base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Charles Vess

Charles Vess

Charles Vess (nato il 10 giugno 1951) è un artista fantasy e fumettista americano specializzato nell'illustrazione di miti e fiabe. Le sue influenze includono l'illustratore britannico "Golden Age" Arthur Rackham, il pittore ceco Art Nouveau Alphonse Mucha e l'artista del fumetto Hal Foster, tra gli altri. Vess ha vinto numerosi premi per le sue illustrazioni. Lo studio di Vess, Green Man Press, si trova ad Abingdon, in Virginia.

Biografia

Vita in anticipo e carriera

Charlies Vess ha iniziato a disegnare fumetti da bambino. Si è laureato con un BFA presso la Virginia Commonwealth University (VCU) nel 1974. Mentre alla VCU, i fumetti di Vess sono apparsi su Fan Free Funnies , un tabloid a fumetti pubblicato dal giornale studentesco. La sua prima posizione professionale è stata come animatrice commerciale per Candy Apple Productions a Richmond, in Virginia, che ha ricoperto per circa due anni.

Nel 1976 si trasferisce a New York City e diventa un illustratore freelance. Ha contribuito con illustrazioni a pubblicazioni tra cui Heavy Metal , Klutz Press (ora un'impronta di Scholastic Press) e National Lampoon . Una pubblicazione notevole di questo primo periodo fu The Horns of Elfland (ISBN 0-915822-25-3) pubblicata da Archival Press nel 1979, che Vess scrisse e illustrò.

Dal 1980 al 82 Vess ha lavorato come istruttore d'arte presso la Parsons School of Design di New York City. Durante quel periodo, il suo lavoro è apparso in una delle prime grandi mostre museali di fantascienza e fantasy art, tenutasi al New Britain Museum of American Art nel 1980.

Drawing Down the Moon: The Art of Charles Vess (2011). Copertina di Vess.

Fantasia tradizionale

Alla fine degli anni '80 Vess aveva trovato una nicchia nel mondo della fumetti fantasy con pubblicazioni come The Raven Banner: A Tale of Asgard scritta da Alan Zelenetz e pubblicata da Marvel Comics nel 1985, The Book of Night , pubblicata da Dark Horse Comics nel 1987, e "The Warriors Three Saga" in Marvel Fanfare # 34–37 (settembre 1987-aprile 1988). Ha dipinto la copertina del numero di debutto di Web of Spider-Man (aprile 1985), ha scritto e disegnato una storia di supporto in The Amazing Spider-Man # 277 (giugno 1986) e realizzato la grafica di Spider-Man: Spirits of the Earth romanzo (1990). Nel 1991 ha illustrato l'adattamento ufficiale a fumetti di Hook di Steven Spielberg e ha avuto una tiratura di undici numeri (n. 129-139) come artista di copertina di Swamp Thing di DC Comics nel 1993.

Collaborazioni con Neil Gaiman

Nel 1990, Vess ha iniziato una delle sue collaborazioni più conosciute fino ad oggi, con lo scrittore Neil Gaiman. Ha illustrato "The Land of Summer's Twilight", uno dei quattro episodi della miniserie originale di The Books of Magic , e ha lavorato su tre numeri dell'acclamata serie di The Sandman di Gaiman. Sandman # 19 ("A Midsummer Night's Dream") è un adattamento meta-immaginario dell'opera teatrale di William Shakespeare e nel 1991, quel numero ha vinto il World Fantasy Award per il miglior racconto, l'unico libro a fumetti a cui è stato conferito l'onore, successivamente come organizzatori del premio modificato le regole per escludere specificamente i fumetti. Vess ha contribuito con otto disegni per un inserto basato sulla prosa che è apparso in Sandman # 62 ("The Kindly Ones: 6") e ha illustrato il numero finale della serie, Sandman # 75, un secondo adattamento di Shakespeare ("The Tempest"). Ha disegnato le copertine per la serie spin-off di Books of Faerie Molly's Story (1999).

polvere di stelle

Tra il 1997 e il 1998 la collaborazione tra Vess e Gaiman è continuata nella serie in quattro parti Stardust , una novella in prosa a cui Vess ha contribuito con 175 dipinti. La serie è stata raccolta e pubblicata in formato cartaceo commerciale dalla stampa Vertigo di DC Comics. Stardust ha vinto un Alex Award dalla American Library Association. Ha ricevuto un Mythopoeic Award e Vess ha ricevuto il World Fantasy Award 1999 come miglior artista per il suo lavoro sulla serie.

Nel 1999, il Green Man Press di Vess ha prodotto un portfolio a beneficio di sua moglie Karen, ferita in un incidente d'auto, intitolata A Fall of Stardust , che conteneva due capitoli e una serie di tavole d'arte.

Blueberry Girl

Tra il 2004 e il 2007 Vess ha adattato una poesia di Neil Gaiman in un libro per bambini, Blueberry Girl . Il libro è stato pubblicato da HarperCollins nel 2009. (ISBN 0-06-083808-6)

Tales and Sagas

A partire dal 1995 Vess ha pubblicato da sé una serie semestrale di fumetti intitolata The Book of Ballads and Sagas attraverso la sua Green Man Press. In questa serie Vess ha illustrato gli adattamenti delle tradizionali ballate scozzesi e inglesi scritte da una varietà di collaboratori, tra cui Emma Bull, Charles de Lint, Neil Gaiman, Sharyn McCrumb, Jeff Smith e Jane Yolen. I numeri 1-4 sono stati raccolti e pubblicati come Ballads nel 1997. Il lavoro è stato ristampato come copertina rigida da Tor Books nel 2004 con materiale aggiuntivo, inclusa un'introduzione di Terri Windling.

Collaborazioni con Terri Windling ed Ellen Datlow

Vess ha illustrato una serie di antologie a cura di Terri Windling ed Ellen Datlow, edite da Viking Press. Sono: The Green Man: Tales from the Mythic Forest (2002), The Faery Reel: Tales from the Twilight Realm (2004) e The Coyote Road: Trickster Tales (2007).

Collaborazioni con Charles de Lint

Vess ha lavorato con l'amico e scrittore di lunga data Charles de Lint su almeno una mezza dozzina di pubblicazioni, tra cui Seven Wild Sisters (Subterranean Press, 2002) e progetti correlati A Circle of Cats (Viking, 2003) e Medicine Road (Subterranean Press, 2005, nonché un'edizione successiva di Tachyon Publications, 2009), insieme ad altre citate sopra. Nel 2004 Vess ha realizzato sia una copertina a colori che un'illustrazione in prima pagina e ulteriori illustrazioni interne in bianco e nero per l'edizione del 20 ° anniversario (firmata, limitata) di Moonheart, di de Lint (Subterranean Press).

Collaborazione con Ursula K. Le Guin

Vess è stato scelto da Saga Press per illustrare The Books of Earthsea: The Complete Illustrated Edition (2018), una raccolta di tutti e cinque i romanzi di Earthsea, nonché racconti, tra cui alcune opere inedite. Durante il processo, Vess ha avuto la possibilità di lavorare a stretto contatto con Le Guin, traducendo la sua visione sulla pagina. Vess ha descritto il loro lavoro insieme come una vera collaborazione, dicendo nel 2018 "... Non credo che mi abbia creduto quando ho detto che volevo collaborare. Ma, dopo quattro anni e il signore sa quante e-mail, mi ha inviato una copia del suo ultimo libro, del suo saggio e della sua dedizione per me è stato "A Charles, il miglior collaboratore di sempre". Il libro è stato pubblicato nell'ottobre 2018 e ha vinto un Locus Award 2019 come miglior libro d'arte e un 2019 Premio Hugo per il miglior libro d'arte.

Influssi

In un'intervista del 2004, Vess citò molte influenze artistiche, a cominciare dall'illustratore di libri inglese del 19 ° secolo Arthur Rackham, dicendo:

Ho scoperto il suo lavoro mentre ero ancora al college e me ne sono subito innamorato. La sua arte, a differenza di molti altri artisti che ho scoperto contemporaneamente (Maxfield Parrish, Frank Frazetta, ecc.) Di cui non mi sono mai stancato. Mi ritrovo sempre a imparare cose nuove ogni volta che lo studio. Ma ce ne sono molti altri che mi hanno influenzato, tra cui l'illustratore svedese John Bauer, Howard Pyle, l'illustratore tedesco del XIX secolo Hermann Vogel, Alphonse Mucha (il padre dell'Art Nouveau), Willy Pogany, Kay Nielsen, WH Robinson, Hal Foster e Alfred Bestall (l'illustratore britannico della lunga serie Rupert Bear). Tra i vivi conto Michael Kaluta, Alan Lee, Brian Froud, Lizebeth Zwerger e Terri Windling.

Esposizioni

A partire dal 1989 con "L'arte della fantasia e della fantascienza" al Delaware Art Museum di Wilmington, nel Delaware, una serie di mostre in galleria hanno caratterizzato le opere d'arte di Vess. La mostra della galleria "Storyteller" è apparsa nel 1992 alla Frameworks Gallery di Bristol, in Virginia. L'anno seguente espose opere dal titolo "The Mythic Garden" al Open Air Birch Garden nel Devon, in Inghilterra, e "The Magic" alla Repartee Gallery di Park City, nello Utah.

Nel 1994, dopo essersi trasferito nella Virginia sudoccidentale, un museo locale chiese a Vess di organizzare uno spettacolo che divenne The DreamWeavers: una mostra itinerante di 15 artisti fantasy provenienti da una varietà di campi tra cui illustratori di libri per bambini Jerry Pinkney, Dennis Nolan, Gennady Spirin, Ruth Sanderson e David Wisnieski; illustratori di fumetti Michael Kaluta e lo stesso Vess; artisti della giacca di libro di fantascienza / fantasy Dawn Wilson e James Gurney; illustratori di libri commerciali Scott Gustafson, Brian Froud, Alan Lee e Alicia Austin e il raffinato artista Terri Windling. Lo spettacolo è andato dall'autunno 1994 all'estate 1995.

Da quel momento il lavoro di Vess è apparso in gallerie e mostre museali tra cui:

  • "The Tempest" Spring 1996. Four Color Images Gallery, New York City
  • "Stardust" Primavera - Estate 1998 Cartoon Art Museum, San Francisco.
  • "Good Goddess Arts Exhibition", Johnson City e Abingdon, USA, marzo 1998, 1999 e 2000.
  • "Into the Light", Simposio sul fumetto, Avilles, Spagna, autunno 2000.
  • "Fantasy, Visionaries of the Fantastic" Torino, Italia, Primavera 2002.
  • "A Circle of Cats", 153W Bookstore & Gallery, Abingdon, estate 2003
  • "Ancient Spirit, Modern Voice" (co-curatore e artista partecipante) The DeFoor Center, Atlanta, primavera 2004.
  • Museo Massillon "Earthsea Imagined", Massillon, Ohio, primavera 2018.

Premi

  • Premio Inkpot: per l'eccellenza nel fumetto, 1990.
  • World Fantasy Award: miglior racconto, 1991 per Sandman # 19, di Neil Gaiman e Vess.
  • Premio Eisner: Miglior numero singolo, 1991 per Concrete Celebrates Earth Day , di Paul Chadwick, Vess e Jean "Moebius" Giraud.
  • Comic Creators 'Guild: 1993 Best Cover ( Dark Horse Presents # 75).
  • Premio d'argento (fumetti) 1995, Spettro annuale dell'arte immaginativa.
  • Premio Eisner: Best Penciler / Inker, 1996 per The Book of Ballads and Sagas and Sandman # 75.
  • World Fantasy Award: miglior artista, 1998 per Stardust , scritto da Neil Gaiman.
  • Premio Eisner: miglior pittore / artista multimediale, 2002 per Rose , scritto da Jeff Smith
  • World Fantasy Award: miglior artista, 2010.
  • The Hugo Awards: Best Professional Artist, 2019
  • The Hugo Awards: Best Art Book, 2019 per The Books of Earthsea: The Complete Illustrated Edition , illustrato da Charles Vess, scritto da Ursula K. Le Guin (Saga Press / Gollancz)
  • Locus Awards: miglior artista, 2019
  • Locus Awards: Best Art Book, 2019 per The Books of Earthsea: The Complete Illustrated Edition , illustrato da Charles Vess, scritto da Ursula K. Le Guin (Saga Press / Gollancz

Bibliografia a fumetti

Aardvark-Vanaheim

  • Cerebus # 196 (1995)

Stampa d'archivio

  • The Horns of Elfland (1979)

Libro dei cartoni animati

  • Rose # 1–3 (2000–2002)

Fumetti di Dark Horse

  • Book of Night # 1–2 (1987)
  • Dark Horse Presents # 75, 78 (1993)

Fumetti DC

  • The Big Book Of Grimm # 1 (1999)
  • The Books of Magic # 3 (1991)
  • The Dreaming # 47 (2000)
  • Favole: 1001 Nights of Snowfall HC (2006)
  • Neil Gaiman e Charles Vess 'Stardust # 1–4 (1997–1998)
  • Promethea # 4 (1999)
  • Sandman # 19, 62, 75 (1990-1996)

Green Man Press

  • The Book of Ballads and Sagas # 1–4 (1995–1997)

HM Communications

  • Heavy Metal # v1 # 12, # v2 # 5, # v2 # 6, # v3 # 7, # v8 # 6 (1978–1984)

Fumetti Marvel

  • The Amazing Spider-Man # 277 (1986)
  • Conan the Barbarian # 163 (1984)
  • Conan the King # 20 (1984)
  • Epic Illustrated # 5, 8–10, 16, 21–22, 24, 27 (1981–1984)
  • Heroes for Hope Starring the X-Men # 1 (1985)
  • Hook Magazine # 1 (1992)
  • Kull the Conqueror # 4 (1984)
  • Marvel Fanfare # 6 (Doctor Strange); # 13 (Tales of Asgard); # 34–37 (Warriors Three) (1983–1988)
  • Marvel Graphic Novel # 15 ("The Raven Banner") (1985)
  • Prince Valiant # 1–4 (1994–1995)
  • Spider-Man: Spirits of the Earth HC (1990)
  • Thor # 400 (1989)

Stampa rinascimentale

  • The Forbidden Book # 1 (2001)

Spiderbaby Grafix e pubblicazioni

  • Taboo # 1, 4 (1988–1990)