base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Relazione genetica (linguistica)

In linguistica, la relazione genetica è il termine più antico per la relazione che esiste tra le lingue che sono membri della stessa famiglia linguistica. Il termine relazione genealogica è ora spesso usato per evitare confusione con l'uso non correlato del termine nella genetica biologica. Le lingue che hanno legami genetici tra loro appartengono allo stesso gruppo linguistico, noto come una famiglia di lingue. Questi legami vengono stabiliti mediante l'uso del metodo comparativo di analisi linguistica.

Due lingue sono considerate geneticamente correlate se una discende dall'altra o se entrambe discendono da un antenato comune. Ad esempio, l'italiano discende dal latino. Si dice quindi che l'italiano e il latino siano geneticamente correlati. Anche lo spagnolo discende dal latino. Pertanto, spagnolo e italiano sono geneticamente correlati. Allo stesso modo, il danese, lo svedese e il norvegese sono geneticamente collegati attraverso il ramo germanico settentrionale della famiglia di lingue indoeuropee.

Famiglie linguistiche

La classificazione delle lingue in famiglie linguistiche inizia creando un elenco di parole nelle lingue potenziali che presentano somiglianze lessicali e grammaticali; cioè sono simili nel suono e nel significato. Il prossimo passo è determinare come hanno avuto origine le somiglianze. Esistono tre possibilità: convergenza, indebitamento e origine comune. La convergenza è la somiglianza casuale di suono e significato di una parola in due lingue diverse e "si basa sul principio secondo cui una parola è un'associazione arbitraria di suono e significato". Un esempio di convergenza è che molte lingue non correlate hanno parole simili a mamma e papà per "madre" e "padre". Prendere in prestito i risultati dallo scambio di parole tra le lingue a stretto contatto tra loro. Una volta che la convergenza e il prestito sono stati eliminati come possibili spiegazioni delle somiglianze nel suono e nel significato delle parole, l'ultima spiegazione è di origine comune. Si può presumere che le somiglianze si siano verificate a causa della discesa da un antenato comune e che le parole siano conosciute come affini. L'insieme di tutti gli affini di una parola è l'etimologia della parola.

Interferenza linguistica e indebitamento

Quando le lingue sono in contatto l'una con l'altra, entrambe possono influenzare l'altra attraverso interferenze linguistiche come il prestito. Ad esempio, il francese ha influenzato l'inglese, l'arabo ha influenzato il persiano e il cinese ha influenzato il giapponese in questo modo. Tuttavia, tale influenza non costituisce (e non misura) una relazione genetica tra le lingue interessate. Possono verificarsi interferenze linguistiche tra lingue che sono geneticamente strettamente correlate, tra lingue che sono lontanamente correlate (come l'inglese e il francese, che sono lingue indoeuropee lontanamente correlate) e tra lingue che non hanno relazioni genetiche.

Una teoria riguardante le relazioni genetiche tra le lingue è la monogenesi - l'idea che tutte le lingue conosciute, con l'eccezione di creole, pidgin e lingue dei segni, discendono da una singola lingua ancestrale.

Rappresentazione visiva

Una rappresentazione visiva comune di una famiglia linguistica è data da un albero del linguaggio genetico. Il modello dell'albero viene talvolta definito dendrogramma o filogenesi. L'albero genealogico mostra la relazione delle lingue all'interno di una famiglia, così come l'albero genealogico di un individuo mostra la relazione con i propri parenti. Ci sono critiche al modello dell'albero genealogico. I critici si concentrano principalmente sull'affermazione che la struttura interna degli alberi è soggetta a variazioni in base ai criteri di classificazione. Anche tra coloro che sostengono il modello dell'albero genealogico, ci sono dibattiti su quali lingue dovrebbero essere incluse in una famiglia di lingue. Ad esempio, all'interno della dubbia famiglia delle lingue altaiche, ci sono dibattiti sull'opportunità di includere o meno le lingue giapponese e coreana.

Il modello d'onda è stato proposto in alternativa al modello ad albero. Il modello d'onda utilizza gli isoglossi per raggruppare le varietà linguistiche; diversamente dal modello ad albero, questi gruppi possono sovrapporsi. Mentre il modello ad albero implica una mancanza di contatto tra le lingue dopo la derivazione da una forma ancestrale, il modello d'onda enfatizza la relazione tra le lingue che rimangono in contatto, il che è più realistico.

complicazioni

Alcuni problemi incontrati dal gruppo genetico delle lingue di relazione includono isolati linguistici e linguaggi misti, pidgin e creoli. Lingue miste, pidgin e lingue creole costituiscono tipi genetici speciali di lingue. Non discendono linearmente o direttamente da una sola lingua e non hanno un singolo antenato. Gli isolati di lingua sono lingue non correlate ad altre lingue. Ogni isolato linguistico è considerato come una singola famiglia di lingue con una lingua secondo l' Ethnologue . Includere gli isolati linguistici quando si contano le famiglie linguistiche aumenta notevolmente il numero di famiglie linguistiche.