base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Ezra Taft Benson

Ezra Taft Benson

Ezra Taft Benson (4 agosto 1899-30 maggio 1994) era un agricoltore americano, funzionario del governo e leader religioso che servì come 15 ° Segretario dell'Agricoltura degli Stati Uniti durante entrambi i termini presidenziali di Dwight D. Eisenhower e 13 ° presidente di La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni (Chiesa LDS) dal 1985 fino alla sua morte nel 1994.

Biografia

Nato in una fattoria a Whitney, nell'Idaho, Benson era il più grande di undici figli. Era il pronipote di Ezra T. Benson, nominato da Brigham Young membro del Quorum dei Dodici Apostoli nel 1846. Benson iniziò la sua carriera accademica presso lo Utah State Agricultural College (USAC, moderna Utah State University), dove incontrò per la prima volta la sua futura moglie, Flora Smith Amussen. Benson si alternò alla USAC e lavorò nella fattoria di famiglia.

Benson svolse una missione della Chiesa LDS in Gran Bretagna dal 1921 al 1923. Fu mentre serviva come missionario, in particolare un'esperienza a Sheffield, che fece capire a Benson quanto fosse centrale il Libro di Mormon nel messaggio evangelico restaurato e convertendo le persone in SUG Chiesa. Nella sua missione, è stato presidente della Conferenza di Newcastle.

Dopo la sua missione, Benson studiò alla Brigham Young University e finì qui la sua laurea nel 1926. Quell'anno sposò Flora Smith Amussen, poco dopo il suo ritorno da una missione alle Hawaii. Hanno avuto sei figli insieme. Benson ha conseguito un master in scienze economiche nel 1927 presso la Iowa State University. Diversi anni dopo, ha svolto un lavoro preliminare per un dottorato all'Università della California a Berkeley, ma non l'ha mai completato.

Subito dopo aver conseguito il master, Benson è tornato a Whitney per gestire la fattoria di famiglia. In seguito divenne l'agente di estensione dell'agricoltura della contea per la contea di Oneida, Idaho. In seguito fu promosso a supervisore di tutti gli agenti della contea e si trasferì a Boise nel 1930.

Mentre si trovava a Boise, Benson lavorava anche nell'ufficio di estensione dello stato centrale collegato con il servizio di estensione dell'Università dell'Idaho. Ha anche fondato una cooperativa di agricoltori. Benson era sovrintendente dell'Associazione per il miglioramento reciproco dei giovani di Boise Stake e in seguito consigliere della presidenza del palo. Nel 1939 divenne presidente del palo di Boise Idaho. Più tardi, quell'anno, si trasferì a Washington, DC, per diventare segretario esecutivo del Consiglio nazionale delle cooperative agricole, e divenne il primo presidente di un nuovo palo della chiesa a Washington.

Nell'agosto 1989, Benson ricevette la medaglia dei cittadini presidenziali dal presidente George HW Bush.

Apostolo

Nel 1943, Benson andò a Salt Lake City per chiedere consigli ai dirigenti della chiesa se accettare un nuovo lavoro. Inaspettatamente gli dissero che si sarebbe unito a loro. Il 7 ottobre 1943, sia Benson che Spencer W. Kimball (1895–1985) entrarono a far parte del Quorum dei Dodici Apostoli della chiesa, riempiendo due posti vacanti creati dalla morte degli apostoli quell'estate. Poiché Kimball fu ordinato per primo, gli fu data l'anzianità rispetto a Benson nel Quorum. Alla morte di Kimball nel 1985, Benson divenne il presidente della chiesa al suo posto.

L'interesse di Benson per la politica poteva essere visto nelle materie che aveva scelto per i suoi discorsi semestrali alla Conferenza generale. Tre quarti dei 20 discorsi di Benson alla Conferenza generale durante gli anni '60 riguardavano un tema politico. Nel 1967, ad esempio, chiese a David O. McKay il permesso di parlare di "in che modo i comunisti stanno usando i negri per ... fomentare guai negli Stati Uniti". Mentre McKay ha permesso a Benson di parlare su questo argomento, altri apostoli della chiesa erano contrari alle posizioni di Benson. (Di tanto in tanto McKay interveniva per limitare l'uso della chiesa da parte di Benson per promuovere la John Birch Society, come quando cancellò un paio di paragrafi dall'intervento della conferenza di Benson del 1965 dopo una denuncia di Hugh B. Brown.) Quando Joseph Fielding Smith divenne chiesa presidente, a Benson non fu più concesso il permesso di promuovere le sue opinioni politiche.

Nel 1963, la Prima Presidenza mandò Benson in Europa per presiedere al lavoro missionario lì. Alcuni, incluso il New York Times, interpretarono questa mossa come un "esilio" dopo l'approvazione virtuale della John Birch Society alla Conferenza generale da parte di Benson. McKay negò pubblicamente che l'incarico fosse un esilio o un rimprovero, ma altri dirigenti della chiesa, tra cui Joseph Fielding Smith, indicarono che uno scopo nell'inviare Benson in Europa era di rompere i suoi legami con la Birch Society.

Gli insegnamenti di Benson come apostolo sono stati il ​​corso di studio del 2015 nelle lezioni della Società di Soccorso della Chiesa LDS e delle lezioni del sacerdozio di Melchizedek.

Carriera politica

Benson mentre segretario all'Agricoltura

Nel 1948, il candidato alla presidenza repubblicano Thomas E. Dewey si avvicinò a Benson prima delle elezioni di quell'anno per diventare Segretario all'Agricoltura degli Stati Uniti. Sebbene Benson avesse appoggiato il suo lontano cugino Robert A. Taft su Dwight D. Eisenhower per la nomina repubblicana del 1952 e non conosceva Eisenhower, dopo la sua elezione Eisenhower nominò comunque Benson come Segretario all'Agricoltura. Benson accettò con il permesso e l'incoraggiamento del presidente della chiesa David O. McKay; Benson quindi prestò servizio simultaneamente nel Gabinetto degli Stati Uniti e nel Quorum dei Dodici Apostoli.

Benson si oppose al sistema di sostegno dei prezzi del governo e agli aiuti agli agricoltori che gli fu affidato da Eisenhower, sostenendo che si trattava di un socialismo inaccettabile. Ciò nonostante, ha ricoperto la carica di gabinetto per tutti e otto gli anni della presidenza di Eisenhower. È stato selezionato come amministratore designato dell'Emergency Food Agency, parte di un gruppo segreto che è diventato noto come Eisenhower Ten. Il gruppo è stato creato da Eisenhower nel 1958 per servire in caso di emergenza nazionale.

Benson fu un oppositore schietto del comunismo e del socialismo, e un forte sostenitore, ma non un membro ufficiale, della John Birch Society, che lodò come "la più efficace organizzazione non ecclesiale nella nostra lotta contro il socialismo strisciante e il comunismo senza Dio". Quando nel settembre del 1959 Nikita Krusciov arrivò negli Stati Uniti, Benson si oppose alla sua visita. Ha pubblicato un opuscolo del 1966 intitolato "Diritti civili, strumento di inganno comunista". Allo stesso modo, durante una conferenza generale della Chiesa LDS del 1972, Benson raccomandò a tutti i membri della chiesa di leggere il volantino del Nuovo Ordine Mondiale di Gary Allen "Nessuno osa chiamarlo cospirazione". Il rappresentante degli Stati Uniti Ralph R. Harding, durante un discorso al Congresso, accusò Benson di essere "un portavoce della destra radicale" e di usare il suo apostolato per dare l'impressione che la chiesa "approvasse" la John Birch Society. Il presidente Eisenhower ha appoggiato le critiche di Harding a Benson.

Come Taft, Benson ha sostenuto una politica estera non interventista.

Presidenza della chiesa

Benson succedette a Kimball come presidente del Quorum dei Dodici Apostoli nel 1973 e come presidente della chiesa nel 1985. Benson mantenne Gordon B. Hinckley, che era stato il secondo consigliere di Kimball, come suo primo consigliere e scelse Thomas S. Monson come secondo consigliere . Durante i suoi primi anni come presidente della chiesa, Benson diede una rinnovata enfasi alla distribuzione e alla lettura del Libro di Mormon, ribadendo l'importanza di questa scrittura SUG come "la chiave di volta della religione". Dopo la sua sfida all'appartenenza a "inondare la terra con il Libro di Mormon", la chiesa vendette un record di sei milioni di copie del Libro di Mormon quell'anno ai suoi membri per la distribuzione. È anche ricordato per un sermone della conferenza generale che condanna l'orgoglio. Nella sessione del sacerdozio della Conferenza generale dell'aprile 1988, diede un potente sermone agli uomini anziani che erano single, esortandoli a smettere di essere mondani e schizzinosi, ottenere una moglie e crescere una famiglia.

scoutismo

Benson fu un sostenitore permanente dello scoutismo. Ha iniziato nel 1918 come assistente Scoutmaster. Il 23 maggio 1949 fu eletto membro del Consiglio Direttivo Nazionale dei Boy Scouts of America. Ha ricevuto i tre più alti riconoscimenti nazionali nei Boy Scouts of America - Silver Beaver, Silver Antelope e Silver Buffalo - nonché il premio internazionale dello scoutismo mondiale, il Lupo di bronzo.

Problemi di salute e morte

Benson ha sofferto di cattiva salute negli ultimi anni della sua vita a causa degli effetti di coaguli di sangue nel cervello, demenza, ictus e infarti, e raramente è stato visto pubblicamente negli ultimi anni. Alla fine fu reso incapace di parlare a causa dei colpi subiti. Una delle sue ultime apparizioni in cui parlò fu alla sua celebrazione del 90 ° compleanno nel 1989. Benson fece la sua ultima apparizione pubblica al funerale di sua moglie Flora nel 1992. Fu ricoverato in ospedale nel 1992 e 1993 con polmonite.

Benson morì il 30 maggio 1994 per insufficienza cardiaca congestizia nel suo appartamento a Salt Lake City circa 2 mesi prima del suo 95 ° compleanno. I servizi funebri si svolsero il 4 giugno 1994 nel Tabernacolo di Salt Lake e furono condotti da Hinckley. Fu sepolto vicino alla sua casa natale a Whitney, nell'Idaho, nel cimitero di Whitney City. Howard W. Hunter succedette a Benson come presidente della Chiesa LDS.

Opere pubblicate

  • Reed A. Benson., Ed. (1960). So Shall Ye Reap: Indirizzi selezionati di Ezra Taft Benson . Deseret Book Company. ASIN B0007E7BME.
  • Il tappeto rosso . Bookcraft. 1962. ASIN B0007F4WJI.
  • Titolo di libertà . compilato da Mark A. Benson. Deseret Book. 1964.CS1 maint: altri (link)
  • Un Nemico Hath Fatto Questo . Bookcraft. 1969. ISBN 0-88494-184-1.
  • Diritti civili, strumento dell'inganno comunista . Deseret Book. 1969. ASIN B0007FRU42.
  • Dio, famiglia, paese: le nostre tre grandi lealtà . Deseret Book. 1974. ASIN B0006CF3MC.
  • Cross Fire: The Eight Years With Eisenhower . Doubleday. 1976. ISBN 0-8371-8422-3.
  • Questa nazione durerà . Deseret Book. 1977. ISBN 0-87747-658-6.
  • Vieni in Cristo . Deseret Book. 1983. ISBN 0-87747-997-6.
  • La Costituzione: uno stendardo celeste . Deseret Book. 1986. ISBN 0-87579-216-2.
  • Gli insegnamenti di Ezra Taft Benson . Bookcraft. 1988. ISBN 0-88494-639-8.
  • Un testimone e un avvertimento: un moderno profeta testimonia del Libro di Mormon . Deseret Book. 1988. ISBN 0-87579-153-0.
  • Ezra Taft Benson ricorda Le gioie del Natale . Deseret Book. 1988. ASIN B00072PW5E.
  • A Labour of Love: la missione europea di Ezra Taft Benson del 1946 . Deseret Book. 1989. ISBN 0-87579-275-8.
  • Vieni, ascolta la voce di un profeta . Deseret Book. 1990. ISBN 0-87579-351-7.
  • Missionari per abbinare il nostro messaggio . Bookcraft. 1990. ISBN 0-88494-779-3.
  • Eleggere le donne di Dio . Bookcraft. 1992. ISBN 0-88494-838-2.
  • Sermoni e scritti del presidente Ezra Taft Benson . La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni. 2003.
  • Insegnamenti dei presidenti della Chiesa: Ezra Taft Benson . La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni. Il 2014.

Onori postumi

  • Idaho Hall of Fame, introdotto nel 1997
  • Edificio Ezra Taft Benson, Brigham Young University – Idaho