base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Armero

Armero

Armero , o Armero-Guayabal , è un comune nel dipartimento di Tolima, in Colombia. Secondo il Dipartimento Nazionale di Statistica della Colombia, 12.852 vivevano nella città nel 2005. La sua temperatura media è di 27 ° C. Fu fondato nel 1895, ma non fu ufficialmente riconosciuto come sede della regione fino al 29 settembre 1908, dal presidente Rafael Reyes. La città era originariamente chiamata San Lorenzo. Nel 1930, il nome fu cambiato in Armero in memoria di José León Armero, un martire nazionale.

Poiché la regione divenne il principale produttore di cotone nel paese, la città fu chiamata la Città Bianca della Colombia. Fu una prospera area agricola fino al 1985.

La sede originale della regione fu distrutta il 13 novembre 1985, dopo che un'eruzione del vulcano Nevado del Ruiz produsse lahar che seppellirono la città e uccisero circa 23.000 persone. All'epoca circa 31.000 persone vivevano nell'area. L'incidente divenne noto come la tragedia di Armero. Mentre la distruzione della città ha reso le notizie del mondo a sé stanti, la vittima più conosciuta è stata Omayra Sánchez, una ragazza che è morta dopo essere stata intrappolata dall'acqua e dal cemento fino al collo per tre giorni. Dopo questo evento, la città di Guayabal fu assegnata come sede del comune di Armero, rendendo Armero una città fantasma.

I sopravvissuti furono trasferiti nelle città di Guayabal e Lérida dove ricevettero alloggio e denaro, sebbene poco fu fatto per aiutare i sopravvissuti a ricostruire le loro vite.

Nella zona in cui si trovava la città, i sopravvissuti hanno creato un vasto cimitero. Dove ognuno aveva una casa, costruirono una tomba con un epitaffio. In questo modo, costruirono una nuova città simbolica chiamata Camposanto .

Armando Armero è una fondazione creata per portare lo sviluppo sociale ed economico in una zona che è stata devastata a seguito dell'ultima eruzione di Ruiz. Ha creato il Centro di interpretazione della Memoria e della Tragedia de Armero, il primo Centro di interpretazione della memoria di una catastrofe naturale al mondo situato esattamente dove si sono verificati gli eventi. Ci sono siti commemorativi in ​​ciascuno dei luoghi importanti della città (come ospedali, parchi e teatri) vicino alle rovine. In questi, i visitatori possono conoscere la città come esistevano prima della tragedia.