base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Campo grave

Campo grave

Un campo grave è un cimitero preistorico, tipicamente dell'età del bronzo e dell'età del ferro in Europa.

I campi di tomba si distinguono dalla necropoli per la mancanza di strutture, edifici o marcatori di tomba del primo.

tipi

I campi gravi possono essere classificati per tipo di usanza funeraria:

  • campi tumulus (kurgan)
  • tombe piane
  • file tombe: campi gravi disposti in file
  • ossari
  • tombe a pozzo
  • campi d'urne

Campi tomba celtica

Cultura di Hallstatt
  • Kinding-Ilbling, distretto di Eichstätt, Germania
La cultura La Tène
  • Münsingen-Rain, Berna, Svizzera

Europa settentrionale

Scandinavia

Età del bronzo nordica
  • Jordbro Grave Field, Jordbro, Svezia
  • Sammallahdenmäki, Finlandia
  • Ekornavallen, comune di Falköping, Svezia
  • Gettlinge, Öland, Svezia
  • Tumulo di Itzehoe, Germania
Periodo di vendita
  • Greby, Bohuslän, Svezia
  • Smålandsstenar, Comune di Gislaved, Svezia
  • Trullhalsar, Gotland, Svezia
  • Blomsholm, Bohuslän, Svezia
  • Högom, Medelpad, Svezia
  • Vätteryd, Contea di Skåne, Svezia
  • Hjortahammar, Blekinge, Svezia
  • Li, Halland, Svezia
  • Valsgärde, Contea di Uppsala, Svezia
Viking Age
  • Järvsta, Gävle, Svezia

Pianure del Nord Europa

Cultura di Jastorf
  • Mühlen Eichsen, Schwerin, Germania

Campi tomba alemannici

Uno scheletro maeotae del cimitero vicino alla fattoria del nome di Lenin, regione di Krasnodar, Russia dal IV al II secolo a.C.

I campi tomba alemannici risalgono al V-VIII secolo. Prima della metà del 5 ° secolo, i campi tomba sono piccoli, spesso includono meno di cinque tombe, probabilmente corrispondenti a una sola fattoria o famiglia. La scarsità di tombe nel primo periodo può suggerire una cremazione parziale. Dalla metà alla fine del V secolo, le usanze di sepoltura sembrano cambiare, con l'introduzione di campi più grandi di tombe a schiera.

I campi gravi sono spesso disposti su un terreno elevato fuori dagli insediamenti. La disposizione delle tombe è spesso da est a ovest - la testa del corpo posta all'estremità occidentale, che guarda ad est.

Fino all'inizio del VI secolo, queste tombe a schiera sono accompagnate da tombe singole più prestigiose, tra cui preziose tombe. Quast (1997) presume che il cambiamento del V secolo nella pratica della sepoltura sia dovuto a un rinnovato afflusso di coloni germanici dell'Elba (Svevi del Danubio sfollati dalla migrazione gotica).

Le tombe maschili includono spesso armi: a metà del V secolo in genere un'ascia Francisca, oltre a spathe e lince. Le tombe femminili includono spesso gioielli, come bracciali, orecchini e fibule.

Grandi campi tomba a schiera alemannici sono stati scavati a Lauchheim, Gammertingen, Weingarten, Ravensburg, tutti in Svevia, quello di Ravensburg tra cui oltre 1.000 tombe tra 450 e 710. Il campo di Sasbach comprende oltre 2.000 tombe. Mengen ha oltre 1.000 tombe.

Le tombe alemanniche compaiono a sud del Reno, nell'Altopiano svizzero, dal VI secolo. La colonizzazione alemannica dell'altopiano svizzero apparentemente ebbe luogo nell'area di Basilea, poiché il numero di tombe lì diminuisce simultaneamente. L'afflusso significativo di coloni alemannici sull'altopiano svizzero inizia solo nel VII secolo. I campi gravi di questo periodo includono uno a Elgg-Ettenbühl vicino a Winterthur; con 340 tombe è il più grande campo a sud dell'Alto Reno.

La cristianizzazione degli Alemanni nel VII secolo porta alla fine delle tradizioni dei campi gravi. I morti di questo periodo furono sepolti nei cimiteri vicino alle chiese. Le tombe di prestigio della nobiltà locale sembrano aver resistito alla cristianizzazione delle usanze funebri nell'VIII secolo, probabilmente fino al decreto del 786 di Carlo Magno che vietava la sepoltura pagana.