base di conoscenza
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

altretamine

altretamine

L'altretamina (nome commerciale Hexalen ) è un agente antineoplastico. È stato approvato dalla FDA degli Stati Uniti nel 1990.

usi

È indicato per l'uso come singolo agente nel trattamento palliativo di pazienti con carcinoma ovarico persistente o ricorrente in seguito a terapia di prima linea con combinazione a base di cisplatino e / o alchilante.

Non è considerato un trattamento di prima linea, ma può essere utile come terapia di salvataggio. Ha anche il vantaggio di essere meno tossico rispetto ad altri farmaci usati per il trattamento del carcinoma ovarico refrattario.

Meccanismo

L'esatto meccanismo con cui l'altretamina esercita il suo effetto anticancro non è noto ma è classificato da MeSH come agente antineoplastico alchilante.

Si ritiene che questa struttura unica danneggi le cellule tumorali attraverso la produzione della formaldeide di specie debolmente alchilanti, un prodotto della N- demetilazione mediata dal CYP450. Somministrata per via orale, l'altretamina viene ampiamente metabolizzata al primo passaggio, producendo principalmente metaboliti mono e didemetilati. Ulteriori reazioni di demetilazione si verificano nelle cellule tumorali, rilasciando formaldeide in situ prima che il farmaco venga escreto nelle urine. Gli intermedi carbinolamina (metilolo) del metabolismo mediato dal CYP450 possono anche generare specie di imminio elettrofilo che sono in grado di reagire in modo covalente con DNA guanina e residui di citosina e proteine. Sono stati dimostrati il ​​reticolazione del DNA mediato dall'imminio e il reticolazione dell'interstrando DNA-proteina, mediati sia dall'intermedio dell'imminio che dalla formaldeide, sebbene il significato del reticolazione del DNA sull'attività antitumorale dell'altretamina sia incerto.

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali includono nausea, vomito, anemia e neuropatia sensoriale periferica.

interazioni

La combinazione con piridossina (vitamina B6) riduce la neurotossicità, ma è stato scoperto che riduce l'efficacia di un regime di altretamina / cisplatino. L'inibitore del MAO può causare grave ipotensione ortostatica quando combinato con altretamina; e la cimetidina può aumentare la sua emivita di eliminazione e tossicità.