base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Campeggio

Campeggio

Un campeggio o una piazzola è un luogo utilizzato per il pernottamento in un'area all'aperto. Nell'inglese britannico, un campeggio è un'area, di solito divisa in una serie di piazzole, dove le persone possono accamparsi durante la notte usando tende o camper o roulotte; questo uso inglese inglese della parola è sinonimo del campeggio di espressione inglese americano. Nell'inglese americano, il termine campeggio generalmente indica un'area in cui un individuo, una famiglia, un gruppo o un'unità militare possono piazzare una tenda o parcheggiare un camper; un campeggio può contenere molti campeggi.

Esistono due tipi di campeggi:

  • un'area improvvisata (come si potrebbe decidere di fermarsi mentre si fa zaino in spalla o si fa un'escursione, o semplicemente adiacente a una strada attraverso il deserto).
  • un'area designata con miglioramenti e varie strutture (vedi sotto).

campeggi

Il termine campo deriva dalla parola latina campus , che significa "campo". Pertanto, un campeggio è in genere costituito da terreni aperti in cui un camper può montare una tenda o parcheggiare un camper. Più specificamente, un campeggio è un'area dedicata riservata al campeggio e per la quale spesso viene addebitata una tariffa per l'utente. I campeggi in genere presentano alcuni (ma a volte no) miglioramenti.

I campeggi dedicati, noti come campeggi , di solito hanno alcuni servizi. I servizi comuni includono, elencati approssimativamente in ordine dal più comune al meno comune:

  • Caminetti o pozzi in cui costruire fuochi (questo può essere un cerchio di rocce, un recinto di metallo, una griglia di metallo, un punto di cemento o anche solo un buco).
  • Accesso stradale per veicoli
  • Una ghiaia o un cuscinetto di cemento su cui parcheggiare un veicolo
  • Tavoli da picnic
  • Spazi contrassegnati che indicano un limite per un camper o un gruppo di camper
  • Prenotazioni per garantire che ci sarà spazio disponibile per il campo
  • Collegamenti di utilità, come acqua elettrica e fognature, principalmente per l'uso di rimorchi da viaggio, veicoli ricreativi o simili
  • Piattaforme sollevate su cui installare tende
  • Acqua potabile convogliata

I campeggi possono includere ulteriori servizi:

  • Toilette (annessi)
  • Servizi igienici e docce a filo
  • Lavelli e specchi nei bagni
  • Un piccolo negozio
  • Impianti doccia (con o senza acqua calda)
  • Legno gratis o in vendita per l'uso in cucina o per un falò
  • Bidoni della spazzatura o grandi bidoni della spazzatura in cui posizionare i rifiuti

Il campeggio al di fuori di un campeggio designato può essere vietato dalla legge. Si pensa che sia un fastidio, dannoso per l'ambiente ed è spesso associato alla vagabondaggio. Tuttavia, alcuni paesi hanno leggi e / o normative specifiche che consentono il campeggio su terre pubbliche (vedi Freedom to roaming ). Negli Stati Uniti, molti parchi nazionali e statali dispongono di campeggi dedicati e talvolta consentono anche ai visitatori di accamparsi improvvisamente in backcountry. Le foreste nazionali statunitensi hanno spesso dei campeggi consolidati, ma in genere consentono il campeggio ovunque, ad eccezione di una certa distanza da fonti d'acqua o aree sviluppate. Il campeggio può anche essere vietato in alcune "aree speciali" delle foreste nazionali contenenti forme di terra o vegetazione insolite. E se le condizioni lo consentono, è necessario un permesso per i fuochi al di fuori dei campeggi sviluppati.

In Gran Bretagna, è più comunemente noto come campeggio selvaggio ed è per lo più illegale. Tuttavia, la Scozia ha una vista rilassata e il campeggio selvaggio è legale nella maggior parte della Scozia.

In molte parti del Canada, la "sgrossatura" è considerata una regione selvaggia che si accampa su terreni pubblici di proprietà del governo, noti come terreni della corona e comunemente chiamati "la boscaglia". Non ci sono servizi di alcun tipo e in genere non ci sono sviluppi se non la possibilità di disboscare strade o sentieri ATV e poche regole oltre l'obbligo in alcune province di spostare il sito di almeno 100 metri ogni 21 giorni.

Aree camper / roulotte

In Nord America molti campeggi dispongono di strutture per veicoli ricreativi e sono anche noti come parchi camper. Strutture simili nel Regno Unito sono conosciute come Caravan Parks. Il Kampgrounds of America (KOA) è una grande catena di campeggi commerciali situati negli Stati Uniti e in Canada. Molti viaggiatori preferiscono utilizzare KOA, o campeggi simili, in alternativa ad hotel o motel.

Sia i campeggi commerciali che quelli governativi applicano in genere una tariffa nominale per il privilegio di accamparsi lì, per coprire le spese e, nel caso di un campeggio indipendente, per realizzare un profitto. Tuttavia, ci sono alcuni in Nord America che non applicano una tassa d'uso e si basano su fonti come donazioni e dollari delle tasse. Anche pernottare in un parcheggio di grandi magazzini è comune (chiamato "boondocking"), e alcuni rivenditori accolgono camper nei loro parcheggi. Alcuni parchi camper offrono spazi per tutto l'anno.

Parchi roulotte

Spesso confusi con campeggi, campeggi e aree camper, i parchi roulotte sono costituiti da residenti a lungo termine o semi-permanenti che occupano case mobili, roulotte o camper.

Parco vacanze

Il parco vacanze è una versione del Regno Unito del parco roulotte nordamericano. Creato per consentire alle località costiere di consentire la creazione di alloggi temporanei e ad alto reddito, in base alle leggi di pianificazione del Regno Unito, nessun residente è permanente e il parco deve essere completamente chiuso a tutti per almeno due mesi ogni anno. Tutte le case mobili sono disponibili per l'affitto dal proprietario del terreno, oppure le piazzole vengono noleggiate a lungo termine dal proprietario del terreno e la casa mobile del contratto di locazione posta sul campo. Il contratto di locazione di proprietari di siti permanenti include la fornitura da parte del proprietario del terreno di acqua, fognature e manutenzione generale del sito e dei terreni. Alcuni villaggi turistici includono un piccolo campeggio per coloro che visitano la zona, dove possono pagare per piazzole o roulotte e camper. I campeggi itineranti hanno pieno accesso alle strutture dei villaggi turistici, tra cui il lavaggio e la doccia dei vestiti. La maggior parte dei villaggi turistici comprende un blocco centrale di intrattenimenti, che può includere un negozio, ristoranti e un teatro multiuso utilizzato sia per l'intrattenimento teatrale che per attività.

Tipi di alloggi per villaggi turistici nel Regno Unito

Caravan Case Vacanze

I villaggi turistici variano in dimensioni e tipo, così come i tipi di alloggio disponibili al loro interno. Le roulotte sono una scelta popolare tra i vacanzieri e le varietà moderne sono complete di funzionalità come doppi vetri e riscaldamento centralizzato, fornelli, frigoriferi, docce, approvvigionamento di acqua calda / fredda, ingresso di elettricità e gas. Una roulotte standard è una singola unità, costruita per un massimo di 14 piedi di larghezza.

Altri tipi di case mobili includono Lodges e Park Homes che sono più costosi delle roulotte e offrono funzionalità più lussuose. I lodge di fascia più alta possono essere costruiti utilizzando alcuni degli stessi metodi dei tradizionali edifici in mattoni e malta e includono materiali familiari come cartongesso e pareti con linguette e scanalature per un risultato finale molto simile a una casa standard. Un lodge standard utilizza materiali simili a quelli di una roulotte standard come legno, cartongesso e compensato, dove la differenza principale è la larghezza extra. Lodge e Parkhomes possono avere dimensioni fino a 22 piedi di larghezza e 45 piedi di lunghezza, rendendoli una scelta popolare tra famiglie numerose e grandi gruppi.

Le case vacanza possono essere affittate su una base ad hoc o acquistate - le roulotte possono essere acquistate da circa £ 30.000 mentre le case del parco e le casette possono costare tra £ 100.000 e £ 500.000.

Posizioni certificate e certificate

Le posizioni certificate e certificate sono siti di roulotte di proprietà privata più piccoli che devono essere approvati dal Camping & Caravanning Club con sede nel Regno Unito e da The Caravan Club (e altre organizzazioni). Questi campeggi sono normalmente riservati esclusivamente ai membri del Club. Questi campeggi più piccoli sono autorizzati a operare ai sensi del Public Health Act 1936 e The Caravan and Control of Development Act del 1960.

Campeggio in backcountry

Negli Stati Uniti, il campeggio fuoripista o disperso è comune nelle grandi aree protette non sviluppate. Queste aree sono raggiungibili solo a piedi, in bicicletta, in canoa oa cavallo. Le aree di campeggio sono di solito campeggi o "zone" stabiliti, che hanno un numero massimo predeterminato di persone a cui è consentito soggiornare nella sezione per notte. Sono state imposte norme severe in materia di conservazione degli alimenti e protezione delle risorse. Di solito in parchi organizzati o aree selvagge, i campeggi backcountry richiedono un permesso, che può essere gratuito, ottenibile presso i centri visitatori e le stazioni di ranger. Il campeggio in backcountry in altre aree potrebbe non richiedere un permesso.

Storia

stati Uniti

Come per il campeggio, i campeggi precedevano l'automobile. Quando il presidente Theodore Roosevelt parlò al Congresso nel 1901, chiese la creazione di campeggi gratuiti sulle terre federali. Già quattro parchi nazionali - Yellowstone, Sequoia, Yosemite e Mount Rainier - furono istituiti e quando il Congresso formalmente istituì il National Park Service nel 1916, l'America aveva una dozzina di parchi nazionali.

Mentre una manciata di campeggi, sia pubblici che privati, potevano essere trovati in destinazioni turistiche, già nel 1936 era ancora difficile trovare posti dove fermarsi lungo il percorso per questi parchi. Invece, era comune per gli automobilisti lasciare la strada e allestire un campo di proprietà privata. Questa pratica non solo ha rafforzato l'immagine negativa e nomade dei viaggiatori in camper, ma è stato un danno per espandere il mercato dei rimorchi. La Trailer Coach Manufacturers Association ha iniziato a fare pressioni sugli stati per stabilire standard di risanamento e ha lavorato con leader civili e commerciali per creare ulteriori campeggi, sottolineando i vantaggi economici di un campeggio nella loro comunità. La Denver Civic Association scrisse che un campeggio era essenziale per una città quanto una stazione ferroviaria. Gli sforzi dell'industria del rimorchio sono stati efficaci. Il numero di campeggi nella directory dei campeggi del Trailer Travel Magazine raddoppiò a 1.650 entro la fine del 1936 e promise di raddoppiare nuovamente entro la fine del 1937.

Anche i campeggi stessi sono cambiati. Martin Hogue scrisse: "I primi campeggi pubblici negli Stati Uniti non erano altro che grandi radure dedicate, prive di alberi, all'interno delle quali concentrare gruppi di turisti". A un patologo vegetale di nome Emilio Meinecke, fu commissionato lo studio dell'effetto motorio turismo nelle sequoie nel 1929. Le raccomandazioni di Meinicke spiegarono che invece di consentire ai campeggiatori di parcheggiare a casaccio all'interno di un parco, l'impatto del camper sull'ambiente poteva essere ridotto al minimo attraverso le strade del campeggio formando un circuito a senso unico che portava a singoli speroni di parcheggio accanto a ciascun campeggio. Sebbene in seguito avrebbe continuato a scrivere l'effetto dei campeggiatori sulla natura, presentando un memorandum al National Forest Service nel 1935 intitolato "The Trailer Minace", aveva stabilito il progetto di base per i campeggi ancora oggi utilizzati.

Film e documentari

  • Carry On Camping (1969)
  • The Forest Primeval (1983)
  • Camping del Terrore (1987)
  • Indian Summer (1993)
  • Sune's Summer (1993)
  • Camping Cosmos (1996)
  • Ponterosa (2001)
  • Mon été au camping (2003)
  • Happy Camper (Camping sauvage) (2004)
  • Once I Was a Beehive (2015)