base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Hallie Flanagan

Hallie Flanagan

Hallie Flanagan Davis (27 agosto 1889 a Redfield, South Dakota - 23 giugno 1969 a Old Tappan, New Jersey) era un produttore e regista teatrale americano, drammaturgo e autore, più noto come direttore del Federal Theater Project, una parte della Works Progress Administration (WPA).

sfondo

Hallie Flanagan è nata a Redfield, nel South Dakota, ed è cresciuta a Grinnell, nello Iowa. Ha frequentato il Grinnell College dove si è laureata in filosofia e tedesco ed è stata membro attivo del Dramatic Club. Durante la sua permanenza a Grinnell incontrò il marito, Murray Flanagan, anch'egli membro del Grinnell Dramatic Club. Dopo il college, i due si scambiarono i voti e ebbero due figli, Jack e Frederick Flanagan. A Murray è stata diagnosticata la tubercolosi; la malattia gli tolse la vita nel 1919. Poco dopo, nel 1922, il figlio maggiore, Jack, morì di meningite spinale. Hallie e Frederick si trasferirono a Cambridge, nel Massachusetts, dove si iscrisse al famoso studio di produzione drammatica 47 Workshop di George Pierce Baker al Radcliffe College / Harvard University. Questa classe, una delle prime del suo genere in un'università americana, insegnava drammaturgo. Baker ne fu così colpito, che nel 1923 decise di farla diventare la direttrice del gruppo di attori del laboratorio. Mentre era a Radcliffe e successivamente al Vassar College, Flanagan iniziò a sviluppare le sue idee per il teatro sperimentale.

carriera

Vassar College

Quando Flanagan venne a Vassar, non c'era teatro e tutti i corsi di teatro erano tenuti nel dipartimento di inglese. Il titolo ufficiale di Flanagan alla scuola era "Direttore del discorso inglese". Nel 1926, Flanagan divenne la prima donna a ricevere una borsa di studio Guggenheim per studiare teatro in Europa per 14 mesi. Mentre era lì, ha incontrato alcune delle figure più influenti del teatro tra cui John Galsworthy, Konstantin Stanislavsky, Edward Gordon Craig e Lady Gregory. Flanagan in particolare condivise una connessione con il teatro russo, e in seguito scrisse un libro, Shifting Scenes of the Modern European Theatre (1928), basato sui suoi viaggi. Dopo essere tornata a Vassar, ha iniziato a istituire molte delle sue idee di recente sviluppo con il Vassar Experimental Theater, che ha creato. La prima opera teatrale che ha prodotto è stata la proposta di matrimonio di Anton Cechov, utilizzando lo stile originale Cechov, uno stile espressionista e le tecniche costruttiviste di Meyerhold nei tre atti. Nel corso degli anni, ha spinto l'amministrazione a iniziare una specializzazione indipendente nel dramma, ma non è stata approvata fino a quando Flanagan se n'è andato. Flanagan è diventata famosa a livello nazionale dopo aver prodotto l'adattamento teatrale che ha co-scritto, Can You Hear Their Voices ?, basato sul racconto scritto da Whittaker Chambers per The New Masses nel 1931.

Progetto del teatro federale

Con l'inizio della Grande Depressione, e masse di persone (incluso il teatro propenso) senza lavoro, Franklin D. Roosevelt ha istituito l'APP per fornire lavoro a molti disoccupati. Tra le molte branche di questo programma c'era il Federal Theater Project, che mirava a impiegare gli animatori senza lavoro in tutta l'America. Nel settembre del 1935, il capo della WPA Harry Hopkins, che conosceva Flanagan del Grinnell College e aveva letto il libro di Flanagan del 1928, Shifting Scenes of the European Theater , chiese a Flanagan di guidare il Progetto.

La visione di Flanagan per il Progetto era quella di portare un teatro all'avanguardia e di alta qualità alla grande maggioranza del pubblico americano che non aveva mai assistito. Il progetto ha supportato artisti in difficoltà con fondi agevolati e ha diffuso teatro ben fatto e conveniente in tutta la nazione. Il progetto prevedeva la creazione di spettacoli teatrali per bambini e di opere teatrali sui giornali viventi, basate sui concetti del regista tedesco Erwin Piscator, che avrebbero raggiunto gli ignari culturalmente. Sebbene il Progetto abbia consentito la creazione di una serie di grandi opere, alcune hanno messo in dubbio l'apparente agenda politica fornita dalle opere teatrali. Preoccupazioni per i lavori con i messaggi ritenuti comunisti e socialisti afflitti da Flanagan e dal Progetto teatrale. Su questi presupposti, afferma Flanagan, "La base della scelta delle opere teatrali è che abbiamo sempre creduto nel Federal Theater Project che qualsiasi teatro sostenuto dai fondi federali non dovrebbe recitare in opere sovversive, economiche, scadenti o volgari , o natura usurata o imitativa, ma solo giochi come il governo potrebbero sostenere un programma di portata nazionale e di enfasi regionale e democratico nell'atteggiamento americano ". Nel 1936, Flanagan aveva aiutato 12.500 persone a trovare lavoro in 28 stati. Nella sola New York City, il Federal Theater Project suonava regolarmente per un pubblico settimanale di 350.000, molti dei quali non avevano mai visto teatro dal vivo prima. Poiché le opere teatrali erano finanziate a livello federale, il Progetto poteva permettersi di vendere biglietti a prezzi drasticamente ridotti, rendendo le produzioni accessibili e inclusive per un pubblico più ampio.

Nel 1938, Flanagan fu chiamata a testimoniare davanti al Comitato delle attività non americane della Camera con il sospetto di sostenere un'agenda socialista e sovvertire i valori americani attraverso il suo lavoro al Federal Theater Project. Dopo soli quattro anni, il Federal Theater Project fu chiuso e Flanagan tornò a Vassar.

Smith College

Nel 1942, Flanagan accettò un posto come capo del dipartimento teatrale presso lo Smith College e rimase lì fino al suo pensionamento.

Altri dettagli

Il primo marito di Flanagan, Murray Flanagan, morì nel 1918. Nel 1934, sposò Philip Davis, professore di greco a Vassar.

In Cradle Will Rock (1999) di Tim Robbins, Cherry Jones ha interpretato Hallie Flanagan.

È anche un personaggio secondario nel romanzo The Group, di Vassar Grad Mary McCarthy, menzionato nel primo capitolo e che appare brevemente nell'ultimo capitolo.

Flanagan andò in congedo da Smith nel 1953 e si ritirò ufficialmente a Poughkeepsie nel 1955. Fu riconosciuta molte volte per i suoi contributi al teatro moderno, tra cui una laurea ad honorem presso il Williams College nel 1941 e il primo premio National Theater Conference Citation nel 1968. Flanagan trascorse gli ultimi anni della sua vita in case di cura e morì il 23 luglio 1969 a Old Tappan, New Jersey.