base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Gruppo GT3

Il gruppo GT3 , noto tecnicamente come Cup Grand Touring Cars e comunemente indicato semplicemente come GT3 , è un insieme di regolamenti gestito dalla Federazione internazionale dell'Automobile (FIA) per le auto da corsa di grandi tourer progettate per l'uso in varie serie di corse automobilistiche in tutto il mondo. La categoria GT3 è stata inizialmente creata nel 2005 dal gruppo SRO come terzo gradino nella scala del motorsport da turismo, al di sotto delle categorie del gruppo GT1 e del gruppo GT2 che sono state utilizzate nel campionato FIA GT della SRO e ha lanciato la sua serie nel 2006 denominata il campionato europeo FIA GT3. Da allora, il Gruppo GT3 si è espanso fino a diventare la categoria di fatto per molte serie di grand touring nazionali e internazionali, anche se alcune serie modificano il set di regole dallo standard FIA. Nel 2013, quasi 20 case automobilistiche sono state costruite o rappresentate con macchine GT3.

Il gruppo GT3 consente di omologare un'ampia gamma di tipi di auto senza quasi limiti di dimensioni e configurazioni del motore, struttura del telaio o layout. Le auto GT3 devono essere basate su modelli di auto da strada di produzione in serie. Le prestazioni di tutte le vetture del Gruppo GT3 sono regolate, sia dal GT Bureau della FIA sia da un organo di governo specifico di una serie, attraverso le formule Balance of Performance che regolano i limiti di potenza, peso, gestione del motore e aerodinamica per impedire un singolo produttore dal diventare dominante nella classe. Le vetture della GT3 sono progettate per avere un peso compreso tra 1200 kg e 1300 kg (2645 libbre e 2866 libbre) con una potenza compresa tra 500 CV e 600 CV. Tutte le auto hanno un rapporto peso / potenza molto simile ma raggiunto sia con potenza elevata che peso elevato come la Mercedes-Benz SLS AMG o bassa potenza e peso ridotto come la Porsche 911 GT3. Le auto GT3 hanno anche il controllo della trazione, ABS e prese d'aria integrate per pit stop veloci.

Storia

Una Dodge Viper Competition Coupé dal debutto nel campionato europeo FIA GT3

Il concetto alla base del Gruppo GT3 è stato introdotto da Stéphane Ratel, capo del gruppo SRO e promotore del campionato FIA GT nel 2005. Le auto del gruppo GT1 e del gruppo GT2 nel campionato FIA GT hanno richiesto ai produttori di costruire un'auto in base alle normative, e quindi sviluppare quell'auto per aumentare le sue prestazioni, aumentando così il costo per i produttori e i clienti che vogliono correre le auto. La GT3 era stata concepita come una categoria che avrebbe semplificato il processo combinando diverse auto esistenti di serie monomarca, come la Porsche Supercup o la Ferrari Challenge, così come altre auto da corsa disponibili da produttori che non si adattavano a GT1 o GT2, come come la Aston Martin DBRS9 o Dodge Viper Competition Coupe, e consentire loro di competere su un piano di parità attraverso un rigoroso controllo delle loro prestazioni da parte della FIA. Ciò consentirebbe ai conducenti un ponte tra le serie nazionali più piccole e il campionato internazionale professionale FIA ​​GT. Inoltre, la categoria è stata concepita per utilizzare i formati di sprint per le gare, ma i produttori potevano sviluppare e vendere un kit di aggiornamento per le loro auto per consentire alle auto GT3 di essere utilizzate nelle gare di endurance. Una categoria simile, con lo stesso nome, era stata utilizzata nel British GT Championship, organizzato anche dal gruppo SRO.

Le normative e le omologazioni per il Gruppo GT3 sono state preparate dalla FIA e pronte per l'inizio della stagione 2006, con otto produttori rappresentati come il primo test di Balance of Performance prima del debutto del campionato europeo FIA GT3. Il British GT Championship, International GT Open, Spanish GT Championship e Italian GT Championship hanno creato una categoria specifica per le nuove macchine del Gruppo GT3 della FIA. Il gruppo SRO ha ampliato la categoria nel 2007 con il lancio di due nuovi campionati regionali, il campionato brasiliano GT e il tedesco ADAC GT Masters, che gestivano esclusivamente auto del gruppo GT3. Il British GT Championship ha abbandonato le vetture del Gruppo GT2, promuovendo la GT3 nella categoria premiere, mentre la serie Belcar ha riorganizzato la struttura della sua classe per introdurre la GT3 come classe guida. Anche il campionato francese FFSA GT ha aggiunto una nuova categoria GT3.

Il campionato australiano GT ha portato la categoria GT3 nel 2008, mentre la serie VLN e la 24 ore del Nürburgring hanno aggiunto le categorie GT3 nel 2009. Entro il 2011 il gruppo GT3 si stava espandendo nelle gare di endurance con la formazione della serie Blancpain Endurance e vincendo nel Bathurst 12 Hour, Dubai 24 Hour, Malesia Merdeka Endurance Race e Spa 24 Hours, seguite da una vittoria del Nürburgring nel 2012 nel 2012. Il Gruppo GT3 si è espanso anche negli Stati Uniti con la Rolex Sports Car Series che consente a diverse vetture GT3 con ali specifiche, così come la serie giapponese Super GT e Super Taikyu, mentre Nissan è diventata il primo produttore giapponese a vendere un'auto GT3. Le vetture della categoria GT3 hanno anche sostituito le vetture del Gruppo GT1 nel Campionato mondiale FIA ​​GT1 prima di rinnovarsi come FIA ​​GT Series nel 2013. Dopo che la NASCAR ha unito la sua Serie di auto sportive Rolex Grand-Am con la American Le Mans Series dell'IMSA, il nuovo Campionato United SportsCar ha permesso a più tipi delle vetture GT3 per unirsi alla categoria GTD e nel 2016 ha limitato la categoria alle sole macchine specifiche GT3.

Il 9 marzo 2018, è stato annunciato che il FIA World Motor Sport Council ha approvato l'introduzione di un nuovo processo, in cui verrebbe applicato un numero minimo di produzione richiesto per le auto da corsa GT3. Dieci unità devono essere realizzate entro dodici mesi dalla data di omologazione, venti unità devono essere realizzate entro ventiquattro mesi e così via.

Auto omologate

A partire da marzo 2019, 51 auto sono state omologate nel Gruppo GT3 dalla FIA, sebbene quattro di queste omologazioni siano scadute. Altri veicoli sono stati autorizzati a correre accanto alle auto del Gruppo GT3 in varie serie sotto omologazioni da organi di governo nazionali, tra cui Mosler MT900R GT3, Ginetta G55 GT3, Chevron GR8 GT3, Radical RXC GT3, Scuderia Cameron Glickenhaus SCG 003, Emil Frey Jaguar XKR G3 , Acura TLX-GT e Renault Sport RS 01 GT3.

Le auto del gruppo GT3 possono essere costruite direttamente dal produttore automobilistico, come Porsche, Audi o Mercedes-Benz, oppure costruite da squadre corse e società di tuning su richiesta del costruttore, come le Ford GT costruite da Matech Concepts, Lamborghini costruite di Reiter Engineering o Aston Martins di Prodrive.

omologazione fabbricante Modello Appunti
GT3-001 Maserati Coupé Grand Sportif Light
GT3-002 Schivare Coupé da competizione Viper
GT3-003 Aston Martin DBRS9
GT3-004 Lamborghini Gallardo LP520 GT3
GT3-005 Corvetta Z06.R GT3
GT3-006 Ascari KZ1 GT3
GT3-007 Porsche 911 GT3 Cup Solo 997 generazione 911 GT3, modello 2006
GT3-008 Venturi GT3 Heritage
GT3-009 Ferrari F430 GT3
GT3-010 Ford Racing Mustang FR500C GT
GT3-011 Guado GT GT3 Omologazione scaduta, sostituita da GT3-016
GT3-012 Giaguaro XKR GT3 Omologazione scaduta
GT3-013 Morgan Aero 8 GT3
GT3-014 Loto Exige GT3
GT3-015 Porsche 911 GT3 Cup S
GT3-016 Guado GT GT3 Il design del motore è stato modificato da GT3-011
GT3-017 Audi R8 LMS Include R8 LMS ultra
GT3-018 BMW Alpina B6 GT3
GT3-019 Ferrari 430 Scuderia GT3
GT3-020 Schivare Viper Competition Coupe Series 2
GT3-021 Giaguaro XKR-S GT3 Omologazione scaduta
GT3-022 Morgan Aero Super Sport GT3
GT3-023 BMW Z4 GT3
GT3-024 Lamborghini Gallardo LP600 + GT3 Include Gallardo FL2 GT3 e R-EX
GT3-025 Porsche 911 GT3 R 997 generazione 911 GT3
GT3-026 Corvetta Callaway Z06.R GT3
GT3-027 Guado Mustang VDS GT3 Omologazione scaduta
GT3-028 Mercedes-AMG SLS AMG GT3
GT3-029 Ferrari 458 Italia GT3
GT3-030 Nissan GT-R Nismo GT3
GT3-031 McLaren MP4-12C GT3
GT3-032 Aston Martin V12 Vantage GT3
GT3-033 Chevrolet Camaro GT3
GT3-034 Maserati GranTurismo MC GT3
GT3-035 Bentley GT3 continentale
GT3-036 Schivare Viper GT3-R
GT3-037 McLaren 650S GT3
GT3-038 Audi R8 LMS R8 di seconda generazione, include R8 LMS Evo
GT3-039 Cadillac ATS-VR GT3
GT3-040 Lamborghini Huracán GT3 Include Huracán GT3 Evo
GT3-041 Porsche 911 GT3 R 991 generazione 911 GT3
GT3-042 Mercedes-AMG GT3
GT3-043 BMW M6 GT3
GT3-044 Ferrari 488 GT3
GT3-045 Corvetta Callaway C7 GT3-R
GT3-046 Toyota Lexus RC F GT3
GT3-047 Honda Acura NSX GT3 Include NSX GT3 Evo
GT3-048 Nissan GT-R Nismo GT3 GT-R di seconda generazione
GT3-049 Bentley GT3 continentale Continental GT di seconda generazione
GT3-050 Porsche 911 GT3 R 991.2 generazione 911 GT3
GT3-051 Aston Martin Vantage AMR GT3 Vantage di seconda generazione
GT3-052 McLaren 720S GT3

Serie

Dal 2006, le auto del Gruppo GT3 sono state esclusive o appartenenti a una classe distinta in ciascuna delle seguenti serie:

grassetto indica una serie attiva che attualmente utilizza auto del Gruppo GT3.

  • Serie 24H GT
  • Master ADAC GT
  • Serie asiatica di Le Mans
  • Campionato GT australiano
  • Campionato GT belga
  • Blancpain GT World Challenge America
  • Blancpain GT World Challenge Asia
  • Blancpain GT World Challenge Europa
  • Blancpain GT Series Endurance Cup
  • Campionato GT brasiliano
  • China GT Championship
  • British GT Championship
  • Serie europea di Le Mans
  • Campionato FFSA GT
  • Coppa del mondo FIA GT
  • Coppa delle Nazioni GT FIA
  • Campionato mondiale FIA ​​GT1
  • Campionato europeo FIA GT3
  • GT Asia Series
  • Coppa Michelin Le Mans
  • Intercontinental GT Challenge
  • Serie internazionale GTSprint
  • International GT Open
  • Campionato Italiano GT
  • Campionato GT portoghese
  • Campionato GT spagnolo
  • Serie Super Taikyu
  • Veranstaltergemeinschaft Langstreckenpokal Nürburgring
  • Campionato WeatherTech SportsCar

Inoltre, le seguenti serie consentono a determinate auto del Gruppo GT3 di partecipare insieme ad altri concorrenti:

  • Britcar
  • Sfida Supercar olandese
  • Rolex Sports Car Series
  • Super GT
  • Serie GT svedese
  • V de V Sports Challenge Endurance / GT Tourisme