base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Cryptomeria

Cryptomeria

Cryptomeria (letteralmente "parti nascoste") è un genere monotipico di conifere nella famiglia delle cipresse Cupressaceae, precedentemente appartenente alla famiglia Taxodiaceae. Comprende solo una specie, Cryptomeria japonica (syn. Cupressus japonica Lf). È endemico in Giappone, dove è noto come sugi (giapponese: 杉). L'albero è chiamato cedro giapponese o sequoia giapponese in inglese.

Descrizione

La Cryptomeria è un albero sempreverde molto grande, che raggiunge un'altezza fino a 70 m (230 piedi) e un diametro del tronco di 4 m (13 piedi), con corteccia rosso-marrone che si stacca in strisce verticali. Le foglie sono disposte a spirale, aghiformi, lunghe 0,5–1 cm (1⁄4–3⁄8 in); e i coni di semi globulari, 1–2 cm (1⁄2–3⁄4 in) di diametro con circa 20–40 squame. È superficialmente simile alla relativa sequoia gigante ( Sequoiadendron giganteum ), dalla quale può essere differenziata dalle foglie più lunghe (meno di 0,5 cm o 1⁄4 nella sequoia gigante) e dai coni più piccoli (4–6 cm o 1 1⁄⁄ 2–2 1⁄4 in nella sequoia gigante) e la corteccia più dura sul tronco (spessa, morbida e spugnosa nella sequoia gigante).

endemismo

Sugi è stato coltivato in Cina per così tanto tempo che spesso si pensa che sia nativo lì. Le forme selezionate per la produzione di ornamenti e legname molto tempo fa in Cina sono state descritte come una varietà distinta Cryptomeria japonica var. sinensis (o anche una specie distinta, Cryptomeria fortunei ), ma non differiscono da tutta la gamma di variazioni che si trovano allo stato selvatico in Giappone, e non vi sono prove certe che la specie sia mai stata selvaggia in Cina. L'analisi genetica della popolazione cinese più famosa, sul Monte Tianmu, contenente alberi stimati da quasi 1000 anni, supporta l'ipotesi che la popolazione abbia origine da un'introduzione.

Biologia

Cryptomeria cresce nelle foreste su terreni profondi e ben drenati soggetti a condizioni calde e umide, ed è in rapida crescita in queste condizioni. È intollerante ai suoli poveri e ai climi freddi e più asciutti.

È usato come pianta alimentare dalle larve di alcune falene del genere Endoclita tra cui E. auratus , E. punctimargo ed E. undulifer . Il polline Sugi (e hinoki) è una delle principali cause della febbre da fieno in Giappone.

Reperti fossili

Le prime testimonianze fossili di Cryptomeria sono descrizioni basate su organi vegetativi di † Cryptomeria kamtschatica del tardo eocene della Kamchatka, Russia e † Cryptomeria protojaponica e † Cryptomeria sichotensis dell'Oligocene di Primorye, Russia. Diversi scatti a foglia fossile di † Cryptomeria yunnanensis sono stati descritti dagli strati di scena rupeliani del Bacino di Lühe nello Yunnan, in Cina.

Per il Neogene, Cryptomeria è ben rappresentata come coni di semi, germogli a foglia e legno nei reperti fossili di Europa e Giappone. † La Cryptomeria rhenana è stata descritta dal primo tardo miocene al tardo miocene di Rhein a Morsbach, in Germania, dal primo e medio Pliocene del Nord Italia, al medio Pliocene di Dunarobba, in Italia e al primo Pleistocene dell'Umbria, in Italia. † La Cryptomeria anglica è stata descritta dal tardo miocene di La Cerdana, in Spagna, al tardo mediocre del miocene di Brjánslækur, in Islanda e dal tardo miocene al primo Pliocene del Derbyshire, in Inghilterra. † La Cryptomeria miyataensis è stata descritta dal tardo miocene di Akita, in Giappone. La Cryptomeria japonica fu descritta dal tardo Miocene della Georgia e dal Pliocene di Duab, Abkhazia. È stato anche descritto dal Pliocene di Honshu, in Giappone, dal tardo Pliocene di Osaka, in Giappone e dal Pleistocene di Kyushu, in Giappone.

Coltivazione

Legname

Il legno di Cryptomeria japonica è estremamente profumato, resistente agli agenti atmosferici e agli insetti, morbido e con una bassa densità. Il legname viene utilizzato per la realizzazione di doghe, vasche, botti, mobili e altre applicazioni interne. Facile da segare e stagionare, è preferito per costruzioni leggere, scatole, impiallacciature e compensato. Il legno che è stato sepolto diventa verde scuro ed è molto apprezzato. La resina dell'albero contiene acido criptopimarico e fenolico.

Il legno è piacevolmente profumato, di colore rosso-rosa, leggero ma resistente, impermeabile e resistente alla decomposizione. È favorito in Giappone per tutti i tipi di lavori di costruzione, nonché pannelli interni, ecc. Nel distretto di Darjeeling e Sikkim in India, dove è uno degli alberi più in crescita, C. japonica si chiama Dhuppi ed è favorito per la sua luce legno, ampiamente utilizzato nella costruzione di case.

Proprietà meccaniche

In condizioni di aria secca, la densità iniziale del legno di cedro giapponese è stata determinata in circa 300-420 kg / m3. Mostra un modulo di Young di 8017 MPa, 753 MPa e 275 MPa in direzione longitudinale, radiale e tangenziale in relazione alle fibre di legno.

Ornamentale

La Cryptomeria japonica è ampiamente utilizzata nelle piantagioni forestali in Giappone, Cina e Isole Azzorre ed è ampiamente coltivata come albero ornamentale in altre aree temperate, tra cui Gran Bretagna, Europa, Nord America e regioni dell'Himalaya orientale del Nepal e dell'India.

La cultivar 'Elegans' è nota per conservare il fogliame giovanile per tutta la sua vita, invece di sviluppare un normale fogliame adulto quando un anno (vedi l'immagine con diversi germogli). Rende un piccolo albero arbustivo alto 5-10 m (16–33 piedi). Esistono numerose cultivar nane ampiamente utilizzate nei giardini rocciosi e per i bonsai, tra cui "Tansu", "Koshyi", "Piccolo diamante", "Yokohama" e "Kilmacurragh".

Le seguenti cultivar hanno ottenuto il premio di merito al giardino della Royal Horticultural Society (confermato nel 2017):

  • Cryptomeria japonica
  • C. japonica 'Bandai-sugi'
  • C. japonica 'Elegans Compacta'
  • C. japonica 'Globosa Nana'
  • C. japonica 'Vilmoriniana'

Simbolismo

Sugi è l'albero nazionale del Giappone, comunemente piantato intorno a templi e santuari, con molti alberi enormemente imponenti piantati secoli fa. Sargent (1894; The Forest Flora of Japan ) registrò l'istanza di un daimyō (signore feudale) che era troppo povero per donare una lanterna di pietra al funerale dello shōgun Tokugawa Ieyasu (1543–1616) a Nikkō Tōshō-gū, ma chiese invece di essere autorizzato a piantare un viale di sugi, in modo che "i futuri visitatori possano essere protetti dal calore del sole". L'offerta è stata accettata; Cedar Avenue di Nikkō, che esiste ancora, è lunga più di 65 km (40 miglia) e "non ha eguali in maestosità maestosa".

Jōmon Sugi (縄 文 杉) è un grande albero di cryptomeria situato su Yakushima, patrimonio mondiale dell'UNESCO, in Giappone. È il più antico e il più grande tra gli alberi di cryptomeria di vecchia crescita dell'isola ed è stimato tra 2.170 e 7.200 anni.