetti potevano essere realizzati con fasce tessute di tessuto, pelle, perline o metallo. I filetti sono unisex e sono particolarmente diffusi negli abiti arcaici e rinascimentali.

Copricapi

Le retine per capelli sono utilizzate per evitare che i capelli sciolti contaminino alimenti o aree di lavoro. Uno snood è una borsa a rete o in tessuto appuntata o legata sul retro della testa di una donna per tenere i capelli. Le sciarpe vengono utilizzate per proteggere i capelli in stile o mantenerli in ordine. Cuffie da doccia e cuffie da nuoto impediscono ai capelli di bagnarsi o impigliarsi durante l'attività.

cappelli

I cappelli hanno spesso un bordo attorno al bordo e possono essere posizionati sulla testa o fissati con cappelli (che vengono spinti attraverso il cappello e i capelli). A seconda del tipo di cappello, possono essere adeguatamente indossati dagli uomini, dalle donne o da entrambi i sessi.

caschi

I caschi sono progettati per proteggere la testa, e talvolta il collo, da lesioni. Di solito sono rigidi e offrono protezione dai colpi. I caschi sono comunemente indossati in battaglia, nei cantieri e in molti sport di contatto (più comunemente associati al football americano). Nella maggior parte degli Stati Uniti sono obbligati per legge a chiunque utilizzi una gamma di veicoli, comprese le motociclette, e talvolta si estenda a biciclette e skateboard.

cappe

Le cappe moderne sono generalmente morbidi copricapi che sono parte integrante di un capo più grande, come un soprabito, una camicia o un mantello.

Storicamente, le cappe erano simili alle cappe moderne o una forma separata di copricapo. Nell'Europa medievale le cappe con mantelle corte, chiamate chaperon in francese, erano estremamente comuni e in seguito si sono evolute in cappelli elaborati e adattabili. Le cappe da donna variavano da morbidi copricapi aderenti a cappe rigide e strutturate (ad esempio cappe da timpano, hennins o cappe alla francese) o rivestimenti molto grandi realizzati in materiale su un telaio che donne alla moda indossavano sopra parrucche torreggianti o acconciature per proteggerle dagli elementi (es. calash).

Maschere

Una maschera viene indossata su una parte o su tutto il viso, spesso per mascherare chi lo indossa, ma a volte per proteggere il viso. Le maschere vengono spesso indossate per piacere per mascherare chi lo indossa durante feste in maschera, balli in maschera, durante Halloween o altri festival o come parte di un'esibizione artistica. Possono anche essere indossati dai criminali per impedire il riconoscimento o come mimetismo mentre commettono un crimine. Le maschere che proteggono fisicamente chi lo indossa variano nel design, dalle barre di guardia sul viso nel caso dei portieri di hockey su ghiaccio, fino ai recinti del viso che purificano o controllano la fornitura d'aria di chi lo indossa, come nelle maschere antigas.

Copricapo ortodontico

Il copricapo ortodontico viene utilizzato per controllare la crescita delle ossa mascellari e mandibolari durante il trattamento ortodontico. Il copricapo di trattamento più comune viene utilizzato per correggere le discrepanze antero-posteriori. Il copricapo si attacca alle parentesi graffe tramite ganci metallici o arco facciale. Cinghie o un copricapo ancorano il copricapo alla parte posteriore della testa o del collo. In alcune situazioni, vengono utilizzati entrambi.

Le fasce elastiche vengono utilizzate per applicare una pressione sull'arco o sui ganci che vengono quindi trasferiti ai denti e alla mascella del paziente. Il suo scopo è quello di rallentare o arrestare la crescita della mascella superiore, prevenendo o correggendo un overjet. Altre forme di copricapo trattano overjets inversi, in cui la mascella superiore non è abbastanza in avanti. È simile a una maschera facciale, anch'essa attaccata alle parentesi graffe, e incoraggia la crescita in avanti della mascella superiore.

turbanti

I turbanti sono copricapo, principalmente per maschi, costituiti da un unico pezzo di stoffa che è avvolto intorno alla testa in una grande varietà di stili. Turbante è la parola più conosciuta in inglese per una vasta categoria di copricapo e avvolgimenti per la testa tradizionalmente indossati in molte parti del mondo. In tutto il mondo i sikh indossano un turbante come copricapo religioso e anche i musulmani indossano coperture simili

I turbanti per le donne sono una scelta popolare durante il trattamento chemioterapico in alternativa a parrucche, cappelli, foulard e fasce per la testa. Anche le donne sikh indossano turbanti come pratica religiosa. I turbanti per donne realizzati con tessuti naturali sono sia comodi che funzionali. L'opuscolo per la cura del cancro al seno , Cancro al seno e perdita di capelli , suggerisce: "Potresti voler indossare un cappello morbido o un turbante a letto per raccogliere i capelli sciolti".

Veli e impacchi

Un velo è un pezzo di tessuto trasparente che copre tutto o parte del viso. Per secoli le donne hanno coperto i loro capelli, collo, orecchie, mento e parti del viso con tessuto. Ogni cultura ha creato elaborati impacchi per donne e uomini usando uno scialle, un velo, un fazzoletto o un velo. Pratiche velate molto elaborate sono comuni nell'Islam, in Africa e in Europa orientale. Le donne che non si coprono la testa regolarmente, usano spesso un velo nelle nozze tradizionali e nelle cerimonie funebri.

Parrucca

Le parrucche sono copricapo realizzati con capelli naturali o sintetici che possono essere indossati per mascherare la calvizie o i capelli sottili o come parte di un costume. Un toupee può essere indossato da un uomo per coprire la calvizie parziale. Nella maggior parte delle nazioni del Commonwealth, parrucche speciali sono anche indossate da avvocati, giudici e alcuni funzionari parlamentari come simbolo dell'ufficio.

Scopo

Protezione o difesa

Ci sono anche l'intera gamma di caschi. Ci sono anche cappelli che vengono indossati per proteggersi dal freddo. Questi includono molte varietà di cappelli di pelliccia e anche il tuque canadese.

Moda

Giovane beduino che indossa una versione nordafricana del fez.

Il copricapo è anche un articolo di moda. Il cappello a cilindro in seta nera da uomo era in precedenza una parte indispensabile dell'abito, e nel corso degli anni i cappelli da donna hanno raggiunto un numero fantastico di forme che vanno da immense confezioni a non più di alcuni pezzetti di stoffa e decorazioni ammucchiati sopra la testa. Alcuni cappelli, come Deep Blue Sea, sono creazioni di punta create più come opere d'arte che come articoli pratici di moda e possono valere migliaia o milioni di dollari. Di recente, il cappello come articolo di abbigliamento formale è passato di moda, sebbene alcuni tipi di cappelli diversi dai cappelli da baseball possano essere inclusi nella moda subculturale dei giovani.

Significato religioso

Alcuni copricapo sono indossati per la pratica religiosa.

Nell'ebraismo, gli uomini si coprono la testa per riverenza verso Dio. Il copricapo religioso ebraico per uomo comprende piccoli cappucci di teschio di stoffa, chiamati kippah o yarmulke s. Alcuni uomini li indossano sempre, altri nella sinagoga. Nell'ebraismo ortodosso e chassidico, la kippah può anche essere coperta da cappelli come fedora o shtreimel. Le donne ebree sposate tradizionali si coprono i capelli in vari modi, ad esempio con foulard, chiamati tichels, snood o parrucche, chiamati sheitels secondo i principi e l'halacha di tzniut.

Simile allo yarmulke è lo zucchetto indossato dal clero cattolico romano. Altre forme di copricapo apostolici includono la mitra, la biretta, il cappello cardinale con nappe e la tiara papale. Il clero e i monaci cristiani ortodossi spesso indossano una skufia, un kamilavkion o un klobuk. Vedi anche il fez (abbigliamento). Il termine cappello rosso , quando usato all'interno della Chiesa cattolica romana, si riferisce alla nomina di un cardinale, un anziano principe della Chiesa , che è membro del collegio elettorale che sceglie il papa. Al momento della nomina al cardinale, si dice che abbia ricevuto il cappello rosso o la biretta del cardinale. Le donne tradizionalmente cristiane dovevano indossare un velo mentre erano in chiesa, tuttavia questa usanza è in declino dal 1900 ed è seguita solo da donne di determinate denominazioni e culture.

I Sikh maschi sono tenuti a indossare turbanti. Alcune donne sikh indossano anche un turbante, ma non è un requisito per le donne sikh. I turbanti sono anche indossati dai musulmani soprattutto tra i musulmani sciiti, che considerano il turbante come Sunnah Mu'akkadah (tradizione confermata).

Nell'Islam, l'Hijab, o velo, è indossato dalle donne perché è considerato modesto. Gli uomini musulmani indossano anche un copricapo chiamato "kufi" o taqiyah (cappello). Fino a tempi più recenti, gli uomini nella maggior parte delle società musulmane erano raramente visti senza copricapo di qualche tipo. La doppa originaria del Caucaso è indossata da tatari kazani , uzbeki e uiguri. I musulmani conservatori in Indonesia e Malesia, specialmente nelle zone rurali, sono spesso visti indossare un sottile kopiah .

Il copricapo di raso nero chiamato o noto come fenta o topi è un copricapo a forma di scatola di pillole , indossato dagli zoroastriani. È considerato da alcuni nella religione zoroastriana di vitale importanza spirituale. In passato, un kipah a forma di piattino a strisce rosse e bianche era il segno distintivo dello zoroastriano.

I sacerdoti buddisti in Cina indossano il bao-tzu (più comunemente noto come mao-tzu , 帽子 Mandarin màozi ), il classico calotta cranica che assomiglia di più alla tradizione ebraica. In Giappone, il cappuccio ha più la forma di un portapillole ed è chiamato boshi (帽子). Sebbene non abbia un significato ecclesiastico, la calotta cranica buddista denota qualcosa sulla posizione del sacerdote nella comunità.

Alcuni hanno scelto di indossare un colino per la pasta nelle fotografie di identità come "Pastafariani", quando il copricapo nelle fotografie di identità è consentito solo per motivi religiosi.

Simbolo di stato o di ufficio

Copricapi come corone e diademi sono indossati in riconoscimento del nobile status soprattutto tra i reali. Le parrucche sono indossate tradizionalmente da giudici e avvocati delle nazioni del Commonwealth. I copricapi piumati, come il cofano di guerra delle culture indiane delle pianure, sono indossati da vari popoli indigeni nativi del Nord America e del Sud America.

Etichetta

Nella cultura occidentale derivata dalla tradizione cristiana, rimuovere il copricapo è un segno di rispetto, rendersi più aperti, umili o vulnerabili, proprio come inchinarsi o inginocchiarsi. È come dire: "Riconosco che sei più potente di me, mi rendo vulnerabile per mostrare che non rappresenti una minaccia per te e ti rispetto." I cappelli da uomo vengono rimossi in chiesa e non rimuoverli è di solito malvisto. Le donne, tuttavia, devono indossare un cappello per coprire la testa in alcune chiese basate su 1 Corinzi 11: 5.

Nella tradizione ebraica, l'idea opposta mostra ugualmente rispetto per l'autorità superiore di Dio. Indossare un kippah o yarmulke significa che chi lo indossa sta riconoscendo il vasto abisso di potere, saggezza e autorità che separa Dio dall'umanità. È un segno di umiltà indossare uno yarmulke. C'è una frase comune che spiega questo, dicendo che "c'è sempre qualcosa sopra di te" se indossi uno yarmulke, ti aiuta a ricordare che sei umano e che Dio è infinito. Una citazione talmudica parla di un uomo giusto che "non camminerebbe (sei piedi) con una testa scoperta, lo (spirito di Dio) è sempre sopra di lui". Gli ebrei possono anche indossare un cappello di pelliccia o un cappello nero con un bordo.

Nell'etichetta islamica, indossare un copricapo è perfettamente lecito mentre si pregano in una moschea, vedere taqiyah (cappello) per ulteriori informazioni.

In campo militare, ci sono regole specifiche su quando e dove indossare un cappello. I cappelli sono generalmente indossati solo all'aperto, in mare e a terra; tuttavia, anche il personale che trasporta armi da fuoco in genere indossa i propri cappelli in ambienti chiusi. Rimuovere il proprio cappello è anche una forma di saluto. Molte scuole hanno anche questa regola a causa del fatto che molti uomini più giovani tendono a indossare berretti da baseball e questo è in relazione con le bande a seconda del lato in cui viene indossato il cappello.

Come linea guida, un uomo dovrebbe togliersi il cappello per mostrare rispetto per i morti, quando viene suonato un inno nazionale o in presenza di reali, in una chiesa o in un'aula di tribunale, e in altre occasioni solenni, quando si incontra qualcuno, e all'interno mentre si è dentro la presenza di una donna (anche se non esiste una relazione reale con teste scoperte e nessuno di quei luoghi e situazioni). Una donna può continuare a indossare il cappello, a meno che non stia indossando quello che è considerato un cappello unisex, come un berretto da baseball, quando dovrebbe rimuovere anche il cappello. Le donne di solito non si tolgono il cappello in queste situazioni perché possono essere accuratamente appuntate ai capelli ma si tolgono il cappello solo nelle proprie case.

Infine, il cappello può essere sollevato (brevemente rimosso e sostituito, con entrambe le mani) o "inclinato" (toccato o inclinato in avanti) come saluto.

Beginnings

Esistono due tipi di cappelli: con tesa e senza. Necessità e moda sono il motivo per cui le persone indossano cappelli. I primi cappelli fabbricati non erano altro che un pezzo di cuoio rotondo. Un cerchio di buchi delle dimensioni della testa di un uomo è stato perforato nella pelle, e una corda è stata quindi tessuta attraverso quei fori e tirata forte per tenere il cappello aderente alla testa. L'archetto separava la corona dall'orlo.

L'ampio bordo floscio era legato con un nastro, per tenerlo fuori dagli occhi. Alcune volte, quando il nastro era spento, vedevano che il bordo era rimasto arricciato da solo. Ciò ha portato all'orlo arricciato a mano.

I bordi erano legati con un nastro per impedire loro di sfilacciarsi dopo essere stati tagliati con il coltello. Sebbene i progressi nei materiali abbiano eliminato la necessità di legare il bordo o fissarlo, l'abitudine rimane. Dobbiamo tenere a galla le nostre viscere perché molto tempo fa i cappellai non sapevano come irrigidirsi.

Quando gli uomini andarono a combattere, era consuetudine indossare una piuma della persona amata. Poiché gli uomini erano per lo più destrorsi, guidano quando la spada combatte con il lato destro. Inizialmente avrebbero attaccato la piuma nella fascia di regolazione. A meno che non volessero combattere alla cieca, i duelli sopravvissuti hanno spostato la piuma e il nodo, sul lato sinistro del cappello, dove rimane oggi. Col passare del tempo, avvolgevano un nastro intorno alla corona per trattenere la piuma e nascondere il nodo della stringa di cravatta.

Quando la pelle si trasformò in velluto, era necessaria una certa protezione per evitare che il tessuto morbido cadesse sui capelli delle persone, ecco da dove veniva la fodera. Anche se i cappelli moderni sono abbastanza rigidi da non crollare, l'usanza rimane. Il dimensionamento individuale ha eliminato la necessità del laccio, ma l'arco rimane sul retro del cappello, fungendo da memoriale per i cappellai passati. Ciò che si è evoluto dalla necessità in seguito è diventato moda.

Cappelli come il cappello da cowboy sono stati progettati dal pelo in su, per fornire uno scudo leggero per qualsiasi tempo dalle condizioni climatiche del West americano. Cappelli come il cappellino da baseball sono stati progettati per fornire ombra.