base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Frank Saldo

Frank Saldo

Frank Saldo (10 luglio 1882 - 1 giugno 1939) (nato come Frank Harold Woollaston ) fu un primo culturista e con i suoi fratelli Monte Saldo ed Edwin Woollaston fu un membro dell'atto forte The Montague Brothers all'inizio del XX secolo.

Nei primi anni

Nato a Holloway a Londra, figlio di George Frederick Woollaston (1828–1896), produttore di scarpe, predicatore metodista e guaritore della fede, e Adelaide Mary (nata Green) (1849–1923), come suo fratello maggiore Monte, Frank Saldo sviluppò un interesse per la cultura fisica in giovane età e con suo fratello ha viaggiato nell'atto teatrale di Eugen Sandow alla fine del 1890. Nel 1901 andò alla Sorbona per studiare Fisiologia. Mentre a Parigi ha modellato per un ritratto di Icaro per l'artista Albert Herter. Rientrato a Londra, dal 1901 al 1902 fu alla Crystal Palace School of Physical Training nel sud di Londra dove studiò gli esercizi correttivi.

Carriera teatrale

Nel 1903 si unì ai suoi fratelli Monte (Alfred Montague Woollaston) e Edwin John Woollaston (1876–1918) per creare l'atto teatrale "I fratelli Montague", e il nuovo atto di uomo forte si aprì all'Ippodromo di Londra. Durante il tour i fratelli apparvero ad Amsterdam, Dresda, Amburgo, Sassonia, Praga e Parigi, in quest'ultima città che si allenava regolarmente nella palestra di Edmond Desbonnet. Al loro ritorno apparvero per una stagione al Padiglione di Londra. Nel 1906 una delle loro nuove routine era "Il sogno dello scultore".

L'atto è stato descritto da Alexander Zass così:

"... Il sipario si alzò rivelando lo studio di uno scultore, con lo scultore (Edwin Woollaston) al lavoro su una riproduzione di una statua classica ben nota. La figura era lo stesso Monte, dipinto e vestito con un'eccellente imitazione del marmo, e dietro di lui era uno specchio, in cui si poteva vedere riprodotta la statua. Dopo aver lavorato per un po ', la scultura si stancò e nascose il suo capolavoro dietro le tende, si allungò a lungo su un divano, presto per essere apparentemente addormentato. Le tende si separarono da sole racconto, rivelando la statua in un'altra posa classica, riflessa di nuovo nello specchio, poi ancora una volta si chiusero, solo per riaprire e ripetere la loro riapertura alla rivelazione di pose e riflessi sempre freschi, fino a quando finalmente la statua e il riflesso dello specchio confrontarsi con l'atteggiamento di un famoso lottatore.
Una pausa, e poi lo specchio che si schianta mentre il 'riflesso' - il fratello Frank, per essere più esplicito - è saltato fuori per lottare con Monte, ed eseguire sul palco una varietà di posture di wrestling. Questa apertura unica è stata seguita da una serie di talenti altrettanto innovativi in ​​cui sono stati calcolati sia i pesi di ferro che quelli umani, chiusi da Monte che preme Frank in alto con una mano e un giro rotatorio dell'esecutore supportato. Questa spirale, tra l'altro, è stata fatta in modo molto intelligente. Mentre Frank si sporgeva per essere appoggiato sul palmo di Monte, il sollevatore avrebbe interposto un disco rotante su cui poggiava la schiena di suo fratello. Così quando Frank era stato premuto in alto, ha permesso a Monte di farlo girare.
In questo frangente, lo scultore avrebbe iniziato a muoversi, dopodiché la statua e il "riflesso" sarebbero saltati indietro e, riprendendo le loro pose originali, soddisfacendo così lo scalpello di marmo ora risvegliato che tutto ciò che era trapelato non era altro che un sogno ... "

Entr'acte disse di questa routine: "Un atto atletico assolutamente originale è dato dai Fratelli Montague. La loro esibizione è intitolata" Il sogno dello scultore "e offre l'ambiente più originale che abbiamo mai visto, essendo atletico e allo stesso tempo efficace quando si tratta di talenti di forza pura e semplice. Il loro lavoro è semplicemente fantastico. "

Anni dopo

Frank Saldo ha lasciato l'atto per concentrarsi sulla scrittura di testi, continuando a lavorare con successo con il pianista Courtlandt Palmer, tra gli altri. Saldo ha scritto il testo di una canzone per Dame Nellie Melba prima di trasferirsi negli Stati Uniti per un periodo in cui ha avuto una carriera di successo come paroliere. Ha scritto il testo del musical Victoria Amoris , che è stato eseguito a New York. Successivamente ha viaggiato molto in Europa.

Durante la prima guerra mondiale Saldo prestò servizio presso il Royal Army Medical Corps e aveva sede presso l'ospedale militare di Frensham Hill. Non è stato inviato al fronte per motivi di salute causati da problemi gastrici. Lasciando l'esercito nel 1919 con il grado di sergente, dal 1920 fino alla sua morte nel 1939, Saldo fu impiegato come docente di addestramento fisico presso il Goldsmith's College, parte dell'Università di Londra. Qui era presidente della Homers and Diggers Society, ed era tesoriere della Dramatic Society del college. Nel 1922 gli fu conferita una qualifica in igiene e vinse una borsa di studio itinerante in Scandinavia dove visitò istituti e scuole di allenamento fisico. In questo periodo divenne membro del Royal Institute of Public Health and Hygiene.

Suo nipote Court Saldo scrisse di lui:

"Frank ha abbandonato le luci della ribalta e la sfera degli uomini forti dopo aver prestato servizio nella prima guerra mondiale, e dimostrando di avere cervelli e muscoli, è diventato un docente di educazione fisica all'Università di Londra. Quegli studenti universitari che lo ricordano come Frank H Woollaston MIH, protagonista di così tante organizzazioni sportive e per 12 anni presidente della University Boxing Association, potrebbe essere sorpreso di sapere che, come Frank Saldo, era un tempo un uomo muscoloso dell'era Sandow, un uomo di copertina della rivista Health & Strength e, come il suo il famoso fratello Monte, aveva vissuto, viaggiato ed è apparso sul palco con il grande Eugen Sandow quando era ancora giovane ".

Sposò Gertrude Ethel (nata Timmins) (1885–1965) nel 1914. La loro figlia Marion Ethel Francis Palmer (nata Woollaston) (1916–2006) divenne medico e sposò un membro del Parlamento.

Frank Saldo morì all'ospedale Middlesex nel giugno del 1939 a 57 anni in seguito a un ictus.