base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Giogaia

Giogaia

Una giogaia è un lembo longitudinale di pelle che pende sotto la mascella inferiore o il collo di molti vertebrati. Mentre il termine è di solito usato in questo specifico contesto, può anche essere usato per includere altre strutture presenti nella stessa area del corpo con un aspetto simile, come quelle causate da un doppio mento o dal sacco vocale sottomandibolare di una rana. In un modo più generale, il termine si riferisce a qualsiasi massa di pelle pendula, come una piega di pelle flaccida sul collo di una persona anziana o il wattle di un uccello. I Dewlaps possono essere considerati come un caruncolo , definito come "una piccola escrescenza carnosa che è una parte normale dell'anatomia di un animale".

mammiferi

Molti mammiferi come cani, conigli e alci possiedono giogaie. Nei bovini zebù, la giogaia è colloquialmente nota come "piega a valigetta". La giogaia si trova anche su conigli femmine, come il coniglio bianco della Nuova Zelanda. Durante la gravidanza, la femmina di coniglio strapperà la pelliccia dalla giogaia per rivestire un nido per i suoi bambini. Sebbene queste masse possano essere indicate come giogaie, sono formate da grasso immagazzinato. La giogaia è presente anche in entrambi i sessi di alce.

Rettili e uccelli

Molti rettili hanno giogaie, in particolare le specie anole di lucertola, che hanno grandi giogaie della pelle che possono estendere e ritrarre. È stato scoperto che la specie anole ha una visione migliorata per la percezione del colore e della profondità. Questa specie è in grado di vedere la colorazione della giogaia da lontano, dando uso e importanza alla giogaia. Queste giogaie sono di solito di colore diverso dal resto del loro corpo e, una volta ingrandite, fanno sembrare la lucertola molto più grande di quanto non sia in realtà. La giogaia viene utilizzata principalmente quando si indicano i confini territoriali e per i maschi per attirare le femmine durante la stagione degli amori. Gli studi hanno scoperto che i pigmenti che generano questo colore sono pterine e carotenoidi. Questi due pigmenti sono i più comunemente visti attraverso gli occhi dell'anole. I pigmenti pterinici e carotenoidi si trovano in tutto il tessuto della giogaia, creando tonalità gialle e rosse. Le lucertole di solito accompagnano il loro movimento della giogaia con bob e altri display. La giogaia si muove attraverso l'estensione e la contrazione. I muscoli che creano questo movimento sono conosciuti come i muscoli ceratoideoidi collegati all'apparato ioidico. Questi muscoli che controllano il movimento della giogaia sono attorno alla gola e alla laringe. Questo è anche dove si trovano i motoneuroni, i neuroni che segnalano il movimento della giogaia. Sebbene molta incertezza risieda intorno allo scopo di questi display, si pensa che il colore della giogaia e dei colpi di testa sia un mezzo per contrastare il rumore di fondo.

Molti uccelli hanno anche giogaie, come polli domestici, alcuni cracidi e alcune guans.