base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Caroline Cossey

Caroline Cossey (nata il 31 agosto 1954) è una modella britannica transgender. È apparsa nel film di James Bond For Your Eyes Only , e nel 1991 è stata la prima donna trans a posare per Playboy . Dopo la sua apparizione nel film Bond nel 1981, è stata uscita dal tabloid britannico News of the World . Da allora Cossey ha combattuto per il suo diritto di sposarsi legalmente e di essere legalmente riconosciuta come donna.

Vita in anticipo e transizione

Cossey è nato a Brooke, Norfolk. Durante la pubertà, Cossey aveva un aspetto decisamente femminile a causa di una variante della sindrome di Klinefelter, dove, invece di avere il modello cromosomico XY, possiede il genotipo XXXY (le persone con la sindrome di Klinefelter di solito hanno XXY). Nell'autobiografia di Cossey, My Story , descrive un'infanzia infelice, in cui ha sofferto sentimenti confusi e bullismo da parte dei coetanei a causa della sua femminilità. Crescendo, la compagna più vicina di Cossey era sua sorella, Pam, con la quale giocava vestita nei panni della madre. Cossey lasciò la scuola all'età di quindici anni e trovò lavoro in un negozio di abbigliamento e come apprendista macellaio. A sedici anni si trasferì a Londra e lavorò in una varietà di lavori a basso salario.

Cossey iniziò la transizione mentre lavorava come usherette nel West End di Londra. A 17 anni, Cossey stava ricevendo una terapia ormonale, lavorando a tempo pieno in un ruolo di genere femminile come showgirl. Dopo un intervento di mastoplastica additiva, Cossey ha lavorato come showgirl a Parigi e come ballerina in topless a Roma per risparmiare un intervento chirurgico di riassegnazione del sesso (SRS). Dopo anni di cure ormonali e di consulenza, e cambiando legalmente il suo nome, Cossey ebbe il suo ultimo intervento chirurgico il 31 dicembre 1974 al Charing Cross Hospital di Londra.

Modellare la carriera e le uscite della stampa scandalistica

Cossey ora ha iniziato una vita sociale attiva come donna, nascondendo la sua transizione. Alla domanda sulla sua vita da fidanzato, Cossey rispose: "Temo di essere diventato un po 'selvaggio". Ha detto ai tabloid di avere una storia d'amore con il presentatore televisivo Des Lynam, anche se Lynam afferma di non ricordarlo. Lynam, tuttavia, menziona che sta uscendo con lei nella sua autobiografia. Cossey ha lavorato come modella sotto il nome di "Tula". È apparsa in importanti riviste come Australian Vogue e Harper's Bazaar e ha lavorato ampiamente come modella glamour. Era una trilogia per il tabloid britannico The Sun ed è apparsa su Playboy nel 1991.

Nel 1978, Tula vinse una parte nel game show 3-2-1 . Un giornalista scandalistico la contattò, rivelando che aveva scoperto che era transgender e aveva programmato di scriverne. Altri giornalisti hanno fatto ricerche sul suo passato, tentando di intervistare i membri della sua famiglia. Cossey lasciò lo show, convincendo i produttori a liberarla dal suo contratto. Dopo questo incidente, Tula ha mantenuto un profilo più basso, accettando solo incarichi più piccoli.

Tula è stata scelta come extra nel film di James Bond del 1981 For Your Eyes Only . Poco dopo l'uscita del film, il tabloid News of the World è uscito con un titolo in prima pagina che diceva "James Bond Girl Was a Boy". Secondo i suoi stessi racconti, Tula era così sconvolta che pensava al suicidio. Tuttavia, ha continuato la sua carriera di modella. Tula rispose pubblicando I Am a Woman , la sua prima autobiografia.

Vita privata

Tula si fidanzò con il conte Glauco Lasinio, un dirigente pubblicitario italiano, che fu il primo uomo ad uscire con lei conoscendo il suo passato. L'ha incoraggiata a presentare una petizione per i cambiamenti nella legge britannica in materia di transessuali. L'impegno è terminato, ma i suoi sforzi legali sono continuati per sette anni, raggiungendo infine la Corte europea dei diritti umani.

Nel 1985, Tula è apparsa ampiamente nel video di "Some Like It Hot" di The Power Station, apparendo anche nel video della band per "Get It On". Dopo aver rotto con Lasinio, Tula incontrò Elias Fattal, un uomo d'affari, che non era a conoscenza della sua storia fino a quando non gli propose di sposarsi il giorno di San Valentino 1988. Quando glielo disse, invece di respingerla, le chiese semplicemente se si sarebbe convertita al giudaismo. Lei era d'accordo. Si sposarono il 21 maggio 1989, poche settimane dopo che la Corte europea dei diritti dell'uomo decise legalmente di riconoscere Tula come donna. Sono tornati dalla loro luna di miele per scoprire che la News of the World aveva pubblicato una storia sul loro matrimonio.

Il 27 settembre 1990, la Corte Europea ha annullato la sua decisione su un appello del governo britannico. (Il diritto per le persone transgender nel Regno Unito significa che il loro sesso legale non cambierebbe fino al Gender Recognition Act del 2004.) Tula è tornata alla modellistica, che aveva rinunciato quattro anni prima.

Nel 1991, Tula pubblicò My Story , la sua seconda autobiografia. In essa ha fornito i dettagli della sua transizione e della sua battaglia senza successo con la Corte europea. È stata descritta nel numero di settembre 1991 di Playboy , in un dipinto "La trasformazione di Tula", come una persona transgender riconosciuta.

Tula ha sposato il canadese David Finch nel 1992. Vivono insieme a Kennesaw vicino ad Atlanta, in Georgia, negli Stati Uniti.

Bibliografia

  • Tula (1982). Io sono una donna Sfera. ISBN 0-7221-0583-5.
  • Tula (1991). La mia storia Faber e Faber. ISBN 0-571-16251-7.

Appunti

  1. ^ a b c d e f g h i Edgren, Gretchen (settembre 1991). "La trasformazione di Tula (transessuale Caroline Cossey)". Playboy . 38 (9): 102. Archiviato dall'originale il 6 dicembre 2004.
  2. ^ "Tula: The Transsexual Bond Girl". Estratto il 26 maggio 2015
  3. ^ a b c d e f g h i Cossey, Caroline (1991). La mia storia Londra: Faber e Faber. ISBN 0-571-16251-7.
  4. ^ "Sporting kiss and tell's", 8 maggio 2005, Observer Sport Monthly, The Guardian . Estratto il 1 novembre 2007
  5. ^ "21 persone transgender che hanno influenzato la cultura americana". Tempo
  6. ^ (in danese) "Bondpigen var mand", (Bond girl was a man), di Henning Høeg, 23 novembre 2006, BT . Estratto il 1 novembre 2007
  7. ^ Casi segnalati e notevoli Henri Brandman & Co. Solicitors. Estratto il 1 novembre 2007
  8. ^ Clements, Marcelle (15 settembre 1991). "Bellezza / Moda; The Mirror Cracked". Il New York Times . p. 71. Estratto il 25 aprile 2011.
  9. ^ "Una strana coppia degli anni '90: l'uomo di Montreal per sposare il transessuale", di Wendy McCann, The Canadian Press, Kitchener-Waterloo Record , 16 marzo 1992. Anche stampato come "L'uomo di Montreal per sposare il modello transessuale britannico", The Hamilton Spectator , 16 Marzo 1992. Estratto il 30 maggio 2013.

link esterno

  • Caroline 'Tula' Cossey su IMDb
  • Solo per i tuoi occhi Snopes.com, 11 agosto 2007
Controllo dell'autorità
  • GND: 124994547
  • ISNI: 0000 0000 2650 8436
  • LCCN: n83149222
  • NTA: 074739506
  • VIAF: 25981786
  • Identità WorldCat (tramite VIAF): 25981786